Professione Consulente

 
pubblichiamo lo sfogo di un nostro lettore, che rappresenta evidentemente il disagio di un'intera categoria contro provvedimenti legislativi e relativi adempimenti (in particolare il nuovo spesometro trimestrale) di cui si sottovaluta l'effettivo impatto sugli studi professionali e sul mondo imprenditoriale

 
 
febbraio è mese di certificazioni, adempimento sempre indigesto negli studi professionali; oggi appronfondiamo con una pratica guida di 36 pagine un particolare tipo di certificazione, quella relativa ai dividendendi erogati nel 2016: le norme che regolano l'adempimento, la compilazione del modulo, i casi pratici. L'articolo è ricco di tabelle e schemi riassuntivi ed esempi di compilazione del modello CU relativo ai dividendi

 
ieri l'Agenzia ha iniziato a chiarire alcuni aspetti pratici dello spesometro trimestrale: gli esoneri sono minimi e sembrano destinati solo a imprenditori agricoli in regime d'esenzione, contribuenti minimi e forfettari; l'adempimento appare estremamente gravoso per gli studi professionali

 
 
il contribuente a cui venga contestata la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi e l'omessa tenuta delle scritture contabili obbligatorie non può considerarsi esente da colpa per il solo fatto di aver incaricato un professionista delle relative adempienze, dovendo egli altresì allegare e dimostrare, al fine di escludere ogni profilo di negligenza, di avere svolto atti diretti a controllare la loro effettiva esecuzione