Approfondimenti del giorno



L’Agenzia delle Entrate ha recentemente esaminato una fattispecie di abuso del diritto nella quale, previa scissione della società istante, ciascuna società beneficiaria veniva ad avere nei propri statuti una clausola che consentiva la conversione di azioni “speciali” in azioni ordinarie a seguito del decesso dell'esponente di prima generazione.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 23 Ottobre 2019:
1) Accertamento contro società di persone senza l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei soci: tutto il giudizio è nullo
2) Finanziamenti a tasso zero: sono deducibili ai fini IRAP gli oneri finanziari inseriti nel bilancio alla voce B7 “Costi per servizi”
3) Direttiva Ue 2018/1910: novità Iva in vigore dal 1° gennaio 2020
4) Il regime forfettario per le Partite Iva è salvo: nota dei commercialisti
5) Legge di delegazione europea 2018: è ora ufficiale
NOTIZIA IN EVIDENZA - 6) Modello dichiarazione di successione al restyling
7) A Palermo si fa sul serio contro gli evasori fiscali, linea dura del Comune
8) Detraibilità dell’IVA sulle consulenze: come si evince il requisito dell’inerenza
Articolo riservato agli abbonati


Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenze

Il caso del giorno

Il parere dell'esperto

Ultimi articoli

Con la presa visione della bozza del decreto fiscale, ove è contenuta la norma della cosiddetta “precompilata IVA”, riaffiorano vecchi timori di alcuni professionisti addetti ai lavori, quei consulenti e intermediari fiscali che temono che un certo tipo di lavoro potrà essere svolto prevalentemente dalla stessa Agenzia delle entrate.
Articolo ad accesso libero

Qual è il regime sanzionatorio previsto in caso di tardiva emissione della fattura elettronica? Per il primo semestre del periodo d’imposta 2019, le sanzioni non trovavano applicazione qualora la fattura elettronica fosse regolarmente emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica dell’IVA relativa all’operazione documentata. Quali sono invece le sanzioni al temine del periodo transitorio in caso di errata emissione della fattura elettronica?
Articolo riservato agli abbonati


Nel DQ del 22 Ottobre 2019:
1) Antiriciclaggio: l’obbligo dell’individuazione del titolare effettivo
2) Regimi forfettari e dei minimi al restyling
3) Nel decreto fiscale (bozza) la precompilata IVA: timori e preoccupazioni fondati o meno per i consulenti fiscali?
4) Decorrenza dei termini per ricorrere
5) Sisma & Onlus: uno studio associato e 28 Commercialisti aiutati economicamente
6) Dichiarazione costituzione Gruppo Iva: le novità del modello Agi/1
7) ISA: emendamenti e proposte dei Commercialisti
8) Contratto di espansione: ulteriori chiarimenti
Articolo riservato agli abbonati

I lavoratori in possesso di un permesso di soggiorno provvisorio, in attesa di quello definitivo, devono essere retribuiti con strumenti tracciabili, pena l’irrogazione delle sanzioni stabilite dalla L. n. 205/2017, la quale ha introdotto il divieto di utilizzo di contanti per la corresponsione della retribuzione o di parte della stessa. Ciò avviene perché in effetti gli istituti bancari, ai fini dell’identificazione del soggetto, possono avvalersi anche del permesso di soggiorno provvisorio, il quale è da considerare come un valido documento di identificazione del soggetto.
Articolo riservato agli abbonati

Il contraddittorio è un principio ormai acquisito nelle procedure tributarie, che consente l’ingresso “sistematico” nei procedimenti delle ragioni del contribuente. Come si dirà, il D.L. n. 34/2019 ne ha previsto l’obbligo generalizzato.
Inoltre, secondo una recente ordinanza della Cassazione, in assenza di contraddittorio non si determina automaticamente la nullità dell'atto, gravando sul contribuente l’onere di dimostrare che le ragioni che avrebbe potuto far valere non sono pretestuose.
In questo articolo vediamo anche le prospettive rispetto ai nuovi ISA.
Articolo riservato agli abbonati

Perchè possa essere fondato l'accertamento fiscale nei confronti di un commercialista non è sufficiente individuare l'importo della tariffa consigliata ad esempio da una delle Associazioni professionali per un certo tipo di servizio e moltiplicarlo per il numero delle prestazioni effettuate.
Articolo ad accesso libero

Nel DQ del 21 Ottobre 2019:
1) Onorari Commercialista: l’accertamento fiscale non può basarsi solo sulle tariffe sindacali consigliate
2) Comunicazione opzione cessione/sconto in fattura sul web delle Entrate
3) Come conservare digitalmente le note spese analogiche
4) Riordino disciplina di sostegno/sviluppo delle start-up in G.U.
5) Vendite di beni tramite marketplace: la comunicazione entro il 31 ottobre, ecco chi è tenuto alla presentazione
6) Fatturazione elettronica, conservazione sostitutiva e registro giornaliero di protocollo: nota Cndcec
NOTIZIA IN EVIDENZA - 7) Pace fiscale: partite 700mila lettere dall’Agenzia Entrate Riscossione
8) Attività agricola e non: l’ISA si applica soltanto sul reddito d’impresa
9) Niente esenzione dalle ritenute sugli interessi dovuti in relazione al prestito intercompany
Articolo riservato agli abbonati



L’accertamento di maggior imponibile IVA a carico di una società di persone, se autonomamente operato, non determina, in caso d’impugnazione, la necessità d’integrare il contraddittorio nei confronti dei soci, salvo che l’Ufficio abbia contestualmente proceduto, con un unico atto, ad accertamenti ai fini anche di altre imposte, fondati su elementi comuni.
Articolo riservato agli abbonati


Il carattere afflittivo della sanzione Iva non è incompatibile con l'operatività del privilegio generale, espressamente sancita dall'art. 2752 c.c., laddove l'assoggettamento del debitore a procedura concorsuale non implica successione nella titolarità delle relative situazioni giuridiche, ma mero spossessamento del debitore, non essendo pertanto ravvisabile alcuna modifica o traslazione del soggetto passivo del tributo, ed attuandosi unicamente il concorso del credito per sanzioni, secondo i principi generali, con gli altri crediti nei confronti della debitrice.
Articolo riservato agli abbonati

Le ZES sono solo una parte delle misure necessarie per far decollare il Mezzogiorno, ma da sole non bastano.
Il nuovo approccio dell’Italia allo sviluppo economico nel sud è quello di sposare i fondi strutturali dell’UE con incentivi per le imprese all’interno di zone a sviluppo economico limitato. Non è chiaro che questo approccio funzionerà, ma è un cambiamento gradito a ciò che è successo prima.
Articolo ad accesso libero

Nel 2022 – secondo le intenzioni della UE - cambierà il sistema di tassazione degli scambi intraUE, sostituendo l’attuale sdoppiamento della tassazione (esenzione nel Paese di partenza e tassazione nel Paese di destinazione) con la tassazione nel Paese di destino (quello in cui avviene il consumo). Ma non sarà così per tutti: i soggetti “certificati” continueranno ad utilizzare il sistema (sdoppiato) con applicazione del reverse charge.
In questo articolo analizziamo i profili dell'IVA che verrà (forse), puntando il mouse alle operazioni di commercio elettronico
Articolo ad accesso libero

Nel DQ del 18 Ottobre 2019:
1) Salta la proroga al 16 marzo 2020 della rata dei soggetti ISA, precedentemente comunicata dal MEF?
2) Rivalutazione TFR, l’indice ISTAT di settembre é 1,41
3) Al via il reverse charge Iva per gli appalti d’opera
4) Anche se antieconomica, è detraibile l’Iva sulla spesa per servizi infragruppo resi da soggetti esteri
5) Bilanci delle SRL nel triennio 2016-2018: andamento positivo
6) Brexit, raggiunto l’accordo. Sabato il voto del Parlamento britannico
7) E-mail di alert dall’INPS per gli avvisi bonari di artigiani/commercianti
8) Comunicazione delle “chiamate” dei lavoratori intermittenti: chiarimenti
NOTIZIE IN EVIDENZA 9) Dalla Corte di Giustizia UE: Telecamere nascoste sul posto di lavoro: in alcuni casi lecite - Il diritto alla difesa non si tocca
10) Manovra: malumori M5s su stretta partite Iva, si cambi
11) Commercialisti: “La manovra mette nel mirino il lavoro autonomo”
12) Per la conservazione sostitutiva delle note spese estere, quali documenti analogici originali unici, occorre l’intervento del Notaio
Articolo riservato agli abbonati



È legittimo l’accertamento all'odontoiatra fondato sul numero di guanti monouso acquistati nel corso dell’anno poiché tale dato può indicare, secondo la comune esperienza, compensi non dichiarati?
Il presente contributo analizza il cd. “guantometro” e le strategie di controllo del Fisco alla luce di recenti interventi del giudice di legittimità.
Analisi di un nuovo caso di accertamento analitico-induttivo, che interessa la categoria dei dentisti
Articolo riservato agli abbonati

L’indennizzo derivante da cessazione di attività commerciale, disciplinato dal D.Lgs. n. 207/1996 è ora divenuto strutturale grazie alla Legge di Bilancio 2019.

Ciò comporta che è ormai fisso anche il contributo dello 0,09% destinato al finanziamento del Fondo in questione.

Vediamo così nel dettaglio come accedere all’indennizzo fino al raggiungimento dei requisiti pensionistici.

Articolo riservato agli abbonati


Nel DQ del 17 ottobre:
1) Manovra 2020: è tutto ok, salvo intese
2) Deducibili le spese legali dell’avvocato distrattario
3) Commercialisti: ok alla ricongiunzione presso la Cassa di previdenza
4) DSU: approvati modello tipo e istruzioni di compilazione
5) Eventi sismici: ripresa degli adempimenti ora fissata al 15 gennaio 2020
6) Imprese e commercialisti per un fisco più semplice: ecco le misure prioritarie
7) F24 Accise: ridenominati dei codici tributo
8) Bonus cinema 2019 utilizzabile nel 2020, ma in F24 si indica il 2019
NOTIZIA IN EVIDENZA - 9) Posta privata: notifica atti esente Iva
Articolo riservato agli abbonati

Come noto, il contribuente che, dopo aver presentato in maniera regolare il Modello 730/2019 entro il 23 luglio 2019, si accorge della presenza di eventuali errori o omissioni nella compilazione, può presentare al Caf o professionista abilitato il Modello 730 Integrativo entro il 25 ottobre 2019 al fine di correggere le anomalie seguendo modalità pratiche operative ben precise a seconda della casistica.
Articolo riservato agli abbonati


Il Ministero del Lavoro ha messo a disposizione un nuovo applicativo per l’invio delle istanze di decontribuzione a seguito di contratto di solidarietà.
Ecco le istruzioni da seguire per l’accesso alla procedura che sarà da ora in poi l’unica ammessa per l’accesso alla decontribuzione per Contratto di Solidarietà.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 16 Ottobre 2019:
NOTIZIA IN EVIDENZA 1) Vendita di beni online: prime comunicazioni entro il 31 ottobre 2019
2) Notifica via pec solo da indirizzi risultanti da pubblici elenchi
3) Valida la notifica via pec anche se gli allegati sono illeggibili
4) Notifiche via pec della cartella di pagamento: ok al formato PDF/A
5) E’ slittato il pagamento della rata del 16 novembre 2019 al 16 marzo 2020
6) In leggero calo le entrate tributarie per la proroga concessa ai soggetti ISA
7) Sport Bonus: dal 15 ottobre 2019 riaprono i termini per la presentazione delle istanze
8) Riqualificazione energetica: non cedibile il credito all’originario titolare della detrazione
9) Commercialisti: Assemblea dei Presidenti il 4 dicembre 2019 si parlerà del futuro della professione
10) Fusione societaria: normativa di contrasto alla compensazione delle perdite fiscale disapplicabile
Articolo riservato agli abbonati

La Corte di Cassazione torna ad occuparsi del procedimento di reclamo-mediazione, istituto nato in un contesto storico segnato dalla spinta dalla mediazione civile ex art. 1 del D.Lgs. n. 28/2010, dalla quale si distingueva per l'assenza di un mediatore chiaramente terzo rispetto alle parti della (potenziale) controversia e per la connotazione (anche) marcatamente amministrativa. Analizziamo i concetti espressi dalla Corte.
Articolo riservato agli abbonati

In questo approfondimento dedicato alle opportunità dell'istituto del Trust, svolgeremo una analisi comparata della tassazione dei dividendi a seconda della natura del percettore e del Paese di provenienza degli utili.
Si tratta di una valutazione fondamentale fin dalla prima fase di costruzione di un modello di Trust e non solo.
Articolo ad accesso libero


Nel DQ del 15 Ottobre 2019:
1) Manovra 2020: verso detassazione aumenti salariali; soglia per il contante resta a 3000 euro
NOTIZIA IN EVIDENZA 2) Modello Redditi omesso: credito recuperabile l’anno successivo
3) Si all’accertamento settoriale se il contribuente nella fase del contradditorio non si giustifica adeguatamente
4) Fattura elettronica: per i controlli fiscali niente più vincoli privacy
5) Phishing anche via Pec: attenzione alle false mail sulla fatturazione elettronica
6) Revisione del Regolamento sugli abusi di mercato
7) Per la possibili passività, non misurabili, basta un richiamo tra le note di bilancio, iscrizione nel fondo per le altre
8) INPS per tutti: parte il progetto per l’integrazione sociale
9) Pensioni: applicazione aliquota maggiore e rinuncia detrazioni 2020
10) INAIL: adeguamento della Tabella di indennizzo del danno biologico
Articolo riservato agli abbonati


Il contribuente può utilizzare le dichiarazioni di terzi acquisite fuori processo, rilevando come elementi indiziari che concorrono a formare il convincimento del giudice.
Tali dichiarazioni, infatti, hanno il valore probatorio proprio degli elementi indiziari e, se presentano i caratteri di gravità precisione e concordanza, danno luogo a presunzioni.
Articolo riservato agli abbonati

La scelta Make or Buy non è solo una questione di costi: molti altri elementi devono e possono essere presi in considerazione. Certamente è anche una questione di costi, che deve essere affrontata valutando le risorse specifiche che sarà possibile risparmiare con l'eventuale scelta Buy, tenuto conto dell’orizzonte temporale di riferimento e del momento a partire dal quale un’eventuale riorganizzazione dell’azienda sarà in grado di garantire vantaggi concreti e non solo potenziali.
Articolo riservato agli abbonati

In quali casi è possibile avvalersi dei contratti di lavoro stagionale senza essere soggetti alla disciplina in materia di limiti al ricorso ai contratti a termine.

Per avvalersi del contratto stagionale è necessario fare riferimento ai casi specifici indicati dalla legge o dai contratti collettivi, come nel caso specifico dei contratti di lavoro stagionale nel settore radiotelevisivo, per la preparazione e produzione di spettacoli di durata prestabilita.

Vediamo quindi le regole del contratto a termine e la risposta del MLPS.

Articolo ad accesso libero

Articoli in evidenza

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it