Approfondimenti del giorno



Le presunzioni legali previste dalle norme tributarie, pur non potendo costituire di per sé fonte di prova della commissione del reato, assumono tuttavia il valore di dati di fatto che devono essere valutati liberamente dal giudice penale, unitamente a elementi di riscontro che diano certezza dell'esistenza della condotta criminosa.
In tema di reati tributari è obbligato a presentare una delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi o sul valore aggiunto colui che ha la residenza fiscale in Italia, per tale dovendosi intendere anche chi, pur risiedendo all'estero, stabilisca in Italia, per la maggior parte del periodo d'imposta, il suo domicilio, inteso come la sede principale degli affari ed interessi economici, nonché delle relazioni personali.
Articolo riservato agli abbonati



Importanti chiarimenti sono stati pubblicati di recente in materia di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro alla luce dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Da ultimo, pervengono chiarimenti sia in materia di obblighi formativi dei lavoratori che in merito al ruolo del medico competente nella valutazione e gestione dell’organizzazione dell’ambiente di lavoro e della tutela della salute dei dipendenti.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 6 Luglio 2020:
1) Verifica fiscale: Iva recuperabile dal soggetto passivo
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Limite all’uso del contante più stringente, ma niente sanzioni se manca il POS
3) Corrispettivi telematici: adeguamento rinviato al 1° gennaio 2021
4) MEF: split payment IVA valido fino al 30 giugno 2023
5) Trasferimento del diritto di superficie su immobili strumentali: chiarimenti sul trattamento IVA e Redditi
6) Antiriciclaggio: strumenti di identificazione a distanza
7) Istruzioni sulla riapertura delle attività di raccolta del gioco pubblico con apparecchi da intrattenimento
8) Rinegoziazione del canone di locazione con modello RLI anche online direttamente da casa
Articolo riservato agli abbonati

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenze

Il caso del giorno

Il parere dell'esperto

Ultimi articoli



Le presunzioni legali previste dalle norme tributarie, pur non potendo costituire di per sé fonte di prova della commissione del reato, assumono tuttavia il valore di dati di fatto che devono essere valutati liberamente dal giudice penale, unitamente a elementi di riscontro che diano certezza dell'esistenza della condotta criminosa.
In tema di reati tributari è obbligato a presentare una delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi o sul valore aggiunto colui che ha la residenza fiscale in Italia, per tale dovendosi intendere anche chi, pur risiedendo all'estero, stabilisca in Italia, per la maggior parte del periodo d'imposta, il suo domicilio, inteso come la sede principale degli affari ed interessi economici, nonché delle relazioni personali.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 6 Luglio 2020:
1) Verifica fiscale: Iva recuperabile dal soggetto passivo
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Limite all’uso del contante più stringente, ma niente sanzioni se manca il POS
3) Corrispettivi telematici: adeguamento rinviato al 1° gennaio 2021
4) MEF: split payment IVA valido fino al 30 giugno 2023
5) Trasferimento del diritto di superficie su immobili strumentali: chiarimenti sul trattamento IVA e Redditi
6) Antiriciclaggio: strumenti di identificazione a distanza
7) Istruzioni sulla riapertura delle attività di raccolta del gioco pubblico con apparecchi da intrattenimento
8) Rinegoziazione del canone di locazione con modello RLI anche online direttamente da casa
Articolo riservato agli abbonati

Importanti chiarimenti sono stati pubblicati di recente in materia di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro alla luce dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Da ultimo, pervengono chiarimenti sia in materia di obblighi formativi dei lavoratori che in merito al ruolo del medico competente nella valutazione e gestione dell’organizzazione dell’ambiente di lavoro e della tutela della salute dei dipendenti.
Articolo riservato agli abbonati


Le criptovalute sono valute estere? Come vanno trattate in dichiarazione dei redditi? Come portano alla compilazione del quadro RW?
Proviamo a dare alcune pratiche risposte ai dubbi fiscali dei detentori di criptovalute in fase di elaborazione del modello Redditi
Articolo ad accesso libero

La Cassazione si esprime sul tema della produzione dei documenti durante il processo tributario che, anche se prodotti per la prima volta in sede di legittimità, sono utilizzabili. Vediamo in quali casi...
Articolo ad accesso libero


È in arrivo la quattordicesima mensilità per i pensionati: non spetta però a tutti i soggetti ma solo a chi rientra in specifici limiti reddituali.
Vediamo come funziona l’erogazione della somma e cosa fare in caso di mancata corresponsione.
Articolo ad accesso libero

Si tratta di una agevolazione fiscale finalizzata ad agevolare il passaggio generazionale delle aziende: in determinate condizioni i trasferimenti di aziende, rami di aziende, quote e azioni sociali, a favore dei discendenti e del coniuge non sono soggetti all’imposta sulle successioni e donazioni.
Articolo ad accesso libero

Nella circolare odierna i chiarimenti di INPS e INAIL, che ancora risentono delle problematiche legate all'emergenza sanitaria da Covid-19, in tema di TFR, DURC, CIGO, NASpI, sospensione dei contributi previdenziali e molto altro...
Articolo riservato agli abbonati

Con una interessante Risoluzione l’Amministrazione finanziaria ha chiarito il ruolo degli enti locali e dei soggetti affidatari della gestione delle loro entrate ai fini della notifica degli atti di accertamento esecutivo anche durante il periodo di emergenza sanitaria da Covid-19.
Alla luce di tale Risoluzione gli enti locali e i soggetti affidatari della gestione delle loro entrate, risultano legittimati alla notifica degli atti di accertamento esecutivo, anche durante il periodo di sospensione, dal momento che quest'ultimo riguarda esclusivamente la fase esecutiva.
Articolo riservato agli abbonati

In relazione all’emergenza sanitaria COVID-19, per quanto riguarda le imposte liquidate in base alla dichiarazione, è prevista la possibilità dell’esonero, per taluni soggetti, dal versamento del saldo IRAP 2019 e della prima rata di acconto IRAP dovuto per il 2020.
E' consentito, inoltre, per la generalità dei contribuenti, di adottare il metodo c.d. previsionale per la determinazione degli acconti dovuti per il 2020 a titolo, tra l’altro, di IRES e IRAP facendo a tal fine affidamento su un sensibile margine di tolleranza.
Assonime fornisce con un proprio documento un'importante analisi che con il presente commento si analizza, con riferimento all’IRAP.
Articolo riservato agli abbonati


Nel DQ del 2 Luglio 2020:
1) Rinvio degli adempimenti previsti dalla direttiva DAC 6
2) Modificabilità dell’ordine legale di riduzione delle donazioni
NOTIZIA IN EVIDENZA - 3) Credito d'imposta canoni di locazione: dal 13 luglio 2020 si possono cedere gli sconti fiscali
4) Sconti fino al 20% sui balzelli tributari se si paga con addebito sul c/c
5) Proroga della rivalutazione delle partecipazioni: necessario chiarire il trattamento con diritti patrimoniali rafforzati
6) Restituzione di retribuzioni già sottoposte a tassazione
7) Operazioni di acquisizione con indebitamento e uso di fronting structure
8) Fisco: passaggio gratuito dell’azienda dal genitore al figlio non soggetto ad imposte successorie
9) Versamento del TEFA con il Modello F24
10) Artigiani, Commercianti e Gestione Separata: compilazione del quadro RR
Articolo riservato agli abbonati




Nell’anno in cui gli enti del Terzo settore ricevono la giusta gratifica per l’encomiabile e frenetica attività che li ha visti aiutare le persone colpite dalla pandemia e, soprattutto, venire incontro ai bisogni alimentari e non solo delle persone indigenti, ci si domanda quale sia l’attuale normativa delle società benefit, che, per certi aspetti, si possono accostare ai predetti enti.
Articolo riservato agli abbonati

L'Agenzia delle Entrate è chiamata non solo a gestire l'erogazione dei contributi ma anche a verificare la legittimità della domanda, in relazione alle diverse condizioni previste dalla legge, con una tempistica diversa dall'ordinaria: avrà otto anni di tempo per il cosiddetto controllo di merito.
Pesanti sanzioni penali sono previste in caso di autocertificazione falsa ed indebita compensazione.
Articolo riservato agli abbonati

L’Ispettorato del Lavoro, coerentemente con l’esigenza di contrastare il contagio da Covid-19, predispone le procedure da remoto per l’accesso alla conciliazione tra datore di lavoro e lavoratore: tale modalità online di gestione comporta precise regole e obblighi per le parti.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 2 Luglio 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Variazione del domicilio fiscale: basta l’indicazione nel Modello Redditi
2) Reati fiscali: determinazione della durata delle pene accessorie
NOTIZIA IN EVIDENZA - 3) Imposta di registro: accertamento del valore di cessione
4) Stop al ricorso per revocazione del contribuente
5) Accordo di mediazione: inammissibile la pretesa del contribuente di rideterminare gli addebiti
6) Importazione di veicoli immatricolati all’estero senza pagare dazi
7) Accisa sui prodotti energetici: modalità di calcolo dell’importo dei pagamenti in acconto
8) Accise su energia elettrica e gas naturale: chiarimenti sulle dichiarazioni dei consumi per il 2019
9) EU: disposizioni di esecuzione del Codice doganale dell’Unione
10) Si alla cedolare secca per l’affitto commerciale ordinario
11) Maggiorazione Irap e addizionale Irpef in Calabria e in Molise. Le istruzioni delle Entrate su come applicarle
12) Orientamenti interpretativi in materia di prevenzione patrimoniali non ablative
Articolo riservato agli abbonati


Lo Statuto del contribuente identifica i comportamenti qualificabili come abusivi del diritto.
In questo contributo torniamo a parlare di scissione societaria, spesso oggetto di valutazioni antiabuso per via della sua neutralità fiscale, alla luce dei p iù recenti interventi dell'Agenzia Entrate.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ dell'1 Luglio 2020:
1) Proroga pagamento delle imposte al 20 luglio 2020 per i soggetti ISA
NOTIZIE IN EVIDENZA - 2) UE: negata l’autorizzazione all’applicazione del “reverse charge” sui servizi in appalto e subappalto con prevalente utilizzo di manodopera
3) Nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri & lotteria: rinvio dal 1° gennaio 2021
4) Detrazione spettante sulle unità immobiliari vendute da imprese con interventi relativi all’adozione di misure antisismiche
5) Unità immobiliari: bonus sulle misure antisismiche con asseverazione non contestuale alla richiesta del titolo abitativo
6) Credito di imposta ZFU e imposta sostitutiva solo nel perimetro della ZFU di riferimento
7) Altre di fisco: ci risiamo, false email provenienti dall’Agenzia delle entrate
8) Segnalazioni dai Commercialisti vertici nazionali: limite al cash non risolve il problema dell’evasione, versamenti da spostare al 30 settembre
9) Più tempo per lo scambio delle informazioni fiscali Dac 2
10) Come contattare la propria sede INPS dal 1° luglio
Articolo riservato agli abbonati

Il Decreto Rilancio è intervenuto prorogando il divieto dei licenziamenti collettivi e per giustificato motivo oggettivo per 5 mesi, fino alla data del 17 agosto 2020. Esaminiamo la nuova normativa in materia di licenziamento oggettivo.
Quali sono le tipologie di licenziamenti esclusi dalle limitazioni? Cosa succede se il licenziamento viene irrogato durante il periodo di divieto?
Articolo riservato agli abbonati


In attesa di ulteriori proroghe, anticipate dal Governo ma ancora non ufficializzate, il mese di Luglio 2020 sarà dedicato al calcolo delle dichiarazioni dei redditi (con possibilità di pagare entro il 20 agosto) e all'invio dei bilanci approvati durante il mese di giugno. Sono anche altre le scadenze fiscali e amministrative: presentiamo una rassegna di quelle più importanti.
Articolo ad accesso libero

Spostamento della scadenza dei versamenti al 20 luglio 2020 senza alcuna maggiorazione e ulteriore spostamento dal 21 luglio al 20 agosto 2020, con maggiorazione delle somme da versare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.
Articolo ad accesso libero

Una questione che riveste notevole importanza nell’ambito del tema dell’assetto dei rapporti tra Fisco e contribuente, attiene all’efficacia dell’istituto cautelare di garanzia del credito tributario effettuata a fronte di una sentenza non definitiva del giudice tributario che annulli, in tutto o in parte, l’atto impositivo presupposto: si tratta, cioè, di stabilire se la pronuncia del giudice in senso (totalmente o parzialmente) favorevole al contribuente, sia pure ancora soggetta ad impugnazione, si rifletta sulla detta misura cautelare, incidendo sulla sua efficacia, oppure se questa resti insensibile alla statuizione giudiziale e i suoi effetti perdurino fino all’eventuale sopravvenire del giudicato negativo del credito del fisco.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 30 giugno 2020:
1) I codici tributo per la restituzione del contributo a fondo perduto e prassi dal Fisco
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) IVA: Proposta della Commissione Europea di proroga dello split payment
3) Novità dei decreti sull'emergenza da Covid-19: documento aggiornato FNC
4) INPS: dal 1° luglio 2020 riapre al pubblico
5) Covid-19: codici tributo per la restituzione spontanea del contributo a fondo perduto
6) Regime fiscale dei Premi di risultato erogati: ulteriori chiarimenti
7) Modello F24: nuovi codici tributo per il cuneo fiscale
8) INAIL: aggiornato il Registro nazionale degli aiuti di Stato e altra prassi lavoro
Articolo riservato agli abbonati

Allo scopo di compensare i danni economici e finanziari subiti da operatori economici di varie categorie, è stato riconosciuto il contributo a fondo perduto anche agli agenti di commercio. Esaminiamo i requisiti per ottenerlo e l’ammontare dello stesso.
Tuttavia per gli agenti, in seguito all’emergenza sanitaria, la determinazione del fatturato non è cosa semplice. Cerchiamo in questo contributo di chiarire i vari dubbi a riguardo.
Articolo riservato agli abbonati

Dal 1° luglio decorrono le nuove regole introdotte dalla legge di bilancio 2020 sulla tassazione del fringe benefit per le autovetture aziendali date in uso promiscuo al dipendente.
Le nuove norme prevedono una tassazione del fringe benefit non più fissa dal 30% e che varia sulla base del grado d’inquinamento dell’auto calcolato sulla base dell’anidride carbonica prodotta.
Articolo riservato agli abbonati

Un recente Decreto legislativo dà attuazione, tardivamente, alla Direttiva UE n. 2017/2455/Ue in tema di Iva per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni. Proponiamo un ripasso della normativa vigente ed una panoramica delle novità in arrivo per il 2021.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 29 Giugno 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Ecobonus e sisma bonus applicabili anche agli interventi sui beni immobili non strumentali
2) Commercialisti: antiriciclaggio, proroga del questionario al 30.09.2020
3) Corresponsione per l’anno 2020 della quattordicesima nel mese di luglio 2020
4) Bar tabacchi: pro rata Iva slot machine
5) Commercialisti, nuova convenzione per consulenza e brokeraggio assicurativo
6) Osservatorio Commercialisti: Da dieci anni si assiste alla fuga dalla partita IVA
7) Al via investimenti produttivi in Campania per 400 milioni di euro
8) L’asseverazione tardiva non consente di potere fruire del sismabonus
Articolo riservato agli abbonati




Ai fini della fruizione del cosiddetto “superecobonus” al 110%, previsto dal Decreto Rilancio del 19 maggio 2020, devono essere considerate esclusivamente le spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020 sino al 31 dicembre 2021, in ossequio al principio di cassa. Sarà quindi consentito beneficiare dell’aliquota maggiorata per le sole spese sostenute nel suddetto periodo a prescindere dalla data in cui sono state effettivamente poste in essere le opere.
Fermo restando il diritto riconosciuto al contribuente di esercitare l’opzione per la cessione del credito di imposta o lo sconto in fattura dell’importo corrispondente alla detrazione, rileverà la data del bonifico effettuato dal singolo proprietario o dall’amministratore di condominio, anche relativamente a lavori avviati prima del prossimo mese di luglio.
Articolo ad accesso libero


Il Decreto Legge n. 52/2020 introduce diverse novità in materia di ammortizzatori sociali.
A tale Decreto, si affiancano però anche le novità apportate dall’Istituto Previdenziale, che per far fronte alle ingenti modifiche e integrazioni normative, segnala l’introduzione di procedimenti semplificati di domanda d’accesso ai trattamenti di integrazione salariale.
Articolo riservato agli abbonati

Articoli in evidenza

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it