Approfondimenti del giorno

Se è vero che il tempo è la risorsa scarsa per definizione, in questo periodo di frenetica evoluzione e trasformazione nonché di inevitabile timore ed incertezza, questa realtà è ancora più attuale. Uno dei problemi spesso riscontrato dagli utenti è quello di accedere agevolmente ai servizi telematici messi a disposizione di società ed enti dall’Agenzia delle Entrate per accedere al cassetto fiscale nonché a fatture e corrispettivi al fine di registrare l’indirizzo telematico, generare il QR-Code, visualizzare le fatture elettroniche inviate e ricevute, delegare i servizi di fatturazione elettronica ecc. Vediamo pertanto la modalità più semplice e veloce per risparmiare tempo prezioso
Articolo riservato agli abbonati

Nell’ambito della prassi commerciale è possibile che, per fatti sopraggiunti rispetto all’erogazione iniziale delle somme soggette a ritenuta, il datore di lavoro o il committente sostituto di imposta dia luogo al recupero di quanto corrisposto a titolo di retribuzione o di compenso professionale. Ora, sul piano operativo, la gestione della citata ripetizione delle somme può determinare qualche incertezza applicativa posto che, come appresso commentato, sono insorte discordanze interpretative tra prassi e giurisprudenza per la tematica non certo di secondo piano, del computo o no delle ritenute fiscali e previdenziali nella determinazione delle somme oggetto di restituzione
Articolo riservato agli abbonati

L’ambito oggettivo e soggettivo di applicazione dalla fattispecie illecita del riciclaggio è stato oggetto di approfondita analisi giurisprudenziale che – sul punto – ha fornito, nel tempo, interessanti spunti di riflessione, soprattutto con riguardo: alla rilevanza dell’illecito risparmio fiscale come reato presupposto del riciclaggio; alla possibilità di ritenere integrato il delitto di cui all’art. 648 bis c.p. anche qualora lo stesso abbia avuto ad oggetto proventi illeciti derivanti da condotte fiscali fraudolente commesse in territorio estero; alla configurabilità del riciclaggio in assenza di un mirato accertamento giudiziale del relativo reato presupposto
Articolo ad accesso libero

1) Reddito di lavoro dipendente: niente detassazione premi di risultato
2) Attestazione bonus pubblicità rilasciabile dal Commercialista
3) Agenti di commercio: proroga di termini in materia di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA
4) Software sulla fatturazione elettronica: proteste dall’Associazione dei Commercialisti
5) Per i ricavi non dichiarati il fisco chiama in causa il vero responsabile: l’interposto non è soggetto passivo di imposta
6) Governo: la corretta applicazione della dichiarazione integrativa
7) Enti locali, al via il corso e-learning gratuito per revisori
8) Credito d’imposta per la fattura elettronica
Articolo riservato agli abbonati

In caso di perdite su crediti per piccole somme l’aver avviato o meno le procedure giudiziarie di recupero non è dirimente, anche considerato che le procedure esecutive non conducono praticamente mai a risultati concreti. Il fatto che la banca avesse dimostrato di aver inviato raccomandate e di aver affidato la pratica ad una società di recupero crediti era dunque una prova ragionevolmente affidabile ai fini della deduzione. In caso poi di perdite da transazioni con clienti ciò che rileva è solo l’oggettività della perdita
Articolo riservato agli abbonati

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenze

Il caso del giorno

Il parere dell'esperto

Esiste la possibilità, al verificarsi di determinate condizioni, di porre una società di capitali in liquidazione senza dover ricorrere alla verbalizzazione notarile. Si tratta di quei casi, espressamente elencati nel primo comma dell’art 2484 C.C., nei quali lo scioglimento non avviene per volontà dei soci, ma per previsione normativa, al verificarsi di determinati fatti oggettivi

Ultimi articoli


1) Corte Ue: nel pro rata IVA il valore iniziale del bene al momento della sua cessione
2) E-bay sotto controllo dal fisco; Costi deducibili anche se antieconomici; coop di lavoro senza Ires? le condizioni da rispettare; Niente raddoppio dei termini per chi non si avvale di sanatorie fiscali
3) Il regime fiscale della nuova impresa sociale
4) La Terza Età: disponibile la Guida realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato
5) Modalità di calcolo del pro-rata provvisorio di detrazione del Gruppo IVA nel suo primo anno di operatività
6) Il lavoratore non può rifiutare mansioni inferiori
7) Commercialisti: Linee guida in materia di attestazione antimafia
8) Imposta di bollo e attività negoziale: pubblicato nuovo studio del Notariato
9) Participation exemption e dote
10) Valutazione anti-abuso scissione totale non proporzionale
Articolo riservato agli abbonati

Il comma 2 dell’art.2 del D.L. Fiscale prevede che gli inviti al contraddittorio cui agli artt. 5, comma 1, lett.c) e 11, lett.b-bis, del D.Lgs. n.218/97, notificati entro la data in vigore del Decreto fiscale, possono essere definiti con il pagamento delle somme complessivamente dovute per le sole imposte, senza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori, entro 30 giorni dalla predetta data...
Articolo riservato agli abbonati

L’ipotesi di IVA applicata anche quando non dovuta è frequente. Gli operatori economici, nei casi dubbi, preferiscono applicare l’IVA piuttosto che escluderla, ovvero applicare una aliquota IVA in misura superiore a quella effettiva. Secondo l’ultimo intervento del giudice di legittimità è innovativo il riconoscimento del diritto alla detrazione dell'IVA corrisposta in misura maggiore rispetto a quanto dovuto
Articolo riservato agli abbonati

Dal 1° gennaio 2019 entrerà in vigore l’obbligo generalizzato dell’emissione delle fatture in formato elettronico. Dall’inizio del nuovo anno l’adempimento riguarderà ogni soggetto con alcune limitate eccezioni. Gli studi professionali e le imprese dovranno modificare completamente la propria organizzazione ed il loro modo di operare
Articolo ad accesso libero

Con il Decreto fiscale in corso di approvazione da parte del Consiglio dei Ministri viene apportata una importante modifica al D.Lgs. n. 151/2015: è soppresso l’obbligo di invio del LUL - Libro Unico del Lavoro - in modalità telematica che sarebbe entrato in vigore il prossimo 1° gennaio 2019. Tale disposizione in materia di trasmissione telematica non è stata seguita da alcun Decreto Ministeriale con le disposizioni applicative cosicché si è rimasti in bilico fino all’ultimo momento in attesa di conoscere come e se i datori di lavoro avrebbero avuto l'obbligo dal nuovo anno. Con la definitiva soppressione di questa ulteriore incombenza sarà così possibile mantenere invariate le regole finora attuate
Articolo riservato agli abbonati

Il Disegno di Legge predisposto dal Prof. Maurizio Villani sarà presentato dalla Lega per la sua approvazione! Tante le novità proposte, che porteranno (finalmente) alla nascita della magistratura tributaria, specialistica ed autonoma, equiparata alle già esistenti magistrature ordinaria, amministrativa e contabile
Articolo ad accesso libero


Non sono poche le imprese commerciali e di produzione di beni che, nel bilancio alla data del 31 dicembre 2018, dovranno procedere alla svalutazione delle rimanenze di merci in magazzino. In tale ottica si pone la problematica riferita alla valutazione del margine di obsolescenza delle merci acquistate da diversi anni e rimaste invendute per le più svariate ragioni. L’applicazione di diversi metodi civilistici e contabili di deprezzamento adottati dal redattore del bilancio determinano ricadute differenti in ambito tributario
Articolo riservato agli abbonati

Esiste la possibilità, al verificarsi di determinate condizioni, di porre una società di capitali in liquidazione senza dover ricorrere alla verbalizzazione notarile. Si tratta di quei casi, espressamente elencati nel primo comma dell’art 2484 C.C., nei quali lo scioglimento non avviene per volontà dei soci, ma per previsione normativa, al verificarsi di determinati fatti oggettivi
Articolo riservato agli abbonati


1) IVA: Sono detraibili i servizi di consulenza resi da altra società acquisita
2) Avvocati, commercialisti, notai: professionisti verso il futuro
3) Contanti: i professionisti comunicano on line al Mef le infrazioni dei clienti
4) Novità in materia di regimi doganali
5) Guida al risparmio energetico: l’Agenzia delle entrate pubblica la versione aggiornata
6) Revoca fruizione credito d’imposta per investimenti pubblicitari incrementali
7) E-fattura: moratoria di un anno sulle sanzioni per errori in buona fede
8) CNDCEC: Speciale riforma del Terzo settore, poca convenienza per i circoli sportivi dilettantistici
9) Decontribuzione premi di produttività: modalità operative per fruire del beneficio
10) Altri documenti di prassi previdenziale del giorno
Articolo riservato agli abbonati


Si premette che la disciplina giuridica e la giurisprudenza sull’Anatocismo e l’Usura Bancaria è complessa. In primis bisogna conoscere tutti i documenti fondamentali che le banche rilasciano quando un cliente sottoscrive un contratto bancario, che sono fondamentali in un momento successivo per la gestione di una controversia. L'articolo esamina come procedere in caso di verifiche su mutui, leasing e conti correnti in generale, anche attraverso alcuni casi di giurisprudenza
Articolo riservato agli abbonati

Con recente ordinanza la Corte di Cassazione torna ad occuparsi di accertamento integrativo. Nel caso in questione, la controversia è approdata in Cassazione per effetto del ricorso proposto dall’Amministrazione finanziaria contro la sentenza della CTR Campania che ha annullato la ripresa a tassazione di canoni di locazione indebitamente detratti in relazione all'attività di avvocato. Esaminiamo gli sviluppi della vicenda...
Articolo ad accesso libero


1) Trattamento ai fini Iva per le attività socio-educative svolte dall’azienda agricola
2) Ok al rimborso dell’Iva anche se il bene non è dell’impresa: istruzioni della dichiarazione Iva da modificare
3) TFR: Coefficiente di rivalutazione per settembre 2018
4) Antiriciclaggio: il notariato si dota delle regole tecniche ex Dlgs 90/2017
5) Contratto di prestazione occasionale e Libretto famiglia
6) Condono, massimo vantaggio per chi parte da sopra 75.000 euro
7) La flat tax (regime forfettario allargato) vale solo per ricavi fino a 65mila euro?
8) Truffe online: tentativo di phishing al sito INPS
9) Reato per l’omesso versamento Iva, l’interesse non conta
10) L’obbligo di indossare un abbigliamento può incidere ai fini della distinzione tra lavoratore autonomo o meno
Articolo riservato agli abbonati

L’INPS ha fornito alcune precisazioni in merito agli obblighi contributivi per le attività di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.) svolte da soggetti non residenti, alla luce dei recenti interventi legislativi in materia di iscrizione alla Gestione separata INPS. In particolare, vengono fornite indicazioni in merito alla corretta applicazione delle norme in materia di legislazione applicabile ai soggetti iscritti alla Gestione separata INPS. Vediamo quindi nel dettaglio quando il lavoratore deve essere assoggettato alla legislazione italiana e quando invece a quella estera
Articolo riservato agli abbonati

L’Agenzia delle Entrate ha risposto ad un interpello riguardo l’applicabilità dell’aliquota IVA al 10% ai contratti di appalto stipulati per la costruzione di immobili aventi i requisiti di fabbricati “Tupini”. L’istante è un imprenditore agricolo in possesso di una concessione edilizia per la costruzione di tre appartamenti di cui due da destinare all’attività agrituristica e uno da destinare come “prima casa” del proprietario. L’Agenzia delle Entrate ha specificato che, nel caso di acquisto o costruzione di fabbricati, immobili, case o anche porzioni di abitazioni che rispettano la Legge Tupini, si applica l’aliquota del 10% qualora l’acquirente sia una persona fisica che utilizzerà direttamente il bene
Articolo riservato agli abbonati

L'archiviazione delle fatture emesse in formato elettronico rappresenterà un passaggio fondamentale per ciò che riguarda l’entrata in vigore generalizzata del nuovo obbligo con decorrenza dal 1° gennaio 2019. Attualmente, in vista dell’entrata in vigore dell’obbligo di emissione dei documenti in formato digitale, anche per le operazioni tra privati, il quadro di riferimento è in gran parte mutato...
Articolo ad accesso libero

In un precedente intervento è stata esaminata la questione della cumulabilità di più agevolazioni sugli stessi investimenti in beni strumentali; in questo pezzo sarà approfondita la questione del cumulo fra le agevolazioni previste dall’INAIL con il bando ISI 2017, del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno e dell’iper ammortamento
Articolo riservato agli abbonati

Il trasferimento delle aziende può avvenire in diversi modi: una modalità tipica è costituita dal conferimento, che consiste, in sostanza, nel passaggio di mano del complesso aziendale a favore di una società, che in cambio trasferisce al conferente le proprie partecipazioni. Rispetto al regime ordinario di tassazione relativo ai conferimenti di aziende in regime di neutralità fiscale rappresenta un regime speciale e derogatorio... Analisi dell'articolo 176 del TUIR
Articolo riservato agli abbonati

1) Approvate ufficialmente dal Governo le disposizioni urgenti in materia fiscale e misure della Legge di bilancio 2019
2) Abolito il Libro Unico del Lavoro telematico
3) Ok al riporto perdite della società incorporata derivanti da costi di nuova impresa
4) Crediti di imposta per il cinema: avviso per la terza sessione
5) Durata ultrannuale dell’esercizio sociale in caso di modifica della sua data di chiusura
6) IVA: pubblicato il modello per l’esercizio dell’opzione per la costituzione del Gruppo IVA 
7) Applicazione maggiore aliquota e rinuncia detrazioni d’imposta
8) Obblighi contributivi per le attività di co.co.co svolte da soggetti non residenti
9) Revisori legali: tutto pronto per la trasmissione al MEF dei dati relativi ai crediti formativi acquisiti dai Commercialisti nel 2017
10) Cndcec: adempimento obbligo formativo triennio 2014-2016
Articolo riservato agli abbonati

La determinazione della disciplina fiscale applicabile al contratto di associazione in partecipazione richiede un'attenta valutazione della natura dell'apporto perché da essa discende l'individuazione del diverso regime di tassazione delle componenti reddituali. La corretta disciplina fiscale impone la preventiva individuazione della natura dell'apporto reso dall'associato e l’appuramento dei rapporti familiari tra i soggetti coinvolti (associante e associato).
Articolo riservato agli abbonati

I soggetti obbligati alla comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute sono esonerati dall’obbligo di annotazione in apposito registro. Oltre alle incertezze circa l’ambito operativo e la decorrenza, vanno chiariti gli effetti della nuova disposizione ai fini della detrazione IVA
Articolo ad accesso libero

L’11 ottobre scorso il Parlamento ha approvato a maggioranza assoluta la nota di aggiornamento al DEF (NADEF), contenente tutte quelle misure che il Governo intende introdurre con la prossima Manovra Finanziaria. Il documento, in linea con il contratto di Governo, contiene numerose misure in tema di lavoro e previdenza, con l’introduzione della “quota 100” e della c.d. “opzione donna”, ma anche in tema di welfare con l’avvio del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza. Ulteriori misure complementari riguardano il rafforzamento dei Centri per l’impiego per sostenere il ricambio generazionale che si creerà grazie all’anticipo pensionistico e la tutela dell’occupazione migliorando la convenienza del contratto di lavoro a tempo indeterminato con l’incentivazione e la tutela del lavoro femminile
Articolo riservato agli abbonati

1) Invio dichiarazioni fiscali e modifiche anni precedenti entro il 31 ottobre 2018
2) Fatturazione elettronica: soggetti esonerati
3) Il Cassetto fiscale é prova ai fini della presentazione delle dichiarazioni
4) Entrate tributarie e contributive ad agosto 2018 all’insù
5) Accertamento parziale integrabile anche senza motivo
6) Gruppo IVA: insussistenza del vincolo finanziario
7) Gruppo IVA: istanze presentate per dimostrare l’insussistenza del vincolo economico
8) Inesistenza della notifica via PEC prima dell’introduzione del PT
Articolo riservato agli abbonati

1) Decreto fiscale in bozza: fattura elettronica da emettere entro 10 giorni
2) La spese pubblicitaria fatta sul sito internet della testata giornalistica registrata al Tribunale garantisce il bonus fiscale
3) Ok all’imposta di bollo sui documenti prodotti nell’ambito dei contratti Pubblici
4) Valutazione anti-abuso di un’operazione di scissione parziale asimmetrica non proporzionale di società immobiliare
5) Convivente superstite e diritto di abitazione
6) Regime forfetario e sistemi equivalenti in Europa
7) Codice Doganale dell’Unione: Customs Decisions “DPO” – Dilazione di pagamento
8) “Eliminare i paletti d’accesso alla Flat tax per le partite IVA”
9) Reddito di cittadinanza, per i commercialisti puo’ disincentivare l’offerta di lavoro
Articolo riservato agli abbonati

Dal 1° gennaio 2019 entrerà in vigore l’obbligo di emissione della fattura elettronica. Non ci sarà alcun rinvio. Al fine di comprendere gli effetti della imminente novità è necessario partire da un punto fermo: l’entrata in vigore del nuovo adempimento non modifica la disciplina sostanziale di applicazione dell’IVA. Ad esempio il caso dei medici oppure il fondo spese indistinto di compensi e spese per i notai, gli avvocati e i dottori commercialisti
Articolo riservato agli abbonati


Il principio di inerenza dei costi esprime una correlazione tra costi ed attività d'impresa, traducendosi in un giudizio di carattere qualitativo, che prescinde da valutazioni di tipo utilitaristico o quantitativo. La Corte di Cassazione ha ulteriormente chiarito qual è il corretto concetto di inerenza, ai fini della deducibilità dei componenti negativi
Articolo ad accesso libero

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it