Diritto Commerciale

 
il contratto preliminare di compravendita immobiliare è uno dei contratti più attenzionati dal Legislatore allo scopo di offrire una maggiore tutela alla parte contrattuale più debole, ovverosia la parte acquirente - in effetti la crisi economica e gli effetti sul settore delle costruzioni hanno fatto emergere molte criticità legate a tali preliminari

 
il deposito prezzo rappresenta la facoltà per le parti contrattuali di richiedere al notaio rogante il versamento del prezzo contrattuale su di un conto corrente a lui intestato; il prezzo verrà materialmente versato al cedente solo al perfezionamento del contratto: rispondiamo ai dubbi pratici dei nostri lettori sul nuovo istituto

 
oggi parliamo di un argomento a cui tutti sono sensibili in economia: il concetto di debito, concetto economico, finanziario, legale e soprattutto etico-morale; il mancato inquadramento complessivo di tale concetto spesso rende il "debito" un saldo finanziario che non tiene conto delle esigenze di creditore e debitore

 
il deposito prezzo è la novità dei contratti di compravendita immobiliare: in pratica è il deposito effettuato su un conto dedicato aperto dal notaio del prezzo pattuito, in attesa della chiusura del contratto di compravendita; tale deposito garantisce il corretto adempimento delle obbligazioni delle parti e, pertanto, può essere molto utile per restituire fiducia al mercato, tuttavia presenta anche alcune criticità che lo rendono indigesto agli operatori...