I podcast di CommercialistaTelematico

Il Decreto Semplificazioni e il Domicilio Digitale  (18 settembre 2020)

Tra le tante norma approvate segnaliamo quella che obbliga alla comunicazione alle Amministrazioni del proprio Domicilio Digitale, sostanzialmente la propria P.E.C..

 

Contributi INPS artigiani-commercianti non ancora versati (11 settembre 2020)

Sospensione dei versamenti dei contributi INPS artigiani e commercianti in scadenza lo scorso 16/5/2020. Occorre presentare apposita comunicazione all’Istituto. I contributi sospesi possono ora essere versati anche con rateizzazione molto lunga: una prima tranche del 50% si può versare anche in 4 rate mensili a decorrere dal 16/9/2020; l’ulteriore 50% può essere suddiviso fino a 24 rate mensili a decorrere da 16/1/2021.

 

Credito d’imposta affitto immobili (4 settembre 2020)

Il bonus è pari al 60% del canone di locazione dei mesi di marzo, aprile, maggio e ora è stato esteso a giugno; per attività turistiche da aprile a luglio. Per godere del credito d’imposta il requisito è che si riscontri una flessione del fatturato del 50% nel singolo mese interessato rispetto allo stesso nell’anno precedente..

 

Contributo a fondo perduto per attività situate nei centri storici  (28 agosto 2020)

Nel Decreto di agosto è previsto un nuovo contributo a fondo perduto per attività situate in centri storici di città ad alta vocazione turistica dall’estero. Ecco l’elenco delle città considerate. E’ richiesta la riduzione del fatturato rispetto al periodo dell’anno precedente. L’importo del contributo varia a seconda della percentuale della riduzione del fatturato. L’importo minimo al ricorrere di tutti i requisiti è fissato in 1.000 euro per le persone fisiche e 2.000 euro per le società.

 

Termine di pagamento delle cartelle esattoriali dopo il Decreto di Agosto (21 agosto 2020)

La data viene posticipata la 15/10/2020. E fino a questa data non verranno notificate nuove cartelle. Esaminiamo alcune precisazioni dell’agenzia delle Entrate. Dilazioni, rate, sospensioni.  

 

Bonus 110% – parte 2 (7 agosto 2020)

Rispondiamo ad alcuni quesiti: la seconda casa anche se affittata; spese dei tecnici, utilizzo del credito d’imposta ad esempio da parte dei forfettari, singoli specifici appartamenti, spese di ristrutturazione, detrazione per familiari conviventi o comodatario o inquilini.

 

Il famoso bonus del 110% (31 luglio 2020)

Si tratta di una detrazione IRPEF che sarà spalmata in 5 anni, ed è applicabile ai lavori pagati nel periodo da 1/7/2020 a 31/12/2021 e vale per lavori eseguiti fino a due unità immobiliari. E’ importante individuare quali sono gli interventi cosiddetti trainanti, quelli che permettono il recupero delle spese, sostanzialmente rivolti al risparmio energetico e all’antisismica degli immobili.

 

Contributo a fondo perduto (24 luglio 2020)

Alcune precisazioni in merito al contributo a fondo perduto. Imprese costituite nel corso del 2019. Professionisti alla gestione separata INPS. Agenti e rappresentanti. Studi associati con Casse di previdenza private. Se ci si accorge di un errore ma sono arrivati i soldi? Come restituire?

 

Il Modello 730 “senza sostituto”
(17 luglio 2020)

E’ stata ampliata la categoria dei contribuenti che possono presentare il mod.730; in manzanza di sostituto d’imposta l’eventuale rimborso sarà erogato direttamente dall’Agenzia delle entrate.

 

Novità sul Bonus Vacanza
(10 luglio 2020)

Il bonus massimo è di 500 Euro, il reddito ISEE non deve superare i 40.000 €. Il bonus verrà recuperato in parte con sconto diretto in fattura e per il 20% mediante detrazione d’imposta da inserire in dichiarazione dei redditi. Le modalità operative. 

 

Bonus dipendenti
(3 luglio 2020)

Per i lavoratori dipendenti (e per redditi assimilati) cambia una voce della busta paga che si riceverà in agosto per il mese di luglio, quella voce che riguarda gli 80euro del cosiddetto bonus Renzi. La cifra può aumentare…

 

Indennità forfettaria corrisposta ai liberi professionisti nel periodo Aprile/ Maggio.
(26 giugno 2020)

Professionisti iscritti alla Gestione separata INPS: per maggio occorre prsentare nuova domanda e il contributo sarà pari a 1.000 euro.

 

Contributo a fondo perduto(19 giugno 2020)

Una somma erogata dall’Agenzia delle entrate, che non dovrà essere restituita… “un regalo” dello Stato che sarà accreditato direttamente sul conto corrente. Vediamo quali sono i requisiti necessari.

 

Bonus biciclette (12 giugno 2020)

In una lunga serie di città sarà possibile fare acquisti di biciclette, monopattini, ecc. e godere del credito d’imposta del 60% della spesa ma con un massimo di credito d’imposta di 500 euro (quindi spesa massima 833 euro). Dal 4/5/2020 al 31/12/2020.

 

Reddito di emergenza (5 giugno 2020)

Si tratta di un sostegno di carattere straordinario al reddito delle famiglie, per un importo che varia da 400 a 800 euro. Per poterlo percepire devono ricorrere alcuni requisiti, vediamo quali.

 

Bonus vacanze (29 maggio 2020)

Il Decreto Rilancio ha introdotto questo nuovo bonus, allo scopo di rilanciare il turismo in Italia. Un buono per pagare strutture turistico-ricettive quali alberghi, agriturismi, b&b. Vediamo a chi spetta e a quanto ammonta il bonus.

 

Nuovo credito di imposta sugli affitti, aggiornamenti. (22 maggio 2020)

Col Decreto Legge 34/2020 cosiddetto “Rilancio” è stata ampliata la platea di chi ha diritto a questo credito d’imposta. Il credito potrà anche essere ceduto.

 

Dichiarazione dei redditi e percezione del reddito di cittadinanza, dubbi e chiarimenti. (15 maggio 2020)

La percezione del reddito di cittadinanza: incide sulla possibilità di essere “familiare fiscalmente a carico”? No, il RdC non concorre alla formazione dei reddito. Nel modello ISEE devo indicare anche il Reddito di cittadinanza? Si, quando nel 2021 si dovrà far riferimento al reddito 2019.

 

Circolare 11/E dell’Agenzia delle entrate: novità sul credito di imposta per botteghe e negozi.(5 maggio 2020)

il credito d’imposta per spese affitto mese di marzo di negozi e botteghe: aggiunte le pertinenze (anche queste godono del credito d’imposta).
Spese condominiali addebitate dal locatore: se dal contrato si evince che nel canone di locazione sono comprese anche le spese condominuali e dal contratto si evince una voce unitaria l’intero importo concorre a formare il credito d’imposta del 60%

 

Adempimenti o richieste alle Agenzie delle entrate che è possibile fare da casa. (1 maggio 2020)

In questi giorni in cui gli uffici dell’Agenzia delle entrate sono chiusi come dobbiamo comportarci? Ad esempio è possibile la richiesta del codice fiscale o tessera sanitaria con una sola mail; anche la richiesta di rimborsi di imposte pagate potranno essere fatte via mail come anche le registrazione di atti quali ad esempio contratti affitto o di comodato.

 

Chiarimenti sulle domande più frequenti dal credito di imposta allo slittamento dei contributi Inps. (24 aprile 2020)

Chiariamo alcuni aspetti a volte ancora equivoci, ad esempio il credito d’imposta 60% per affitti di negozi per il mese di marzo (vale anche per aprile?), indennità 600 euro vale anche per aprile? Se ho indicato un iban errato come posso rimediare? Contributi INPS artigiani/commercianti.

 

Decreto liquidità, finanziamenti fino a 25 mila euro (17 aprile 2020)

Il D.L. 23/2020 viene in soccorso a imprenditori e professionisti che hanno bisogno di liquidità e permette di ottenere garanzie per finanziamenti fino a 25.000 euro in maniera abbastanza semplice, anche se poi la pratica si scontrerà con la solita burocrazia. Durata 6 anni, tasso indicativo 1,5%.

 


 

Credito di imposta per chi ha in affitto un immobile di categoria C1(10 aprile 2020)

Chi ha preso in affitto un negozio/bottega, accatastato in categoria C/1 (solo quella vale!) ed è stato costretto per legge alla chiusura dell’attività, può usufruire di un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione del mese di marzo 2020. Il credito d’imposta è utilizzabile attraverso il meccanismo della compensazione, nel modello F24, del pagamento di tributi. Analizziamo anche i casi particolari che si possono presentare… E’ possibile ridurre o non pagare il canone? L’accordo va poi registrato all’Agenzia delle Entrate?

 


 

Bonus 600€ per liberi professionisti con Cassa di previdenza “privata” (3 aprile 2020)

Oggi parliamo dell’indennità di 600 euro concessa dal Decreto “Cura Italia” ai liberi professionisti iscritti ad una Cassa di previdenza privata (a titolo di esempio: medici, avvocati, ingegneri, architetti, geometri, consulenti del lavoro, commercialisti).
L’accesso al bonus è consentito qualora l’ammontare del reddito dell’anno 2018 sia stato inferiore a 50.000 euro.
Vi è però una suddivisione in due scaglioni: per chi ha avuto un reddito fino a 35.000 euro nessuna altra condizione è stata imposta e il beneficio spetta quindi senza altri calcoli; per redditi da 35.000 a 50.000 euro… ascoltiamo Dott. Danilo Sciuto

 


 

Indennità 600 euro da INPS (26 marzo 2020)

Spetta ai professionisti iscritti alla gestione separata (non quelli con Cassa Previdenza autonoma quali medici, ingegneri, architetti, geometri, commercialisti, avvocati, consulenti del lavoro, ecc.), artigiani, commercianti, collaboratori (a cura Dott. Danilo Sciuto)

 


 

Agevolazioni alle famiglie – D.L. 18/2020 (19 marzo 2020)

Proroga del pagamento delle cartelle esattoriali; i lavoratori domestici; voucher baby sitter, rimborso costo sostenuto per acquisto biglietti spettacoli rinviati (a cura Dott. Danilo Sciuto)

 


 

Lotteria degli scontrini  (12 Marzo 2020)

Ecco come funziona; inizialmente occorre dotarsi del codice lotteria (andrà inserito il proprio codice fiscale); il primo premio – annuale  – è di 1.000.000 di euro, che aumenta qualora lo scontrino abbia avuto un pagamento tracciabile.
[Nell’audio si parla di avvio della lotteria in data 7/8/2020 ma a seguito dell’emergenza Coronavirus l’avvio è stato successivamente prorogato per ora all’1/1/2021 NdR] – (a cura Dott. Danilo Sciuto)

 


 

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it