Società

Questa sezione è dedicata agli approfondimenti concernenti le società, sotto tutti gli aspetti che possano interessare le aziende e i loro consulenti. E questo sia quelle di persone che di capitali. Sono trattate le società semplici, le SNC – in nome collettivo, le SAS – in accomandita semplice; le SRL, le SPA, le cooperative e consorzi.

Tutto ciò che riguarda la figura dei soci, i trasferimenti delle quote di partecipazione, la prelazione, il diritto di gradimento; le regole stabilite dallo statuto, l’atto costitutivo; l’acquisto delle azioni proprie; la ristretta base societaria, la figura degli degli amministratori, la responsabilità illimitata e limitata che possono avere i soci. I conferimenti, le assegnazioni, i libri contabili obbligatori e la loro vidimazione, il capitale sociale e le perdite, soprattutto quando queste vanno a erodere il capitale sociale o addirittura lo portano al disotto del limite legale minimo. I problemi, anche di responsabilità dei soci, quando la società viene cessata…


Ricerca in corso...

Consulenza aziendale News Fiscali - Commercialista Telematico Società
Quali variabili incidono sulla scelta della forma giuridica da adottare per lo svolgimento dell’attività d’impresa in forma societaria? E' il classico dubbio che si presenta spesso a coloro che devono aprire una società o che già la possiedono ma valutano di cambiarla. Analizziamo quali sono i parametri principali su cui basare la scelta

Contenzioso e processo tributario Società
E' ormai pacifica la responsabilità dell’amministratore di fatto per il delitto di omessa presentazione della dichiarazione; il prestanome risponde insieme all’amministratore di fatto dei reati tributari posti in essere da quest’ultimo, salvo che non dimostri di essere privo di qualunque potere o possibilità di ingerenza nella gestione dell’impresa.

Società
Il Ministero del lavoro ha fornito alcuni chiarimenti sulle modifiche degli statuti degli enti del Terzo settore, necessarie ai fini dell’adeguamento degli stessi al nuovo “Codice": in particolare il termine del 3 agosto prossimo non è perentorio, gli statuti potranno essere variati anche in data successiva ma... vediamo le condizioni...

Organismi Partecipati, gestione dei servizi pubblici Società
Il Ministero delle Finanze ha comunicato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri la bozza del regolamento (portato da Decreto) sulla determinazione dei limiti dei compensi massimi previsto dall’art. 11 comma 6 del TUSPP, definito nella relazione illustrativa “decreto fasce”. Andiamo quindi ad analizzare dapprima il regime transitorio, che cesserà con l'entrata in vigore del decreto, e, in secondo luogo, i punti e le novità previste nel regolamento presentato.

Società
Al fine di effettuare la rivalutazione del costo delle partecipazioni detenute all’1/1/2019 è necessaria la predisposizione della perizia ed il versamento dell'imposta sostitutiva entro il prossimo 30 giugno (che slitta al 1° luglio). Analizziamo il procedimento e le modalità con cui devono essere effettuati perizia e versamento

Organismi Partecipati, gestione dei servizi pubblici Società
L’Anac è intervenuta sulla materia delle inconferibilità della carica di amministratore di una società a partecipazione pubblica: la nomina dell’amministratore della controllata nella stessa persona dell’amministratore della controllante non costituisce causa di ineleggibilità, a meno che la nomina sia manchevole della motivazione, ovverosia quest’ultima sia illogica o irrazionale

Bilancio Società
In sede di approvazione del bilancio l’assemblea dei soci può ritrovarsi di fronte ad un utile oppure ad una perdita. Nel caso in cui il risultato conseguito sia positivo sorge l’obbligo di accantonamento dello stesso a riserva legale o, se prevista, a riserva statutaria oppure si valuta la distribuzione ai soci. Qualora il risultato evidenziato in bilancio corrisponda ad una perdita si rende necessario valutare il suo impatto, nonché gli opportuni comportamenti da adottare in osservanza della norme civilistiche. I comportamenti da adottare dipenderanno dall’ammontare della perdita e dal suo impatto sul capitale sociale

Società
Le imprese potrebbero decidere nei prossimi mesi di aderire alla nuova possibilità di rivalutazione dei beni di impresa. La riapertura dei termini è contenuta nella legge di Bilancio 2019. In questo articolo analizziamo i possibili vantaggi offerti dalla rivalutazione dei beni d'impresa

Società
Il “carried interest” è “una forma di incentivo riconosciuto, al realizzarsi di determinati risultati, ai soggetti maggiormente esposti al rischio derivante dall’investimento”. Generalmente si tratta di manager (amministratori o dipendenti) di SGR o di società veicolo che effettuano gli investimenti.
Sulla materia è intervenuta l’Agenzia delle Entrate in risposta ad un’istanza di interpello con interessanti chiarimenti

News Fiscali - Commercialista Telematico Società
Le Srl che nel 2017 e nel 2018 hanno superato i nuovi limiti dovranno nominare l’organo controllo o il revisore ed, eventualmente, a uniformare l’atto costitutivo e lo statuto entro il 16 dicembre 2019.

Bilancio IRPEF Società
Nel sistema del reddito di impresa, le perdite sono componenti reddituali negativi che consentono di attribuire rilevanza al risultato sfavorevole della gestione a fronte di un’attività economica concretamente esercitata.
In un sistema analitico di determinazione del reddito imponibile, che tassa il saldo tra i costi e i ricavi di ogni singolo periodo di imposta, è infatti necessario riconoscere anche l’“imposta negativa” (generata appunto dalla perdita): in questo intervento analizziamo in modo estremamente analitico il regime fiscale delle perdite nelle società di persone

Società
Il regime di tassazione dei dividendi societari è cambiato con decorrenza dall'1/1/2018, data a decorrere dalla quale la tassazione dei dividendi di partecipazioni qualificate e non qualificate è stata unificata, sottoponendo le stesse ad una tassazione a titolo d’imposta del 26%. Purtuttavia, la distinzione tra partecipazioni qualificate e non, in termini di tassazione, resterà ancora in vigore e in maniera differenziata a seconda del periodo di formazione degli utili, per un periodo transitorio che va fino al 31/12/2022, relativamente agli utili che si sono formati fino al 31/12/2017

Società
Via libera alla nuova certificazione degli utili e proventi equiparati corrisposti nel corso dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018. Il modello va rilasciato entro il 31 marzo 2019 ai soggetti residenti nel territorio dello Stato percettori di utili derivanti dalla partecipazione in soggetti IRES residenti e non residenti, in qualunque forma corrisposti, nel 2018. La certificazione Cupe non va rilasciata, invece, in relazione agli utili e agli altri proventi assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta o a imposta sostitutiva. Gli operatori dovranno utilizzare il nuovo modello disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate, che sostituisce il precedente modello approvato il 12 gennaio 2018

Diritto fallimentare Società News Fiscali - Commercialista Telematico
Il nuovo Codice della crisi di impresa riforma i casi in cui nelle Srl è obbligatoria la nomina dell’organo di controllo, che può essere monocratico oppure collegiale oppure di un revisore legale dei conti. Se lo statuto non prevede diversamente, l’organo di controllo è il sindaco unico. Il revisore legale dei conti può essere, oltre che un singolo professionista, anche una società di revisione iscritta nell’apposito registro tenuto dal Ministero dell’Economia

Diritto fallimentare Società
Il Codice della crisi di impresa ridefinisce la responsabilità degli amministratori della società a responsabilità limitata prevedendo che essi “rispondono verso i creditori sociali per l’inosservanza degli obblighi inerenti alla conservazione dell’integrità del patrimonio sociale”. Quindi la responsabilità degli amministratori della Srl non è più solo verso la società “per i danni (ad essa) derivanti dall’inosservanza dei doveri ad essi imposti dalla legge e dall’atto costitutivo per l’amministrazione della società”. Ciò comporta che l’azione di responsabilità contro gli amministratori può essere promossa, oltre che da ciascun socio, anche dai creditori della società quando il patrimonio sociale risulterà insufficiente al soddisfacimento dei loro crediti

Società IRES News Fiscali - Commercialista Telematico
La legge di Bilancio ha rafforzato, per il solo anno 2019, le agevolazioni fiscali a favore dei soggetti che investono nel capitale delle start up innovative. L’incentivo è sotto forma di detrazione fiscale per gli investitori soggetti all’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), mentre agli investitori soggetti all’imposta sul reddito delle società (IRES) è riconosciuta una deduzione dal reddito complessivo. Un rapido esame delle principali novità per il 2019

Contenzioso e processo tributario Società
L'amministratore di fatto è quel soggetto che svolge le mansioni di amministratore di una società pur non essendolo ufficialmente. Quali problematiche tributarie genera la figura dell'amministratore di fatto? Responsabilità solidale o no?

Consulenza del lavoro Società
Nelle cooperative di produzione e lavoro, che nascono al fine di fornire occasioni di lavoro ai propri soci, lo scambio mutualistico è rappresentato dalla prestazione lavorativa in cambio della retribuzione, per cui il lavoro prestato dai soci lavoratori è sia lo strumento volto al perseguimento dell’oggetto, sia l’oggetto stesso. Invero quindi il vantaggio mutualistico non consiste nel produrre utile o ricchezza, bensì nella opportunità di ricerca e mantenimento del “posto di lavoro” per il socio lavoratore. Nonostante l'ampio intervento regolamentare relativamente alla disciplina applicabile alle cooperative ed ai soci lavoratori, non poche sono le controversie ed i dubbi che permangono per questa tipologia societaria

Società
La legge di stabilità interviene in maniera chirurgica sul testo unico in materia di società a partecipazione pubblica. Il primo testo reso pubblico è poi stato a sua volta integrato. La modifica consiste nella introduzione del comma 5 bis dell’art. 24. Esaminiamo in cosa consiste tale modifica...

Enti locali Società
La Cassazione Sezione Unite affronta nuovamente la valutazione della sussistenza della competenza della Corte dei Conti in merito ai fatti di mala gestio compiuti dagli amministratori delle società in house. L’argomento è apparentemente nuovo per due motivi: il primo è connesso ai fatti rilevanti succeduti in periodi risalenti la prima metà fra gli anni tra 2010 e 2015 e quindi prima dell’emanazione del Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (“TUSPP”); il secondo motivo è che la richiesta della difesa non riguarda l’esclusione della giurisdizione della Corte dei Conti quanto la verifica della sussistenza della concorrente azione di responsabilità attivabile dal curatore fallimentare ai sensi dell’art. 146 L.F.

OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione) Società
Due recenti risposte ad interpelli hanno affrontato il problema della eventuale natura abusiva di una scissione asimmetrica. Le risposte sono entrambe favorevoli al contribuente. Nel presente intervento illustreremo i due casi e li compareremo anche con un vecchio intervento dell’Agenzia risalente a quasi 13 anni fa. Le risposte fornite nei recenti interventi paiono pienamente condivisibili

Società
In caso di corresponsione di dividendi da parte di una società italiana all’holding francese, anche se, in esecuzione di un contratto di cash pooling, si sia verificata la compensazione tra le rispettive posizioni debitorie, l'incasso dei dividendi resta un fatto fiscalmente rilevante e dà quindi diritto, per ciò stesso, al rimborso del credito di imposta

Professione Consulente Società
Fondamentale nella valutazione del requisito per la nomina a sindaco o revisore di società controllate, consociate o controllanti è la verifica delle cause di ineleggibilità previste dalla legge. I Principi di comportamento fissati dal CNDCEC sono chiarificatori in tal senso...

Società
L’introduzione nel nostro ordinamento di modelli di Società a Responsabilità Limitata il cui capitale potesse esser inferiore al minimo di 10.000 euro stabilito dal n. 4, del comma 2 dell’art. 2463, c.c., è avvenuta con più provvedimenti legislativi che hanno generato problemi di coordinamento legislativo. Risultano ancora oggi irrisolte alcune problematiche riguardanti il capitale e le riserve di dette società

Diritto fallimentare Società Diritto Commerciale
A forte pericolo prestare denaro agli amministratori. L'assemblea dei soci può deliberare l'erogazione di un prestito all'organo di gestione, unicamente nel rispetto dei vincoli statutari ed attestando le condizioni che esulano dalla distrazione di fondi per società in eventuale stato di dissesto. L'organo gestionale risponde dei danni derivati alla società per eventuali scelte gestionali assunte in assenza di autorizzazione da parte dei soci e senza la predisposizione di misure e cautele necessarie ad evitare un pregiudizio alla società medesima. Se sussistono le condizioni, anche i soci (ed il collegio sindacale) sono solidalmente responsabili con gli amministratori nei confronti di eventuali danni ai terzi.

Società IRPEF
Il trattamento fiscale dei dividendi, già abbastanza complesso perché differenziato in ragione dei soggetti percipienti (imprese IRES e non IRES, enti non commerciali, persone fisiche), nonché, per le persone fisiche, dei regimi fiscali adottati e del superamento o meno di determinate soglie di “qualificazione”, è stato oggetto di una revisione ad opera della legge di bilancio 2018

Diritto fallimentare Società
Integra il delitto di bancarotta fraudolenta per distrazione la condotta dell'amministratore che prelevi somme dalle casse sociali, a titolo di pagamento di competenze, solo genericamente indicate nello statuto, in quanto la previsione di cui all'art. 2389 c.c. stabilisce che la misura del compenso degli amministratori di società di capitali sia determinata con delibera assembleare

Società
L'accertamento tributario nei confronti di una società di capitali a ristretta base societaria costituisce un indispensabile antecedente logico-giuridico dell'accertamento nei confronti dei soci. Non ricorrendo, come per le società di persone, un'ipotesi di litisconsorzio necessario, quello relativo al maggior reddito accertato in capo al socio deve essere sospeso. E questo a prescindere dal carattere definitivo dell'accertamento nei confronti dell'ente. I due giudizi mantengono comunque carattere indipendente, con la conseguenza che il socio conserva la facoltà di contestare la presunzione di distribuzione di maggiori utili e la validità dell'accertamento, a carico della società

Contenzioso e processo tributario Società
Sussiste la possibilità della esenzione della responsabilità in caso di dimostrazione dell’omessa gestione dell’attività da parte del socio di società a ristretta base. Qualora sia accertata a carico di una società di capitali l'esistenza di utili occulti, non si può automaticamente desumere la riscossione degli stessi ad opera dei soci, essendo ipotizzabili con ugual grado di probabilità, conclusioni diverse come, ad esempio, la creazione di riserve occulte da destinare agli usi più diversi, l'appropriazione indebita degli utili da parte di amministratori o/e soci disonesti, all'insaputa degli altri soci, o la loro destinazione alla creazione di fondi occulti per il pagamento di poste passive non contabilizzate

1 2 3 25
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it