Bilancio

Questa dedicata al bilancio è una rubrica molto importante per Commercialista Telematico: si tratta dello strumento fondamentale per la gestione dell’azienda e per il lavoro dei commercialisti.

Dal bilancio parte tutto nel nostro lavoro! In questa sezione si approfondiscono quindi tutti i dettagli da conoscere per la costruzione di un corretto bilancio, con anche qualche risvolto fiscale collegato, da tenere nella dovuta considerazione.

Ecco allora che si parla ad esempio di contabilizzazione dei canoni di leasing, come considerare le perdite, i criteri di valutazione, i principi contabili, la gestione delle spese di manutenzione e riparazione, approvazione nel termine di 180 giorni, il rendiconto finanziario, il costo ammortizzato dei crediti, valorizzazione degli immobili, delle rimanenze, le commesse pluriennali, libri e registri contabili: le regole per la loro corretta tenuta, gli adempimenti per il passaggio dalla contabilità semplificata a quella ordinaria, le scritture di assestamento, le perdite su crediti, i versamenti dei soci, il criterio di competenza…


Ricerca in corso...

Bilancio
La riforma del Terzo settore disciplina per la prima volta e nei dettagli la redazione del bilancio di esercizio. Tuttavia alcuni dubbi potrebbero sorgere in merito al principio da seguire nella predisposizione del rendiconto

Bilancio IRES
E’ la valida documentazione contabile che sorregge la legittima imputazione dei costi in bilancio secondo il principio di competenza. La Corte di Cassazione conferma gli orientamenti precedenti, disconoscendo la deducibilità di servizi forniti da agenti e rappresentati svolti con incarichi verbali

Bilancio IRES
In caso di perdite su crediti per piccole somme l’aver avviato o meno le procedure giudiziarie di recupero non è dirimente, anche considerato che le procedure esecutive non conducono praticamente mai a risultati concreti. Il fatto che la banca avesse dimostrato di aver inviato raccomandate e di aver affidato la pratica ad una società di recupero crediti era dunque una prova ragionevolmente affidabile ai fini della deduzione. In caso poi di perdite da transazioni con clienti ciò che rileva è solo l’oggettività della perdita

Bilancio
Non sono poche le imprese commerciali e di produzione di beni che, nel bilancio alla data del 31 dicembre 2018, dovranno procedere alla svalutazione delle rimanenze di merci in magazzino. In tale ottica si pone la problematica riferita alla valutazione del margine di obsolescenza delle merci acquistate da diversi anni e rimaste invendute per le più svariate ragioni. L’applicazione di diversi metodi civilistici e contabili di deprezzamento adottati dal redattore del bilancio determinano ricadute differenti in ambito tributario

Bilancio IRES
Il c.d. super ammortamento per gli investimenti in beni strumentali nuovi è stato introdotto dalla legge di stabilità 2016 con la finalità di incentivare gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi attraverso una maggiorazione percentuale del costo fiscalmente riconosciuto dei beni medesimi (del 40%), così da consentire, ai fini della determinazione dell'IRES e dell'IRPEF, l'imputazione al periodo d'imposta di quote di ammortamento e di canoni di locazione finanziaria più elevati. Questo schema agevolativo è stato ripreso dalla successiva legge di bilancio 2017, che ha introdotto l’iper ammortamento. Recentemente l'Agenzia delle Entrate ha fornito indicazioni sulle agevolazioni in rassegna relativamente ai magazzini autoportanti

Bilancio IRES
L’operatività del cosiddetto super-ammortamento trova applicazione anche nei riguardi dei beni di costo unitario inferiore a € 516,46. Al riguardo, in particolare, si deve tenere in considerazione che, se un bene strumentale di valore non superiore a tale valore viene ammortizzato in bilancio in più esercizi, la deduzione extracontabile del 40% non può essere operata in un’unica soluzione, ma deve necessariamente risultare ripartita in base alla percentuale di ammortamento fiscale, indipendentemente dal coefficiente di ammortamento civilistico adottato in bilancio

Bilancio IRES IRPEF
L’agevolazione fiscale dell’iperammortamento è subordinata alla condizione che il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese, su cui si fonda l’agevolazione, riguardi strutture produttive situate nel territorio nazionale, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti

Bilancio Contributi e finanziamenti
Anche nel corso del 2018 è proseguita, da parte del MISE, la concessione delle agevolazioni previste per le zone franche urbane, istituite in alcuni comuni o zone del territorio nazionale o a seguito di calamità naturali. Il crescente numero di beneficiari e la complessità della disciplina inducono, quindi, a verificare le modalità di utilizzo e il trattamento contabile e fiscale di tali agevolazioni, sia per i soggetti in contabilità ordinaria che per quelli in contabilità semplificata (25 pagine di approfondimento!)

Bilancio
Quando si voglia considerare la redditività quale parametro sintetico dei risultati storici o delle prospettive di produzione di reddito di una o più aziende e ci si debba basare, per concretezza, sui dati dei relativi bilanci, si possono evocare alcune misure di natura contabile. Si può offrire infatti la possibilità di misurare la redditività aziendale in funzione delle vendite, espressa come rapporto tra risultato operativo, differenza tra ricavi totali e costo del venduto, e l’ammontare dei ricavi stessi denominato margine sulle vendite, o, nell’accezione anglosassone, Return on Sales (ROS)

Bilancio
Il Governo ha varato il testo definitivo del decreto correttivo del D.Lgs n. 117/2017, avente ad oggetto la “Riforma del Terzo settore”. Buona parte delle modifiche proposte dagli enti interessati non sono state accolte. Non è escluso, però, che venga individuato successivamente un altro veicolo normativo per recepire le proposte di emendamento espunte dal testo finale

Bilancio
Nella redazione dello schema legale del conto economico è prevista una struttura obbligatoria a forma scalare, nella quale vengono iscritti i componenti negativi e positivi delle imprese mercantili, industriali e di servizi, secondo una classificazione a costi e ricavi della produzione effettuata, dove i costi sono classificati per natura. I principi contabili internazionali non prevedono invece un dettagliato schema obbligatorio, ma definiscono soltanto minimi contenuti d’obbligo e alcune regole generali

Bilancio
L'articolo approfondisce le novità della disciplina del contratto di leasing a seguito della legge su mercato e concorrenza del 2017. In particolare ci si sofferma sui metodi di contabilizzazione: metodo patrimoniale e metodo finanziario

Bilancio
Il diritto di superficie è un diritto reale di godimento che si costituisce grazie alla separazione tra proprietà del terreno e costruzioni ivi presenti. Può estinguersi con il congiungimento tra proprietà di suolo e fabbricati. Esaminiamo un caso oggetto di una risoluzione dell'Agenzia Entrate che si sofferma sul trattamento fiscale della proprietà superficiaria

Bilancio IRES
E’ legittima l'imputazione a conto economico dei crediti integralmente svalutati, che, prescindendo dal criterio quantitativo, poggi esclusivamente sulla sussistenza del rischio d'inesigibilità ragionevolmente prevedibile, ma non ancora definitiva. L'esatto discrimine tra perdite sui crediti e valutazioni dei crediti è segnato dalla definitività del venire meno della voce, avendosi perdita del credito quando esso è divenuto definitivamente inesigibile, ed avendosi invece svalutazione, totale o parziale, del credito, quando c’è una perdita solo potenziale, ma non ancora certa e definitiva

Bilancio Contenzioso e processo tributario
Le irregolarità delle scritture contabili obbligatorie degli esercenti attività d'impresa si considerano gravi e rendono inattendibile la contabilità ordinaria di tali soggetti quando i criteri adottati per la valutazione delle rimanenze non sono indicati nella nota integrativa o nel libro inventari

Bilancio IRES
I fatti accaduti dopo la chiusura dell’esercizio possono influire (nelle modalità illustrate nei principi contabili) sul bilancio e possono creare confusione nella gestione del calcolo delle imposte. In questo articolo analizziamo le regole generali che riguardano i fatti avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio e analizziamo alcuni casi classici dal punto di vista delle scritture contabili e della gestione del calcolo delle imposte

Bilancio IRES
L’iper ammortamento consiste in una maggiorazione del 150% rispetto all’ordinario ammortamento, e quindi consente alle imprese di fruire di una deduzione fiscale pari al 250% del costo sostenuto per un determinato bene strumentale “speciale”. La maggiorazione è confermata per gli investimenti effettuati entro il 31.12.2018. Nelle pagine di questo intervento si prendono in considerazione alcuni aspetti della disciplina dell’iper ammortamento, la cui conoscenza si rende necessaria per poter operativamente applicare questa agevolazione fiscale

Bilancio
La nuova versione del principio contabile nazionale OIC 11 si occupa in generale del principio di prevalenza della sostanza sulla forma, sulle cui applicazioni pratiche intervengono pure i vari principi OIC specifici: la presentazione delle voci in bilancio deve essere effettuata tenendo conto della sostanza dell’operazione o del contratto. Questo postulato ha riflessi anche in campo tributario, in forza del principio di derivazione rafforzata, che prevede il riconoscimento dei criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione in bilancio contenuti nei principi contabili

Bilancio Società
Come vanno esposti in bilancio i finanziamenti soci? In questo articolo proviamo a rispondere ai quesiti dei nostri lettori proponendo un'analisi delle diverse tipologie di finanziamenti comparandole con quanto previsto dai principi contabili OIC

Bilancio
L'articolo approfondisce il tema dei fondi oneri e rischi in bilancio. Trattasi di accantonamenti riferibili a passività di natura certa, riferite a componenti negative di competenza del periodo oggetto della chiusura del bilancio e devono essere fatti secondo stime realistiche, tenendo in considerazione tutte le informazioni utili alla loro valutazione. L'articolo è corredato di esempi pratici di scritture contabili

Bilancio
Entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio, e, dunque, per le società con esercizio chiuso al 31/12/2017 entro il prossimo 30/05, in caso di approvazione entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, oppure entro il 29/07 in caso di approvazione entro 180 giorni (in presenza di particolari esigenze) le società di capitali devono provvedere al deposito del bilancio di esercizio presso il Registro Imprese. In questo articolo analizziamo i passaggi pratici da seguire per il deposito del bilancio in formato XBRL

Bilancio
Il Principio contabile Oic 11 in materia di “continuità aziendale” ha effetto anche per i bilanci aventi inizio dal 1° gennaio 2017. Un’impresa si può definire in continuità aziendale quando risulti in grado di soddisfare una serie di requisiti che andiamo a dettagliare in questo articolo. Nei casi di crisi aziendale la valutazione della continuità aziendale è aspetto fondamentale per la corretta redazione del bilancio

Bilancio Consulenza aziendale
E' tempo di chiudere i bilanci. Focalizziamoci anche sulle vendite, analizzandole non attraverso i dati contabili ma grazie ai KPI - Key Performance Indicators. Vediamo quali indicatori occorre monitorare per ottimizzare al meglio il processo di marketing e vendita, posto che l'analisi delle vendite è fondamentale nei processi aziendali

Bilancio IRPEF IRES
Con un documento di prassi le Entrate chiariscono che l'acquisizione della perizia giurata da parte dell'impresa in un periodo di imposta successivo all'interconnessione non è di ostacolo alla spettanza dell'iper ammortamento, ma produce un semplice slittamento del momento dal quale si inizia a fruire del beneficio

Bilancio IRPEF IRES
Ai fini civilistici l’ammortamento rappresenta il processo di ripartizione del costo del bene lungo la sua vita utile. Il rallentamento dell’attività produttiva nel periodo d’imposta induce il redattore del bilancio a ridurre l’ammortamento in funzione del minor utilizzo delle immobilizzazioni, tenendo conto che le disposizioni civilistiche di riferimento impongono che beni strumentali vadano sistematicamente ammortizzati in ogni esercizio in relazione con la loro residua possibilità di utilizzazione. L’intervento, dopo aver ripercorso le procedure che consentono all’imprenditore di imputare, da un punto di vista civilistico, una minore quota di ammortamento a conto economico rispetto al valore sistematico previsto dal piano prestabilito, ipotizza quali potrebbero essere le conseguenze fiscali della diminuzione delle aliquote di ammortamento

Bilancio
Entro il prossimo 30 aprile l’assemblea dei soci di società di capitali è tenuta all’approvazione del bilancio chiuso il 31 dicembre 2017: l’attuale normativa, che si basa principalmente sul codice civile, stabilisce un’attenta procedura per la sua realizzazione ed approvazione e una serie di adempimenti connessi. In questo articolo proponiamo una panoramica ragionata delle scadenze temporali collegate ai diversi adempimenti da svolgere prima di approvare e depositare il bilancio, con utili facsimili

Bilancio
Il nuovo principio contabile IFRS 16 Lease, disciplina il trattamento contabile dei contratti di leasing per i soggetti che adottano i principi contabili internazionali. Rispetto al precedente principio contabile dello Ias 17, il cambiamento più rilevante risiede nella distinzione tra contratto di leasing e di servizi, la cui la valutazione deve essere fatta ogni volta che i termini e le condizioni del contratto sono modificati/integrati rispetto all’originario

Bilancio
Qual è la corretta modalità di iscrizione in bilancio degli strumenti finanziari innovativi, quali le criptovalute - di cui i bitcoin sono la più conosciuta -, se vengono apportati nel patrimonio di una società?

Bilancio
Aprile è il mese dedicato ai bilanci: proponiamo un quadro sinottico delle scadenze della campagna bilanci 2018 (bilanci chiusi al 31/12/2017)

Bilancio Contributi e finanziamenti Modello Redditi - Unico
La continua richiesta di individuare le tipologie di beni che possono fruire del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi, induce a ritornare su tale individuazione per eliminare ogni eventuale dubbio al riguardo e evitare le possibili sanzioni connesse alla fruizione di un credito inesistente. Per risultare agevolabili i beni devono essere caratterizzati da una serie di presupposti che devono coesistere

1 2 3 19
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it