Approfondimenti del giorno

Il Decreto Cura Italia ha previsto che le società possono procedere alla prima convocazione dell'assemblea di approvazione del bilancio entro 180 gg dalla chiusura dell'esercizio sociale anche in deroga alle previsioni dello Statuto della società.
In sostanza il Legislatore ha previsto che l’emergenza epidemiologica in atto costituisca, ex lege, una “particolare esigenza” per poter differire la convocazione.
Tra le altre misure previste dalla disposizione, figura anche la possibilità di ricorrere al voto a distanza e ad assemblee costituite esclusivamente con collegamento a distanza.
Articolo riservato agli abbonati

Il Decreto Cura Italia, emanato per far fronte all’emergenza CoronaVirus, è intervenuto fra l’altro per prorogare una serie di termini che investono i versamenti, gli accertamenti ed il contenzioso.
In questo intervento rileviamo i primi chiarimenti forniti dal Fisco sui termini per il pagamento degli importi dovuti a seguito di accertamenti esecutivi.
Articolo riservato agli abbonati


Come previsto dall’art. 65 del Decreto Legge Cura Italia, viene riconosciuto ai soggetti esercenti attività d’impresa un credito d’imposta nella misura del 60% dell’ammontare del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020, per immobili rientranti nella categoria catastale C/1 (negozi e botteghe).
Nell'articolo spieghiamo le modalità di utilizzo al credito d'imposta.
Si tratta di una delle principali agevolazioni a favore del settore del commercio, soggetto a un forte stress finanziario causato dalla chiusura forzata delle attività
Articolo ad accesso libero

Nella Circolare del Lavoro odierna trattiamo le più recenti novità legate all'emergenza Coronavirus: in particolare lo stop alle verifiche sul lavoro; modalità di rilascio della Certificazione Unica; novità Legge 104; sospensione adempimenti e versamenti...
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ dell'1 Aprile 2020:
1) Spese di manutenzione straordinarie sui beni strumentali: al contribuente concesse due opportunità per la deduzione fiscale
2) Disavanzo di cassa: presunzione di ricavi non contabilizzati in misura almeno pari al disavanzo
3) Ristretta compagine sociale in ambito familiare: onere della prova in caso di indagini bancarie
4) Al contratto di permuta va applicato il principio della c.d. tassazione separata
5) Giustizia civile: dal Notariato dei chiarimenti sulle misure da Covid-19
NOTIZIA IN EVIDENZA - 6) INPS: da oggi 1 aprile domande per Congedi, bonus baby-sitting e indennità “una tantum”
7) Covid-19: congedi e permessi 104 – procedure attive
8) Covid-19: indennità “una tantum” e proroga dei termini di presentazione delle domande di disoccupazione
9) Covid-19: Pagamento delle pensioni all’estero
10) Covid-19: indennizzo ai professionisti iscritti nelle Casse, ecco il Decreto
11) Covid-19: per la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro la Cig non verrà pagata entro il 15 aprile
12) Attenzione alle false email sui rimborsi fiscali, sono inesistenti
Articolo riservato agli abbonati

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenze

Il caso del giorno

L’articolo 62 del Decreto Cura Italia prevede la sospensione degli adempimenti tributari diversi dai versamenti con scadenza compresa nel periodo 8 marzo – 31 maggio 2020. Il successivo comma 5 dispone che i predetti adempimenti, una volta terminato il periodo di sospensione, potranno essere effettuati, senza l’applicazione delle sanzioni, entro il 30 giugno successivo. La norma risulta di difficile interpretazione per quanto riguarda gli adempimenti dell'imposta di registro per i contratti di locazione: proviamo a fare un po' di chiarezza

Il parere dell'esperto

Nell’articolo “La finanza ai tempi del covid-19: sospensione o allungamento?” abbiamo valutato le possibilità messe a disposizione dall’accordo ABI e le conseguenze in termini di costi e di flussi di cassa, aprendo un grande interrogativo (non ancora risolto): tali misure incideranno sul rating delle imprese? Oggi cerchiamo di approfondire la “moratoria ex lege” introdotta dal Decreto Cura Italia: questa moratoria può essere davvero utile alle imprese per fronteggiare la crisi di liquidità derivante dall'emergenza CoronaVirus? Quali saranno gli effetti finanziari dopo il ritorno alla normalità?

Ultimi articoli


Proponiamo gli ultimi chiarimenti sull'Indennità 600 euro erogata dall'INPS: il caso dei soci di società, il giallo degli agenti di commercio, i dubbi per gli amministratori societari, il Fondo di ultima istanza professionisti, ultima spiaggia per tutti i lavoratori esclusi da altre indennità.
Ricordiamo che il via alle domande scatta da domani 1° aprile 2020.
Articolo ad accesso libero

Secondo la recentissima prassi del Fisco, si può presentare istanza di accertamento con adesione avvalendosi della sospensione dal 9 marzo 2020 al 15 aprile 2020 in base alle norme del Decreto Cura Italia.
Nell'articolo analizziamo il problema dei pagamenti degli accertamenti esecutivi e del calcolo della sospensione dei termini in caso di accertamento con adesione
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 31 Marzo 2020:
1) D.L. Cura Italia: ulteriori indicazioni dall’Agenzia delle entrate
2) Modello INTRA rinviati al 30 giugno 2020, ma invito delle Dogane a trasmetterli prima
3) Antiriciclaggio: UIF concede una dilazione di 30 giorni, ma occorre incrementare le attività a distanza per le segnalazioni
4) Lavoro: FAQ del MEF
5) Fisco: FAQ del MEF
6) FAQ Agenzia Entrate/Riscossione
7) Modello EAS: scadenza sospesa per tutti gli enti non profit
8) Al via l’indennità di 600 euro anche ai Professionisti iscritti in Ordini Professionali
NOTIZIA IN EVIDENZA 9) Estesa l’operatività del Fondo Solidarietà per i mutui sulla prima casa: decreto in G.U.
10) Camere di commercio: aumentate le misure del diritto annuale anche per il 2020
11) Moratoria su mutui e potenziamento Fondo Pmi, al via task Force tra Mef, Banca d’Italia, Abi e Mcc
12) Covid-19: semplificazione nelle procedure di accredito delle prestazioni Inps ed altre novità previdenziali
Articolo riservato agli abbonati

Il Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18, varato per fare fronte all’epidemia di coronavirus che ha colpito il nostro Paese, prevede alcuni benefici anche per i contribuenti di minori dimensioni. In alcuni casi il beneficio è temporalmente limitato e la circostanza è inspiegabile (salvo proroghe).
Una di queste previsioni riguarda i contribuenti che nell’anno precedente, cioè nel 2019, hanno conseguito ricavi o percepito compensi professionali di importo non superiore a 400.000 euro.
Articolo riservato agli abbonati

Ancora una volta un crollo dei mercati. Come sempre, dopo un lungo periodo di rialzo.
E ancora una volta, e come sempre, praticamente nessuno ha beneficiato concretamente del lungo rialzo.
Anzi, la maggior parte si trova, oggi, in forte perdita!!
Articolo ad accesso libero

Nel DQ del 30 Marzo 2020:
1) Modello F24: Istituiti dei codici tributo per versare somme da “36-bis”
NOTIZIA IN EVIDENZA - 2) Coronavirus: bonus fiscale sugli affitti dei negozi
3) Covid-19: l’analisi economica di Assonime, si prepara una crisi senza precedenti
4) Covid-19: lo Stato garantisca le PMI, ma faccia presto
5) Ricostituzione della riserva di rivalutazione iscritta in bilancio in capo alla beneficiaria di una scissione
6) Valutata come non abusiva l’operazione attuata tramite scissione societaria
7) Patent box: la rinuncia deve riguardare tutto il quinquennio
8) Contenzioso tributario telematico: ticket relativi all’assistenza tecnica con chiamata da sconosciuto
9) Formazione 2017-2019: per i Commercialisti prorogata al 30 settembre 2020
10) L’attività di logistica sia pure complessa classificabile tra i servizi generici, Iva nel Paese di consumo
11) Covid-19: per il Consiglio nazionale commercialisti servono misure di coraggio per evitare l’imminente disastro economico
12) Brevi dall'INPS
Articolo riservato agli abbonati

Esaminiamo un caso in cui l'Agenzia delle Entrate concorda sulla fattibilità di una scissione a favore di una società preesistente alla quale verrà assegnata una parte del patrimonio della società scissa, composta dal ramo d'azienda già locato alla stessa società beneficiaria
Articolo ad accesso libero


In questo articolo spieghiamo in cosa consiste la donazione definita modale (in breve: soggetta ad onere) e ne analizziamo i risvolti fiscali, che lasciano aperti alcuni dubbi interpretativi
Articolo riservato agli abbonati

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020 viene considerato a tutti gli effetti valido fino alla data del 15 giugno 2020. Lo specifica l'INPS superando le indicazioni in precedenza fornite su tale argomento.
Articolo riservato agli abbonati

Nell’articolo “La finanza ai tempi del covid-19: sospensione o allungamento?” abbiamo valutato le possibilità messe a disposizione dall’accordo ABI e le conseguenze in termini di costi e di flussi di cassa, aprendo un grande interrogativo (non ancora risolto): tali misure incideranno sul rating delle imprese? Oggi cerchiamo di approfondire la “moratoria ex lege” introdotta dal Decreto Cura Italia: questa moratoria può essere davvero utile alle imprese per fronteggiare la crisi di liquidità derivante dall'emergenza CoronaVirus? Quali saranno gli effetti finanziari dopo il ritorno alla normalità?
Articolo ad accesso libero



I vari Stati stanno reagendo in modo diverso di fronte all'emergenza sanitaria ed economica rappresentata dal CoronaVirus. In questo articolo proponiamo una rassegna dei diversi provvedimenti che i vari Paesi stanno emanando per sostenere la propria economia.
Articolo ad accesso libero


Nella Dichiarazione Iva 2020 - periodo 2019 - debutta il quadro VQ denominato “Versamenti periodici omessi”, che va utilizzato per determinare il credito maturato collegabile ai versamenti IVA periodici “non spontanei”, ossia quelli non effettuati fino alla data di presentazione della dichiarazione annuale, il cui mancato versamento ha influenzato il saldo risultante dal mod. IVA. Proponiamo una guida pratica alla compilazione del quadro VQ per la Dichiarazione IVA 2020
Articolo riservato agli abbonati

Il Decreto Cura Italia lascia aperti tanti dubbi sulla gestione degli avvisi bonari in quanto i pagamenti di tali atti no godono di sospensione. In questo intervento proviamo a dare alcuni suggerimenti pratici agli operatori, perchè in alcuni casi si possono sospendere i pagamenti: vediamo quali...
Articolo riservato agli abbonati


Nel DQ del 27 Marzo 2020:
1) Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza Corona Virus: Decreto Legge 25 marzo 2020, n. 19 in G.U.
2) Coronavirus: brevi dall’INPS
3) Coronavirus: disposta la chiusura al pubblico delle Commissioni Tributarie
4) Modificato il software della CU 2020, per compilazione campi relativi al comparto sicurezza
5) Covid-19: validazione straordinaria dei dispositivi di protezione individuale
6) Cndcec sul termine utile al conseguimento dei crediti formativi: proroga al 30 settembre 2020 (emergenza Coronavirus)
7) Coronavirus: dal Cndcec arriva la relazione unitaria di controllo societario aggiornata
8) Faq di Assonime sulle assemblee societarie “a porte chiuse” (per l’emergenza da Coronavirus)
9) Emergenza Coronavirus: partono le donazioni, ecco come “scaricarle”
10) Approvato nuovo modello Rimborso Iva trimestrale
NOTIZIA IN EVIDENZA 11) Indennità da Coronavirus: arrivato il PIN INPS “veloce”
12) Lavoratori agricoli: pubblicati gli elenchi annuali per il 2019
13) Coronavirus: pubblicata l’ennesima versione aggiornata dell’autocertificazione
14) Disposizioni per la conservazione e la messa a disposizione dei documenti, dei dati e delle informazioni per il contrasto del riciclaggio
Articolo riservato agli abbonati

La sospensione dei versamenti previdenziali e assistenziali prevista dal Decreto Cura Italia ha sollevato dubbi in relazione a quali contributi sia possibile differire: ci si chiede infatti se lo slittamento riguardi sia i contributi a carico dell’azienda che quelli a carico del dipendente, trattenuti dal datore di lavoro in busta paga.
Articolo riservato agli abbonati


Il decreto-legge Cura Italia ha introdotto una serie di disposizioni nei settori dei controlli, accertamenti e della riscossione in ambito tributario che, seppure in maniera poco coordinata, introducono sospensioni e differimenti dei termini per far fronte all'emergenza CoronaVirus
Analizziamo le novità, anche mediante l’ausilio di esemplificazioni a supporto di una migliore focalizzazione delle attività da attuare nel prossimo futuro, tenendo conto della sospensione dei termini per le attività di accertamento e riscossione e per il blocco del contenzioso tributario
Articolo riservato agli abbonati

Il Decreto-legge n. 18 del 17.03.2020, denominato Cura Italia, dedicato alle “Misure fiscali a sostegno della liquidità delle famiglie e delle imprese”, introduce un premio per i lavoratori dipendenti e due crediti d’imposta per imprese e professionisti.
Articolo riservato agli abbonati

Segnaliamo una recente sentenza di merito che ha sancito la rinuncia dei dividendi da parte dei soci non tassata in capo a quest’ultimi.
Nel caso di studio, il contribuente che ha impugnato l'avviso di accertamento col quale l'Agenzia Entrate competente, ha contestato l'omessa tassazione di dividendi derivanti da una partecipazione in una Srl, in quanto, malgrado fossero stati deliberati, gli stessi non era stati incassati a causa della prescrizione del credito.
Articolo riservato agli abbonati

L’articolo 62 del Decreto Cura Italia prevede la sospensione degli adempimenti tributari diversi dai versamenti con scadenza compresa nel periodo 8 marzo – 31 maggio 2020. Il successivo comma 5 dispone che i predetti adempimenti, una volta terminato il periodo di sospensione, potranno essere effettuati, senza l’applicazione delle sanzioni, entro il 30 giugno successivo. La norma risulta di difficile interpretazione per quanto riguarda gli adempimenti dell'imposta di registro per i contratti di locazione: proviamo a fare un po' di chiarezza
Articolo ad accesso libero

Nel DQ del 26 Marzo 2020:
1) Covid-19: applicazioni sanzioni ai trasgressori dei divieti, si cambia
2) Covid-19: spostamenti ancora possibili da un comune all’altro, anche per fare la spesa
3) Le patenti di guida in scadenza sono valide come documenti di riconoscimento fino al 31 agosto 2020
4) Istanza incentivi si presenta a partire dalle ore 12 di oggi: 50 milioni per le aziende per produrre dispositivi medici e di protezione individuale
5) D.L. Cura Italia: sospesi i pagamenti delle rate dei finanziamenti per le imprese beneficiarie della Nuova Sabatini
6) L’acquisto di beni per lo svolgimento delle attività nell’aeroporto è soggetto IVA
NOTIZIA IN EVIDENZA - 7) Sciopero dei Commercialisti: l’Agenzia Entrate perdona l’astensione di due giorni dall’invio dei modelli F24 personali
8) Coronavirus: presentati 30 emendamenti per il salvataggio di aziende e lavoratori
9) Cura Italia: la prossima settimana aperte le procedure per cinque bonus
10) OIC 33 - Passaggio ai principi contabili nazionali è ora definitivo
Articolo riservato agli abbonati


Ll decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, c.d. Cura Italia, prevede una serie di strumenti per sostenere le PMI e i professionisti alle prese con i danni causati dall'emergenza epidemiologica.
In questo articolo analizziamo gli interventi del Fondo di Garanzia PMI: il Fondo potrà intervenire i modo più facile per i prossimi 9 mesi (fino al 17 dicembre 2020) per facilitare l'accesso al credito delle piccole imprese
Articolo ad accesso libero

L’esercizio prevalente dell’attività di assunzione di partecipazioni in società non finanziarie risulta verificato quando il valore contabile delle partecipazioni in società industriali risultante dal bilancio di esercizio eccede il 50 per cento del totale dell’attivo patrimoniale.
Ci soffermeremo sulle holding industriali per tratteggiarne i principali profili fiscali e non solo.
Anche sulla forma di bilancio delle holding, sul passaggio dal bilancio alla dichiarazione dei redditi e sugli obblighi IRAP
Articolo riservato agli abbonati

Come impatta l'emergenza CoronaVirus sulle aziende che devono approvare il bilancio al 31/12/2019?
Sicuramente i termini di convocazione delle assemblee possono fruire del maggior termine di 180 giorni e potranno essere differiti fino al 28/06/2020.
Inoltre diventa fondamentale la possibilità di svolgere le assemblee a distanza, cioè in forma di videoconferenza per permettere ai soci e agli amministratori di non doversi riunire nello stesso locale. Si tratta di una sfida tecnologica importante per tante società italiane.
Articolo riservato agli abbonati

Nel DQ del 25 Marzo 2020:
NOTIZIA IN EVIDENZA - 1) Non sono dovute le sanzioni tributarie se i chiarimenti del Fisco sono arrivati in ritardo
2) Comunicazione al registro delle imprese anche in caso di riconferma degli amministratori entro 30 giorni
3) Il professionista escluso da IRAP può presentare la dichiarazione a tali fini, ma non pagarla
4) Fondo patrimoniale inattaccabile per il recupero tributario di proventi illeciti
5) Retribuzione “in nero”: dichiarazioni del datore di lavoro inchiodano fiscalmente
6) Ius superveniens: decorrenza degli interessi in caso di istanza di rimborso
7) Emergenza CoronaVirus: flash dal Fisco
8) Commercialisti e Consulenti del lavoro: “Urgente un piano choc per salvare le imprese italiane”
9) Emergenza epidemiologica Covid-19_DL 17 marzo 2020, n. 18_ulteriori indicazioni per gli Ordini dei Commercialisti 10) Coronavirus, Cdm approva decreto con nuove sanzioni
Articolo riservato agli abbonati

Riportiamo la Circolare del Ministero dell'Interno recante "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale", a seguito dell'emanazione del DPCM 22 marzo 2020.
Articolo ad accesso libero

Nel DQ del 24 Marzo 2020:
1) Ultimi chiarimenti fiscali sul D.L. Cura Italia (interpelli in stand-by, sospesi i pagamenti dovuti dalla notifica di avvisi cd. esecutivi)
2) Istituito il codice tributo per l’uso in compensazione, con F24, del credito d’imposta canoni di locazione botteghe e negozi
3) D.L. Cura Italia: ultimi chiarimenti dall’INPS
NOTIZIA IN EVIDENZA - 4) Modelli Intrastat è rinvio: si presentano entro il 30 giugno 2020
5) Emergenza da COVID-19: ulteriore provvedimento di limitazione allo svolgimento delle attività
6) Coronavirus: ecco le sole attività produttive che restano aperte dal 23 marzo 2020
7) Spesa alimentare: si può fare solo nel proprio Comune, stop agli spostamenti nei paesi limitrofi
8) Reati da Coronavirus: ricorso all’oblazione?
9) Commercialisti: “Rendiamo un servizio essenziale al Paese, i nostri studi restino aperti”
10) Precisazione delle Entrate: i codici Ateco indicati in RM 12/2020 non sono esaustivi
11) Decreto “Cura Italia”: Guida alle misure di sostegno di natura fiscale
12) Garante privacy: trattamento dei dati personali nel contesto dell’epidemia di COVID-19
13) Decreto “Cura Italia”: sostegno alla liquidità attraverso il sistema bancario
14) Sospensione dei termini e accertamento con adesione: primi chiarimenti del Fisco
15) Modalità di presentazione delle domande di CIGO: nuova causale “COVID-19 nazionale”
16) Tax credit cinema, due nuovi elenchi danno il via libera ad altri beneficiari
Articolo riservato agli abbonati


Come noto l’art. 46 del decreto Cura Italia stabilisce che nel periodo che va dal 17 marzo 2020 al 16 maggio 2020, permane in vigore il divieto di avvio delle procedure di riduzione collettiva del personale e dei licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo effettuati dai datori di lavoro. Non influisce sulla norma il numero dei dipendenti in forza.
Articolo riservato agli abbonati

Il D.L. 18 del 17 marzo 2020, c.d. Cura Italia, emanato per far fronte all’emergenza Coronavirus, è intervenuto fra l’altro per spostare in avanti una serie di termini che investono i versamenti, gli accertamenti ed il contenzioso.
In questo intervento proviamo a fare il punto sull’accertamento con adesione: come impatta la sospensione straordinaria dei termini sui procedimenti in corso?
Articolo riservato agli abbonati

Uno degli interventi più discussi del Decreto Cura Italia è quello relativo all'indennità di 600 euro che l'INPS potrà erogare a favore di professionisti, co.co.co., artigiani e commercianti.
In questo articolo analizziamo caso per caso i requisiti necessari alla richiesta di indennizzo, a seconda della posizione previdenziale del contribuente e dell'attività svolta
Articolo ad accesso libero

La Cassazione a Sezioni Unite ha finalmente posto fine a una interpretazione assurda da parte dell’Amministrazione Finanziaria che si trascinava dal 2002. Si trattava del trattamento da riservare alle vendite di terreni plusvalenti, già rivalutati, ad un prezzo inferiore a quello di perizia.
La scelta era tra essere soggetti ad accertamento con un valore di costo riconosciuto pari a quello storico oppure, dichiarando anche il valore periziato, essere soggetti alle imposte di registro, ipotecarie e catastali sul valore di perizia. Interpretazione chiaramente insostenibile, anche se più di qualche sentenza di Cassazione, per fortuna in misura minoritaria, così aveva anche confermato. Ora tutto appare logico e coerente. Ai fini delle imposte indirette rimane però sempre possibile l’accertamento di maggior valore.
Articolo riservato agli abbonati

Articoli in evidenza

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it

Emergenza COVID-19

Gentile Lettore,
Commercialista Telematico ha deciso di mantenere attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tanti professionisti e imprese in questo difficile momento e ugualmente è impegnato nell’attuare le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus a protezione dei propri dipendenti e collaboratori. Pertanto, qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a utilizzare la comunicazione via e-mail anziché quella telefonica.
Ti risponderemo ai seguenti indirizzi: info@commercialistatelematico.com o ecommerce@commercialistatelematico.com

#IORESTOACASA