Approfondimenti del giorno



Finanziamenti dei soci in contanti congiuntamente ad una contabilità inattendibile, consentono al Fisco di presumere maggiori ricavi non dichiarati dalla società pari all’ammontare dei finanziamenti stessi.
E’ questa la conclusione raggiunta dalla Corte di Cassazione legittimando l’accertamento di maggior reddito in capo ai soci e in capo alla società da costoro partecipata.
Articolo riservato agli abbonati


Nel DQ del 26 Ottobre 2020:
1) Enti del Terzo Settore: adeguamenti statutari di associazioni non riconosciute costituite con atto pubblico
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Cause che consentono alle pubbliche amministrazioni di rifiutare le fatture elettroniche
3) E’ rimborsabile il credito IVA per l’acquisto delle stazioni di ricarica veicoli elettrici
4) Rinvio Bonus Librerie e altre brevi di fisco
5) L’esperto tributarista, in società, oltre che difensore tributario può esercitare l’attività d’impresa
6) Nozione di mercato regolamentato rilevante nella normativa in materia di imposte sui redditi: consultazione pubblica della bozza di circolare
7) Approccio strategico alla sostenibilità, un documento del Corporate Reporting Forum
8) Accordo di ruling c.d. Patent Box: presentazione delle dichiarazioni integrative
9) Importo anticipato dall’INPS: istruzioni operative sulle prestazioni erogate ai lavoratori per malattia
10) Lavoratori poligrafici: istruzioni sulla rimessione in termini per la presentazione della domanda di pensione
Articolo riservato agli abbonati

In una società di persone non vi è presunzione assoluta di attribuzione ad ogni socio dei redditi, avvenendo l’attribuzione in modo indipendente dalla percezione effettiva del reddito stesso.
Il meccanismo di imputazione c.d. “per trasparenza” e la tassazione del socio indipendentemente dalla percezione del reddito, realizza un litisconsorzio necessario tra società e soci che garantisce la pienezza del contraddittorio tra le parti.
Articolo riservato agli abbonati

E' cambiata la possibilità di accesso all’incremento della pensione di inabilità, cd. “incremento al milione”, a seguito della sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito l’illegittimità della norma che prevedeva tale incremento solo per i soggetti titolari di tale pensione con età superiore a 60 anni. Vediamo come funziona e cosa comporta l’incremento al milione.
Articolo ad accesso libero

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenze

Il caso del giorno

Superbonus 110%: quel che è necessario sapere sulla principale agevolazione prevista dal Decreto Rilancio. Rispondiamo ad alcuni dubbi dei nostri lettori: chi può chiederla? Quali sono gli interventi ammessi? In cosa consiste la detrazione? Come funziona la cessione del credito d'imposta o lo sconto in fattura? E' possibile il cumulo con altre agevolazioni?

Il parere dell'esperto

Le agevolazioni fiscali saranno riconosciute unicamente agli Enti del Terzo Settore che si iscriveranno al RUNTS, per cui non è difficile dedurre che dette iscrizioni spingeranno gli enti a effettuare le modifiche richieste ai propri statuti per accedere ai vantaggi fiscali che si potranno ottenere. In un lavoro a parte, saranno esaminate le agevolazioni fiscali per le A.P.S. e le O.D.V..

Ultimi articoli





E' cambiata la possibilità di accesso all’incremento della pensione di inabilità, cd. “incremento al milione”, a seguito della sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito l’illegittimità della norma che prevedeva tale incremento solo per i soggetti titolari di tale pensione con età superiore a 60 anni. Vediamo come funziona e cosa comporta l’incremento al milione.
Articolo ad accesso libero

In una società di persone non vi è presunzione assoluta di attribuzione ad ogni socio dei redditi, avvenendo l’attribuzione in modo indipendente dalla percezione effettiva del reddito stesso.
Il meccanismo di imputazione c.d. “per trasparenza” e la tassazione del socio indipendentemente dalla percezione del reddito, realizza un litisconsorzio necessario tra società e soci che garantisce la pienezza del contraddittorio tra le parti.
Articolo riservato agli abbonati

Finanziamenti dei soci in contanti congiuntamente ad una contabilità inattendibile, consentono al Fisco di presumere maggiori ricavi non dichiarati dalla società pari all’ammontare dei finanziamenti stessi.
E’ questa la conclusione raggiunta dalla Corte di Cassazione legittimando l’accertamento di maggior reddito in capo ai soci e in capo alla società da costoro partecipata.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 26 Ottobre 2020:
1) Enti del Terzo Settore: adeguamenti statutari di associazioni non riconosciute costituite con atto pubblico
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Cause che consentono alle pubbliche amministrazioni di rifiutare le fatture elettroniche
3) E’ rimborsabile il credito IVA per l’acquisto delle stazioni di ricarica veicoli elettrici
4) Rinvio Bonus Librerie e altre brevi di fisco
5) L’esperto tributarista, in società, oltre che difensore tributario può esercitare l’attività d’impresa
6) Nozione di mercato regolamentato rilevante nella normativa in materia di imposte sui redditi: consultazione pubblica della bozza di circolare
7) Approccio strategico alla sostenibilità, un documento del Corporate Reporting Forum
8) Accordo di ruling c.d. Patent Box: presentazione delle dichiarazioni integrative
9) Importo anticipato dall’INPS: istruzioni operative sulle prestazioni erogate ai lavoratori per malattia
10) Lavoratori poligrafici: istruzioni sulla rimessione in termini per la presentazione della domanda di pensione
Articolo riservato agli abbonati

Il rapporto Fisco-Contribuente dovrebbe basarsi sulla fiducia e sulla trasparenza, invece il sistema tributario italiano è troppo complesso e sembra disattendere i propositi di affidamento del contribuente promessi a suo tempo con lo Statuto dei diritti del contribuente.
Articolo riservato agli abbonati



L'indetraibilità dell'IVA per i soggetti che operano in ambito sanitario ed effettuano solo operazioni esenti: appare evidente che l'operatore sanitario che non ha potuto detrarre l'IVA sugli acquisti inerenti la propria attività finisca per "scaricare" questo maggior costo sul paziente o comunque su chi fruisce di tali servizi, aumentando il costo finale della sua prestazione.
Articolo ad accesso libero





La convalida delle dimissioni comporta una tutela “rafforzata” per futuri e neo genitori. Ma quando è necessario che le dimissioni siano convalidate presso l’ITL per il lavoratore padre? A tale interrogativo risponde l’Ispettorato del Lavoro, il quale chiarisce che, per accedere alla convalida delle dimissioni, non è necessario che il soggetto abbia previamente fruito del congedo di maternità/paternità.
Articolo riservato agli abbonati

Nel Dq del 23 Ottobre 2020:
1) Procedure di iscrizione nel Registro unico nazionale del terzo settore: Decreto in Gazzetta Ufficiale
2) Nel versamento della rata di acconto IRAP di novembre 2020 da tenere conto degli ultimi chiarimenti “ufficiali”
3) Modalità di versamento unificato della TARI e del TEFA per l'anno 2021
NOTIZIA IN EVIDENZA 4) Fisco, online le faq di Agenzia-riscossione su stop cartelle fino al 31 dicembre 2020
5) “Superbonus” del 110%: i controlli per il visto di conformità, documento del Cndcec/Fnc
6) Covid-19: decontribuzione Sud, le indicazioni operative
7) Domande di invalidità civile: semplificata la modalità di scelta del pagamento
8) Detraibilità Iva per la società con acquisti di servizi di telefonia mobile ricaricabile in veste di utilizzatore finale del servizio
9) Imposta di bollo su accordi e convenzioni stipulati tra ente pubblico non economico ed altre pubbliche amministrazioni
10) Benefici “prima casa” anche per la casa pre-posseduta
Articolo riservato agli abbonati

Con la proroga dello stato di emergenza disposto dal Governo con il Decreto Legge n. 125/2020 sono state introdotte ulteriori misure per affrontare il periodo emergenziale; tra queste, spicca la proroga per l’invio delle domande di trattamenti di cassa integrazione e assegno ordinario e dei dati utili al pagamento diretto di tali prestazioni. Il termine ultimo è infatti ora fissato al 31 ottobre 2020.
Articolo riservato agli abbonati

Proponiamo un'analisi delle problematiche fiscali che riguardano il contratto di affitto d'azienda: il problema della gestione degli ammortamenti, l'affitto dell'unica azienda, il caso dell'imprenditore individuale, il problema dell'abuso di diritto...
Articolo riservato agli abbonati


Il termine “controllo di gestione” sta diventando un mantra nel mondo dei commercialisti e dei consulenti contabili… L’idea di sottofondo è che il commercialista possa svolgere i propri compiti con successo anche impersonando la figura del controller aziendale.
Articolo ad accesso libero

Bonus bancomat: partirà in forma sperimentale dal prossimo 1° dicembre 2020 e fino al 31 dicembre 2020 poi da gennaio sarà standard. Il massimo rimborso o "Cashback" previsto per i pagamenti elettronici effettuati nel mese di dicembre ammonta a 150 euro. Ecco tutte le regole da rispettare per poter accedere al rimborso
Articolo ad accesso libero

Bel DQ del 22 Ottobre 2020:
1) E’ divenuta ufficiale la proroga dei termini di notifica delle cartelle, ma con strascichi
2) Commercialisti, protocollo d’intesa con lo Sportello Unico per l’immigrazione
3) Società non quotate: In pubblica consultazione le norme di comportamento del collegio sindacale
4) Commercialisti: responsabilità professionale, il cerchio si stringe
5) Scambio automatico di informazioni su conti finanziari: ulteriori giurisdizioni oggetto di comunicazione
NOTIZIA IN EVIDENZA - 6) DDL Malattia liberi professionisti: “Iniziativa positiva, dare tutele a chi oggi non ne ha”
7) Regime fiscale del trasferimento delle partecipazioni dalla sfera istituzionale a quella commerciale di una fondazione
8) Regime fiscale dei contributi di assistenza sanitaria versati dal datore di lavoro e dal lavoratore, anche in quiescenza, ad enti o casse aventi esclusivamente fine assistenziale
9) Ritenute e compensazioni in appalti e subappalti, enti non profit liberi da incombenze per l’attività istituzionale; Altre risposte ad interpelli
Articolo riservato agli abbonati



Spesso le imprese non hanno predisposto in modo definitivo la documentazione per la penalty protection ai fini del transfer pricing alla data di invio della dichiarazione dei redditi. Questa, infatti, è generalmente finalizzata in un momento successivo. Ovviamente, in mancanza di detti documenti, nessuno ha il coraggio di barrare la casella 4 del rigo RS106, in quanto consapevoli che la C.M. 58/E/2010 prevede un inasprimento delle sanzioni nel caso in cui i verificatori non ricevano la predetta documentazione a seguito della barratura. Si pone, quindi, il concreto problema di valutare se la mancata barratura possa essere sanata in un momento successivo. Alcuni autori offrono una risposta positiva richiamando la disciplina della remissione in bonis. Chi scrive, invece, non condivide questa impostazione e cerca di rinvenire nel nostro sistema altri spunti per ammettere la "ravvedibilità" dell'omessa barratura della casella.
Articolo riservato agli abbonati


Il decreto Agosto apporta alcune modifiche alla disciplina prevista per l’applicazione della detrazione al 110%, cd. superbonus, introdotto dal decreto Rilancio in riferimento alle spese relative a specifici interventi di efficienza energetica e di misure antisismiche sugli edifici, fornendo, inoltre, un importante chiarimento in merito alla definizione di accesso autonomo esterno.
Articolo ad accesso libero

Nel DQ del 21 Ottobre 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Attività di commercio elettronico: la mancanza di professionalità e di competenze informatiche non libera dalle pretese del Fisco
2) Parrucchieri: occhio ai consumi dello shampoo, da cui scaturiscono gli accertamenti fiscali
3) Dichiarazioni fiscali liberamente modificabili, anche in sede contenziosa
4) Raddoppio del contributo unificato e notifica del provvedimento sanzionatorio
5) Covid-19: detrazione sui mutui salva anche l’accorpamento tra due unità sia pure tardivo
6) Anche i contributi facoltativi versati per il riscatto della laurea sono deducibili
7) Con reddito fondiario in Italia spetta il Superbonus 110% al frontaliere che lavora in Svizzera
8) Miopia: lentine con Iva al 4% anche se colorate
9) Il credito d’imposta sui canoni di affitto spetta anche alla sublocazione dell’Asd
10) F24 Accise: pronto il codice tributo per riscuotere le entrate derivanti dalla raccolta delle scommesse sportive
Articolo riservato agli abbonati

La figura giuridica del trust prevede, per effetto della determinazione di un settlor (disponente) e in capo a un trustee, l’esercizio di un potere e il sorgere di un obbligo, di cui quest’ultimo deve rendere conto, di amministrare, gestire o disporre dei beni in conformità alle disposizioni del trust e secondo le norme imposte dalla legge al trustee, in vista di una particolare finalità (trust di scopo) o a vantaggio di un determinato beneficiario (trust con beneficiario).
Il trust ai fini fiscali è un soggetto IRES, nonché “centro di imputazione” di rapporti giuridici suscettibile di creare peculiari effetti valutabili in sede di controllo fiscale e accertamento, con alcune sostanziali differenze, però, dipendenti dalla sua qualificazione come trust opaco (autonomo soggetto di imposta) o trasparente (con imputazione diretta dei redditi prodotti in capo ai beneficiari individuati).
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 20 Ottobre 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Covid-19: accesso al contributo a fondo perduto in caso di liquidazione avviata prima del 31 gennaio 2020
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Covid-19: determinazione dei requisiti di accesso al contributo a fondo perduto
3) Investimenti: incentivo fiscale solo per la “PMI innovativa ammissibile”
4) Lavoratori autonomi agricoli: chiarimenti sul pagamento della prima rata “post” beneficio da esonero contributivo under 40
5) Gestione Agricoltura: al via l’emissione Avvisi Bonari dall’INPS
6) Differito di 12 mesi il termine di avvio della notifica delle cartelle esattoriali
7) Covid-19: ulteriori chiarimenti in tema di IRAP e di versamento degli acconti
8) Covid-19: requisiti di accesso al contributo a fondo perduto della società iscritta nel Registro Imprese un mese dopo la costituzione
9) Covid-19: spese per l'acquisto di un sistema di gestione del denaro contante; altri interpelli del giorno
10) Richiesta per l’applicazione della maggiore aliquota e/o per la rinuncia alle detrazioni d’imposta: le indicazioni operative
Articolo riservato agli abbonati


C’è tempo fino al 10 dicembre per l’invio della domanda di decontribuzione per contratti di solidarietà: lo ricorda il Ministero del Lavoro, il quale specifica come quest’anno, rispetto al passato, si prevedono novità riguardo alle modalità di accesso alla domanda telematica, che potrà essere effettuato solamente se si è in possesso di identità digitale SPID e non più con le credenziali Cliclavoro.
Articolo riservato agli abbonati




Il D.L. Semplificazione è intervenuto, fra l’altro, sui termini per l’esecuzione esattoriale.
Verifichiamo, quindi, la norma introdotta e l’impatto che presenta sull’agente della riscossione, rilevando altresì le classiche misure di tutela del credito erariale.
Articolo riservato agli abbonati




Nel DQ del 19 Ottobre 2020:
1) Presentazione Comunicazione opzioni per interventi edilizi e Superbonus (CIR20)
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) La fattura elettronica trasmessa al SdI dopo il 31 dicembre 2020 con data antecedente non sarà scartata
3) Precompilata: spese sanitarie veterinarie e di altri oneri solo tracciabili
4) Osservatorio del Mercato Immobiliare: online le quotazioni del 1° semestre 2020
5) Base imponibile Iva ridotta se il debitore non paga sia pure per la cessata attività
6) Covid-19: chiarimenti per la proroga al 31 ottobre per l’invio delle domande di CIG
7) Flusso Uniemens: istituiti codici decorrenti da novembre 2020
8) TFR: coefficiente di rivalutazione di settembre 2020
Articolo riservato agli abbonati

Articoli in evidenza

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it