Approfondimenti del giorno

La mancata presentazione della dichiarazione Iva o la dichiarazione dei redditi, laddove l’ammontare dei compensi percepiti abbia superato l’importo di 50.000 euro, potrà costare molto cara ai professionisti. Il periodo di osservazione è compreso tra l’anno 2013 e il 2016 e i controlli scatteranno qualora l’omissione abbia interessato almeno un’annualità
Articolo ad accesso libero

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro è intervenuto nuovamente sull’obbligo imposto ai datori di lavoro/committenti a decorrere dal 1° luglio 2018: essi infatti non possono più retribuire i dipendenti/collaboratori in denaro contante. In particolare sono state fornite, in favore degli ispettori del lavoro, rilevanti precisazioni in ordine alle modalità di verifica dell’osservanza degli obblighi imposti dalla legge, nonché ulteriori indicazioni circa l’effettività dei pagamenti realizzati mediante gli strumenti tracciabili. Con il presente contributo si analizza dettagliatamente per quali elementi dello stipendio occorre osservare i predetti obblighi e come i funzionari dell’INL si dovranno relazionare con gli istituti bancari ai fini della verifica dell’obbligo di tracciabilità delle buste paga
Articolo riservato agli abbonati


1) Regime forfettario per chi ha scelto quello semplificato con comportamento concludente
2) Sport bonus: on line l’elenco delle imprese ammesse al beneficio
3) Rinuncia all’adesione con il fisco: termini ordinari per il ricorso contro l’accertamento
4) L’IRAP non conta per il calcolo del profitto confiscabile
5) TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di agosto 2018
6) Entrate tributarie e contributive: incrementano di 7.680 milioni di euro
7) Revisione legale: corso e-learning gratuito per i Commercialisti e non
Articolo riservato agli abbonati

La Corte di Cassazione ha affermato che il requisito per fruire dell’agevolazione prima casa è l’inesistenza di altro immobile concretamente idoneo a soddisfare le esigenze abitative dell’acquirente e, in tale ipotesi, vi rientra l’immobile preposseduto indisponibile perché locato ad un terzo, sempre che la locazione non sia stata preordinata
Articolo riservato agli abbonati

Commercialista Telematico - Software,ebook,videoconferenze

Il caso del giorno

La comunicazione della liquidazione periodica Iva inerente al secondo trimestre 2018 deve essere trasmessa entro il 16 settembre 2018 (prorogato al giorno successivo, in quanto il giorno 16 cade di domenica) o entro il 30 settembre 2018 (prorogato al giorno successivo, in quanto il giorno 30 cade di domenica)?
Possibile che un termine che, per così dire, non presenta alcun problema pratico, dopo una modifica tendente ad agevolare gli obblighi fiscali, possa originare una situazione di non certezza nell’individuazione dell’ultimo giorno per adempiere a uno specifico obbligo?

Il parere dell'esperto

Ultimi articoli

Il contribuente, se vuole essere esentato da responsabilità sanzionatorie in caso di omessa trasmissione della dichiarazione da parte del professionista abilitato, deve dimostrare di aver fornito al medesimo professionista, poi denunciato all'autorità giudiziaria, la provvista di quanto dovuto all'Erario e di avere vigilato sul puntuale adempimento del mandato, dimostrare l'assenza di colpa in vigilando, nel concreto superabile soltanto a fronte di un comportamento fraudolento del professionista, finalizzato a mascherare il proprio inadempimento
Articolo riservato agli abbonati

1) Scade oggi il termine per l’invio telematico della comunicazione Iva del II trimestre 2018
2) Sospesi gli obblighi tributari nel comune di Genova
3) Mercato immobiliare in discreta ripresa
4) Split payment Iva: si continua ad applicare anche per rappresentanti e mediatori
5) Contrattazione collettiva e responsabilità solidale
6) Riforma della tassazione dei redditi derivanti dalle partecipazioni qualificate: documento Cndcec/Fnc
Articolo riservato agli abbonati


Il trattamento fiscale dei dividendi, già abbastanza complesso perché differenziato in ragione dei soggetti percipienti (imprese IRES e non IRES, enti non commerciali, persone fisiche), nonché, per le persone fisiche, dei regimi fiscali adottati e del superamento o meno di determinate soglie di “qualificazione”, è stato oggetto di una revisione ad opera della legge di bilancio 2018
Articolo riservato agli abbonati

L'istituto del fallimento, così come previsto dall'ordinamento, è applicabile allorché in una società si riscontri l'attività d'impresa, ogni qual volta vi sia l'economicità obiettiva della gestione, intesa come proporzionalità fra costi e ricavi. Non è invece sottoponibile a fallimento la società che dimostri la finalità mutualistica pura della propria attività, priva di fatto del carattere della commercialità. Esaminiamo la posizione della Corte di Cassazione
Articolo ad accesso libero

Siamo a settembre ed è già iniziato il dibattito sulla prossima legge di bilancio: gli interventi che si prospettano sono una flat tax a tre aliquote (che andrebbe e incidere sull'attuale regime forfettario) e la riduzione di un punto della prima aliquota IRPEF. L'impressione è che siano interventi morbidi e che non regalino ai contribuenti congrui risparmi d'imposta
Articolo ad accesso libero

La disciplina attuativa del credito di imposta relativo agli investimenti pubblicitari incrementali è stata dettata dal Dpcm 16 maggio 2018 n. 90. Successivamente il capo dipartimento per l’Informazione e l’editoria della presidenza del Consiglio dei ministri ha approvato il modello (con le relative istruzioni) di comunicazione telematica necessaria per l’accesso all’incentivo fiscale in questione
Articolo riservato agli abbonati

L’INPS ha fornito le istruzioni operative per l’utilizzo delle prestazioni occasionali da parte delle società sportive, con riferimento alle prestazioni rese dagli steward negli impianti sportivi. Tali figure professionali possono essere regolarmente impiegate nelle società sportive mediante l’utilizzo del “Libretto famiglia”, garantendo piena attuazione normativa rispetto a quanto stabilito dal Legislatore con la Legge di Bilancio 2018. Per potersi avvalere del nuovo strumento di pagamento, gli utilizzatori dovranno espletare alcuni adempimenti preliminari e confrontarsi con alcune novità che è bene riepilogare attentamente per evitare di cadere nella sanzione della trasformazione del rapporto di lavoro in uno di tipo subordinato a tempo pieno e indeterminato
Articolo riservato agli abbonati




Le associazioni sportive dilettantistiche possono fruire, per le attività commerciali eventualmente esercitate, del regime forfetario. In tale ipotesi è possibile fruire di numerose semplificazioni contabili. Tuttavia se tale regime dovesse essere applicato dalle società di capitali non lucrative, il numero di obblighi risulterà inevitabilmente superiore
Articolo riservato agli abbonati

Gli argomenti trattati:
1) TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di luglio 2018
2) INPS – Prestazioni occasionali: steward negli stadi con il Libretto di famiglia
3) INPS - Le novità per aziende agricole e del turismo alle Prestazioni occasionali - Comunicato stampa
4) INPS - Chiarimenti in merito alla gestione delle trattenute su pensioni erogate in regime di totalizzazione
5) Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: rivalutazione degli importi delle prestazioni economiche per danno biologico
6) Infortuni sul lavoro e malattie professionali - rivalutazioni delle prestazioni economiche
7) Quali clausole contrattuali possono essere ritenute legittime dopo il Decreto Legge n. 87/2018, convertito nella Legge 96/2018
8) INPS - Credito: limitazioni all’utilizzo del fondo di solidarietà per l’assegno ordinario ed emergenziale
9) Rapido esame del "nuovo" reato di somministrazione fraudolenta
10) Pensioni: dall'INPS chiarimenti in merito alla possibilità di sanare la posizione dei dipendenti pubblici
11) Avviata la procedura INPS relativa ai voucher lavoro reintrodotti dal Decreto-Legge n. 87/2018
12) NASpI: patto di servizio personalizzato anche per i soggetti irreperibili o senza fissa dimora
13) INPS – Per le prestazioni occasionali inserite entro il 12 settembre, i compensi sono pagabili entro la fine del mese
14) CCNL ANINSEI, AGIDAE e FISM: detassazione dei premi di risultato per l’anno 2018
15) Istituto Nazionale per il Lavoro: violazione dell’orario di lavoro e sanzioni per il coobbligato estraneo al giudizio
16) INPS – Istruzioni operative in ordine alle prestazioni occasionali e in merito alle disposizioni introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 per le società sportive
17) INPS - Dipendenti pubblici: l'elemento perequativo sugli stipendi erogato fino al 31 dicembre 2018 è valutabile a fini pensionistici ma non concorre al calcolo di TFR/TFS
18) CCNL Logistica, trasporto e spedizione - Riders - Minimi retributivi
19) IGIENE AMBIENTALE: Accordo sul Fondo bilaterale di solidarietà
20) Governo: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo di raccordo tra la normativa italiana e il GDPR
21) Comunicato INPS del 6 settembre 2018 - Novità in materia di NASpI: possibilità di verificare ammontare delle rate e durata del trattamento 22) Gli approfondimenti della RASSEGNA SINDACALE E PREVIDENZIALE: esame schematico dei provvedimenti attualmente in vigore in materia agevolazioni per le Imprese impegnate in investimenti riferibili all’iniziativa “Industria 4.0”
Articolo riservato agli abbonati

La normativa nazionale in materia di fabbricazione, trasformazione, circolazione e deposito dell’alcole etilico e delle bevande alcoliche, sottoposti al regime delle accise, detta disposizioni specifiche per i depositi fiscali di vino (e di bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra) nonché per i piccoli produttori di vino
Articolo riservato agli abbonati



1) Commercialisti e Consulenti del lavoro in audizione parlamentare per le semplificazioni fiscali
2) Spese sanitarie: sul web delle Entrate disponibile la guida sui bonus fiscali
3) Milleproroghe: la camera vota la fiducia
4) Non basta la firma per ricevuta del lavoratore sulla busta paga
5) Regno Unito: nuove regole per attrarre la quotazione delle controllate pubbliche
6) Il bilancio di una società di capitali fa fede fino a querela di falso?
Articolo riservato agli abbonati

Il finanziamento infruttifero dalla controllante ad una sua controllata non integra, di per sé, una condotta illecita, né una fattispecie simulatoria, o una condotta di tipo elusivo inquadrabile nell'abuso del diritto. Se, infatti, l'operazione di finanziamento non produce reddito tassabile, viene meno anche lo stesso elemento costitutivo della fattispecie abusiva dell'indebito risparmio fiscale. La natura infruttifera del finanziamento esclude pertanto qualsiasi incidenza sulla produzione del reddito, e la sussistenza di un reddito, per interessi, ritraibile dal finanziamento stesso
Articolo riservato agli abbonati

1) Rimborsi Iva entro il 30 settembre 2018 (domenica): termine non prorogabile (Direttiva 2008/9/CE)
2) Enea: controlli a campione sulle istanze ricevute sui lavori effettuati
3) Verifica ispettiva sull’effettività dei pagamenti con strumenti tracciabili
4) Detrazione Iva possibile anche senza numero identificativo
5) Inail: avviso sospensione servizi online
6) Addio a William Santorelli
Articolo riservato agli abbonati

In caso di accertamento che si fondi su verifiche di conti correnti bancari, grava sul contribuente dimostrare che le movimentazioni bancarie non siano riferibili ad operazioni imponibili. L’onere probatorio dell’Amministrazione finanziaria è sodisfatto, per legge, attraverso i dati e gli elementi risultanti dai conti bancari accertati
Articolo ad accesso libero

Il contribuente che non ha versato l’IVA con riferimento alle fatture non riscosse dai propri clienti è da ritenersi esente dal reato per omesso versamento IVA. E’ quanto affermato dalla Corte di Cassazione che si pone in contrasto rispetto ai precedenti attestazioni di legittimità e che, si spera, possa, per la sua maggiore fedeltà alla finalità delle norme penal-tributarie, trovare conferma in future sentenze per andare a costituire il nuovo e più equilibrato principio applicativo delle norme in materia di reati da omesso versamento delle imposte
Articolo riservato agli abbonati


1) Onlus/ODV/Aps: adeguamento statuti entro il 3 agosto 2019
2) Otto per mille: le domande si presentano entro il 1° ottobre 2018
3) Agenzia entrate/riscossione: oggi non disponibili i servizi paga online
4) Privacy: GPS in veicoli aziendali anche ad uso privato
5) Manovra: si va verso il taglio dell’Irpef
6) Gestione Artigiani e Commercianti: nuova elaborazione contributi 2018
Articolo riservato agli abbonati

La legge di conversione del Decreto Dignità ha apportato significative novità per favorire e semplificare il ricorso al lavoro occasionale, mediante l’utilizzo del Contratto di prestazione occasionale (ex voucher), nel settore agricolo e in quello turistico-alberghiero. Le semplificazioni volute dal Legislatore si muovono dunque verso un alleggerimento dei vincoli normativi in quei settori in cui il ricorso alla prestazione occasionale è abbastanza frequente. Ciò consentirebbe agli utilizzatori di prescindere dal rispetto di determinate condizioni che diversamente produrrebbero la pesante sanzione della conversione del rapporto di lavoro in uno di tipo subordinato a tempo pieno e indeterminato. Pertanto, alla luce dell’entrata in vigore della citata legge a partire dal 12 agosto 2018, si individuano i nuovi termini di utilizzo delle prestazioni occasionali per gli imprenditori agricoli e per le strutture ricettive ed alberghiere che operano nel settore turistico
Articolo riservato agli abbonati

Il quesito sulla natura giuridica della successione tra Equitalia Spa ed Agenzia delle Entrate-Riscossione non è certamente un mero esercizio dottrinale, dal momento che la questione ha evidenti risvolti pratici per gli innumerevoli giudizi pendenti, suscettibili di essere interrotti o meno, che vedono parte in causa il concessionario della riscossione, e la scelta tra le possibili ipotesi proposte conduce, come vedremo, a soluzioni diametralmente opposte e di indubbio impatto
Articolo riservato agli abbonati

Integra il delitto di bancarotta fraudolenta per distrazione la condotta dell'amministratore che prelevi somme dalle casse sociali, a titolo di pagamento di competenze, solo genericamente indicate nello statuto, in quanto la previsione di cui all'art. 2389 c.c. stabilisce che la misura del compenso degli amministratori di società di capitali sia determinata con delibera assembleare
Articolo riservato agli abbonati

1) Modifiche al Codice del Terzo Settore: con proventi non superiori a € 220.000 basta solo il rendiconto di cassa
2) Enti non commerciali: ecco tutte le modifiche in G.U. alla disciplina del Terzo Settore
3) ASD che vorrà iscriversi anche nel RUNTS: valutazione dei benefici
4) Servizi di notifica via posta di atti giudiziari: decreto in G.U.
5) Segno positivo per l’apertura delle nuove partite Iva
6) CNDCEC: nuovo portale del CNDCEC e convegno operativo dedicato alla E-fattura nelle operazioni tra privati
Articolo riservato agli abbonati

Novità della disciplina dei compro oro, adempimenti per l'esercizio dell'attività e introduzione di norme specifiche ai fini antiriciclaggio: iscrizione nell'apposito registro degli operatori, gestito dall'Organismo degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e determinazione del contributo annuo
Articolo riservato agli abbonati

1) Non punibili i plurimi omessi versamenti contributivi se di poco superiori alla soglia prevista
2) Momento di prescrizione dell’azione di responsabilità verso gli amministratori
3) Modello Redditi omesso: si configura il dolo anche solo probabile per l’amministratore subentrante
4) Iva: Nuovi obblighi per prestazioni di servizi e vendite a distanza di beni
5) Attuazione di altre norme europee: vigilanza degli enti pensionistici aziendali o professionali
6) “Fatture e Corrispettivi”: nuovo portale per la fattura elettronica
7) CNDCEC: Assemblea straordinaria dei Presidenti il 24-25 ottobre 2018 per la riforma dell’Ordinamento professionale
8) Convegno Nazionale dei Commercialisti ad Agrigento l’11/12 ottobre 2018
9) Manovra: 1,5 miliardi per Flat Tax sugli autonomi
10) E’ on line sul sito delle Entrate la sezione con le risposte alle istanze di interpello
Articolo riservato agli abbonati

Il diritto di interpello rappresenta, nel difficile territorio del fisco italiano, il tentativo più avanzato di promuovere un “incontro” positivo tra contribuenti e amministrazione finanziaria, non all’interno di un procedimento di accertamento, ma in funzione preventiva. Nel presente contributo si esamineranno le ragioni e gli effetti della “conoscibilità” (pubblicazione) degli interpelli, alla luce del recente provvedimento direttoriale di agosto
Articolo riservato agli abbonati

L’agevolazione fiscale dell’iperammortamento è subordinata alla condizione che il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese, su cui si fonda l’agevolazione, riguardi strutture produttive situate nel territorio nazionale, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti
Articolo riservato agli abbonati

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it