Riscossione dei tributi

L’attività di riscossione dei tributi in Italia è collegata allo strumento della cartella esattoriale, oggi emanata principalmente da Agenza Entrate Riscossione.

Il rapporto pra ADER e contribuente è ovviamente complesso e spesso richiede l’ausilio di consulenti o può dar corso a contenziosi fiscali.

In questa sezione pubblichiamo tutti gli approfondimenti dedicati alle tematiche connesse alla riscossione dei tributi: la notifica delle cartelle, il contenzioso, le rateazioni…

 


Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
In tema di accertamento tributario il processo verbale di verifica e di chiusura delle operazioni è richiesto solo nel caso di accesso diretto ad acquisire documentazione e non in caso di accertamento “c.d. a tavolino”. Il principio è confermato da una recente sentenza della Corte di Cassazione, che andiamo ad analizzare in questo articolo.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
Nel sistema tributario italiano non è presente una norma generale che individui con chiarezza il termine prescrizionale del debito erariale; in assenza di una certa previsione normativa deve farsi riferimento necessariamente alle disposizioni dettate dal codice civile. La mancata opposizione ai verbali d’infrazione al Codice della strada non modifica da quinquennale a decennale il termine prescrizionale dei crediti recati dalla successiva cartella esattoriale.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La Corte fa chiarezza sulla differenza sostanziale tra "ruolo" ed "estratto di ruolo" (che non sono sinonimi): analizziamo in questo articolo l’ordinanza e le differenze tra i due concetti

News Fiscali - Commercialista Telematico Riscossione dei tributi
Con le dovute eccezioni, vige il principio generale che l'atto amministrativo non è invalido solo perché privo di sottoscrizione, in quanto la riferibilità dell'atto all'organo amministrativo, titolare del potere, può essere desunta anche dal contesto dell'atto stesso. Il difetto di sottoscrizione del ruolo da parte del capo dell'ufficio, al pari della mancanza di sottoscrizione della cartella di pagamento, quando non è in dubbio la riferibilità di questo all'Autorità da cui promana, non incide quindi sulla validità dell'iscrizione a ruolo del tributo. La debenza dell’aggio, poi, non può essere in contrasto con la disciplina in tema di aiuti di Stato, dato che l'attività di riscossione delle imposte non può essere ritenuta attività d'impresa nel senso tecnico del termine, il che risolve ogni problema di concorrenza di mercato.

Riscossione dei tributi
Come è noto, la Pace Fiscale prevede una particolare forma di definizione dei debiti delle persone fisiche, diversi da quelli annullati automaticamente e inferiori a 1000 euro, risultanti dai singoli carichi affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 alla data del 31 dicembre 2017, che investe gli omessi versamenti dovuti in autoliquidazione in base alle dichiarazioni annuali, ex art.36-bis, D.P.R.600/73 e art.54-bis, D.P.R.633/72 e i contributi previdenziali dovuti dagli iscritti alle casse professionali o alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi Inps.

News Fiscali - Commercialista Telematico Professione Consulente Riscossione dei tributi
Segnaliamo che dovrebbe diventare più facile delegare il professionista a gestire i servizi on line di Agenzia Entrate Riscossione: con le nuove modalità anche le partite IVA possono utilizzare la delega cartacea per autorizzare un intermediario fiscale ad operare online. Tale delega può essere molto utile per la gestione degli adempimenti connessi alla Pace Fiscale

Riscossione dei tributi
In merito alla questione dell’ammissibilità dell’impugnazione del c.d. estratto di ruolo, per diversi anni si è registrata la coesistenza di due orientamenti giurisprudenziali nettamente contrastanti. Una parte della giurisprudenza ha da sempre ammesso tale tipologia di impugnazione, sia avendo riguardo alla correttezza del procedimento di notifica del titolo esecutivo, sia avendo riguardo alla verifica dell’eventuale decorso dei termini prescrizionali maturati a far data dalla notifica stessa. Una seconda parte, di converso, operando una più rigida lettura dell’elenco degli atti impugnabili, ha ritenuto che tale tipologia di impugnazione fosse inammissibile. La Corte di Cassazione ha cercato di risolvere tale annosa questione

News Fiscali - Commercialista Telematico Riscossione dei tributi
Nel tempo, le sentenze dei giudici di merito e legittimità hanno portato ad un cambiamento radicale nella parificazione tra contributi ed imposte confermando la natura tributaria dei contributi previdenziali, avendo dimostrato che la obbligatorietà dei versamenti e la mancanza di una solidarietà di categoria oltre ad un uguale procedimento di riscossione hanno assimilato entrambi i tipi di versamento

News Fiscali - Commercialista Telematico Riscossione dei tributi
Ho presentato la domanda di rottamazione ter tramite il servizio Fai. D.A. te, come posso verificare se l’invio è andato a buon fine? Tanti dei nostri lettori esprimono questo dubbio e sono in attesa di perfezionare la rottamazione ter

Riscossione dei tributi
Anche i contribuenti che hanno aderito alla c.d. rottamazione-bis e che non hanno versato entro il 7 dicembre 2018 le rate di luglio, settembre e ottobre, potranno accedere alla rottamazione-ter delle cartelle. È questa una delle principali novità in ambito tributario recate dal recente Decreto Semplificazioni

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
Facciamo il punto sui diversi provvedimenti che compongono la pace fiscale dopo gli ultimi chiarimenti proposti dal Fisco. Indice degli argomenti:
La definizione degli avvisi di accertamento;
La rottamazione delle cartelle
La definizione delle liti pendenti
La regolarizzazione delle irregolarità formali
Il saldo e stralcio delle somme iscritte a ruolo per i contribuenti in difficoltà economica

Riscossione dei tributi News Fiscali - Commercialista Telematico
Facciamo il punto sullo stralcio delle mini cartelle esattoriali (quelle inferiori a 1000 euro): sono tanti i dubbi applicativi di questo stralcio secco dei debiti tributari. In questo articolo proviamo a chiarire i principali dubbi: quali sono le cartelle che saranno stralciate? E' possibile recuperare eventuali pagamenti fatti a fronte di tali cartelle?

Riscossione dei tributi News Fiscali - Commercialista Telematico
Da ieri sono pronti moduli per aderire allo saldo e stralcio delle cartelle esattoriali provisto dalla Legge di Bilancio 2019. Un breve ripasso dell'agevolazione: chi può aderire, quanto si paga, i rapporti con la rottmazione ter

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
Facciamo il punto sui diversi provvedimenti che compongono la pace fiscale dopo l'approvazione della Legge di Bilancio per il 2019. Indice degli argomenti:
La definizione degli avvisi di accertamento;
La rottamazione delle cartelle
La definizione delle liti pendenti
La regolarizzazione delle irregolarità formali
Il saldo e stralcio delle somme iscritte a ruolo per i contribuenti in difficoltà economica

Riscossione dei tributi
Il Parlamento ha approvato la Legge di bilancio 2019 che contiene tra le tante norme anche la definizione agevolata debiti tributari di contribuenti in difficoltà economica

Riscossione dei tributi
L'approvazione del testo definitivo di conversione del DL 119/2018 determina la concreta attuazione della Rottamazione TER. I contribuenti dovranno tenere presente che in relazione ai carichi oggetto di rateazione, si producono due effetti: al momento della presentazione della domanda la rateazione è sospesa; alla data del 31 luglio 2019 la rateazione è definitivamente revocata

Riscossione dei tributi
Domani venerdì 7 dicembre scade il termine per i contribuenti che, pur avendo aderito alla rottamazione – bis delle cartelle di pagamento, non hanno versato le rate aventi scadenza nei mesi di luglio, settembre e ottobre del 2018. Una volta spirato anche questo termine, si verificherà la decadenza dal beneficio senza che sussista la possibilità di presentare entro il 30 aprile prossimo la relativa istanza e rientrare nella rottamazione – ter

Riscossione dei tributi
In vista della scadenza del 7 dicembre facciamo il punto sulla rottamazione ter in fase di approvazione e sui rapporti con le rottamazioni precedenti: cosa si deve fare per aderire, liquidazione della somma dovuta, come si deve fare per pagare, coordinamento con le precedenti edizioni della definizione agevolata dei carichi (rottamazione 2016 e 2017)

Riscossione dei tributi
I decaduti dalla precedente edizione della rottamazione-bis, per aderire alla rottamazione-ter, dovranno versare entro il 7 dicembre 2018 le rate scadute di luglio, settembre e ottobre 2018. Una volta eseguito il pagamento, il contribuente non dovrà fare nulla, perché d’ufficio sarà l’agente della riscossione a comunicare l’ammontare del debito rideterminato e a trasmettere i bollettini precompilati per eseguire il versamento della rate residue. Di contro, coloro i quali non salderanno le rate pregresse entro il 7 dicembre saranno definitivamente esclusi dalla rottamazione-ter

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
Il ruolo è sostanzialmente un elenco, formato dall’ente impositore in prospettiva della riscossione, che contiene i nominativi dei debitori e le somme dovute. Questo elenco è poi consegnato all’agente della riscossione, che provvede alla predisposizione e alla notificazione ai singoli contribuenti delle cartelle di pagamento. Fondamentale caratteristica della società in nome collettivo è la responsabilità solidale ed illimitata di tutti i soci per le obbligazioni sociali. L’ìscrizione a ruolo a nome dei soci solidalmente responsabili della società di persone richiede la preventiva escussione della società?

Riscossione dei tributi
Sono tanti i dubbi di chi ha aderito alle precedenti rottamazioni ed oggi vuole passare alla più conveniente rottamazione ter: in questo articolo proviamo a illustrare i rapporti che legano le diverse rottamazioni succedutesi nel tempo

Riscossione dei tributi
In collaborazione con Agenzia Entrate-Riscossione ci pregiamo di presentare un nuovo strumento al servizio dei contribuenti e dei professionisti del settore: Prenota ticket. La collaborazione di Commercialista Telematico con Agenzia Entrate-Riscossione avrà lo scopo di tenere costantemente aggiornati i nostri lettori in merito ai tanti servizi che l'Agenzia si impegna ad implementare per agevolare i contribuenti nell'espletamento dei molteplici adempimenti; l'intervento di Commercialista Telematico potrà essere di aiuto per creare un rapporto più diretto tra l'Agenzia e gli utenti della rivista

Riscossione dei tributi
Il Decreto fiscale 119/2018 prevede l’annullamento automatico dei debiti tributari fino a mille euro (comprensivo di capitale, interessi e sanzioni) risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, ecco come funziona

Riscossione dei tributi
I contribuenti che non sono stati in grado di onorare le scadenze previste dalle precedenti rottamazioni possono recuperare grazie alla normativa sulla rottamazione ter prevista dal recentissimo DL 119/2018, più conveniente, per tempistiche di rateazione. La logica del DL 119/2018 può sembrare complessa perché rimette in gioco i contribuenti morosi che non sono riusciti ad onorare le prime tre rate della rottamazione bis, obbligandoli al versamento di una maxi rata in scadenza il prossimo 7 dicembre

Riscossione dei tributi
Uno dei punti più importanti della “nuova” rottamazione, la terza nel giro di poco tempo, è capire i rapporti con le precedenti, posto che molti contribuenti hanno una rata in scadenza il prossimo 31 ottobre. In questo articolo proviamo ad illustrare come va gestita la scadenza di domani, in particolari in quali casi la scadenza slitta al 7 dicembre

Riscossione dei tributi
È stato firmato il Decreto Legge contenente le disposizioni in materia di pacificazione fiscale. Il testo prevede nuovamente la definizione dei carichi affidati all’agente della riscossione con esclusione delle risorse proprie della U.E. per le quali è prevista una specifica normativa. Di seguito, si riporta, in forma schematica, quanto previsto...

Auto & Fisco Riscossione dei tributi
Il fermo si estende alla generalità dei beni mobili registrati e deve essere preceduto da una comunicazione preventiva di intimazione a pagare; lo stesso, ovviamente, deve essere, a pena di nullità, preceduto dalla regolare notifica della cartella di pagamento o dell’atto di accertamento esecutivo. Non possono essere sottoposti a fermo amministrativo gli automezzi che, in quanto iscritti nel registro dei cespiti ammortizzabili, si presumono strumentali all'esercizio dell'attività d'impresa. E’ consentito al debitore di opporsi all’iscrizione del fermo auto, sin dalla notifica del preavviso, qualora riesca a dimostrare che il mezzo di trasporto è necessario e strumentale all’attività di impresa o della professione

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La notifica a mezzo posta del ricorso introduttivo del giudizio tributario è inesistente se viene eseguita mediante un servizio di posta privato. Tale notificazione non è suscettibile di sanatoria, atteso anche che la liberalizzazione dei servizi postali ha di fatto lasciato la competenza delle notificazioni a mezzo posta alla società Poste Italiane, quale fornitore del servizio postale universale

Riscossione dei tributi
Le modalità con le quali i crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, maturati nei confronti di Regioni, Enti locali e Enti del Servizio Sanitario Nazionale per somministrazione, forniture e appalti, possono essere compensati, con le somme dovute a seguito di iscrizione a ruolo; il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fissato le “Modalità di certificazione del credito, anche in forma telematica, di somme dovute per somministrazione, forniture e appalti da parte delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici nazionali”

Riscossione dei tributi
Il quesito sulla natura giuridica della successione tra Equitalia Spa ed Agenzia delle Entrate-Riscossione non è certamente un mero esercizio dottrinale, dal momento che la questione ha evidenti risvolti pratici per gli innumerevoli giudizi pendenti, suscettibili di essere interrotti o meno, che vedono parte in causa il concessionario della riscossione, e la scelta tra le possibili ipotesi proposte conduce, come vedremo, a soluzioni diametralmente opposte e di indubbio impatto

1 2 3 25
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it