Modello Redditi – Unico

Raccolta degli articoli dedicati alla dichiarazione Modello Redditi – Unico. Si tratta normalmente dell’adempimento più importante dell’anno fiscale.

Non si chiama più Modello Unico in quanto è stato suddiviso nei tre relativi moduli: Redditi (IRPEF, IRES e sostitutive), IRAP e IVA.

Il modello Redditi prende il nome dall’anno di presentazione: il modello Redditi 2018 si presenta nel 2018 ed è relativo tendenzialmente all’anno d’imposta 2017.

Cercheremo di trattare il maggior numero di casi possibile, se cerchi un argomento e non lo trovi faccelo sapere e sarà nostra cura approfondirlo.


Ricerca in corso...

Modello Redditi - Unico
Gli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA), che a decorrere dal 2018 sostituiscono gli studi di settore, hanno la duplice funzione di strumento di selezione delle posizioni da sottoporre a controllo e di rafforzamento della compliance fiscale mediante l’applicazione del regime premiale. Vediamo il loro ambito di applicazione e le cause di esclusione.

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
In questo articolo si prendono in considerazione gli aspetti operativi e i requisiti essenziali per l’ottenimento dell’agevolazione, sulla sussistenza dei quali sono mirati i controlli ex post del fisco, fermo restando che i beneficiari possono utilizzare il credito d’imposta maturato ovvero quello corrispondente agli investimenti già realizzati al momento della compensazione per non incorrere nelle previste violazioni sostanziali

IRES Modello Redditi - Unico
Le novità sul riporto a nuovo delle perdite di periodo e dei primi tre periodi d’imposta alla data di costituzione. Ripercorriamo, con alcuni esempi, la disciplina normativa, alla luce delle interpretazioni di prassi

IRAP Modello Redditi - Unico
I modelli di dichiarazione dei redditi e IRAP per il periodo d’imposta 2018 contengono, rispettivamente nel quadro RS e nel quadro IS, una nuova sezione da utilizzare per indicare le agevolazioni automatiche (aiuti di Stato e aiuti de minimis) di carattere fiscale, non risultanti dal Registro nazionale degli aiuti di Stato, i cui presupposti per la fruizione sono sorti nel corso del periodo d’imposta di riferimento, cioè nel 2018.

Modello Redditi - Unico Nuovi ISA - ex Studi di settore
Gli Indicatori Sintetici di Affidabilità sostituiscono gli Studi di Settore con la finalità di favorire l’emersione di base imponibile sommersa, di stimolare il corretto adempimento delle obbligazioni tributarie e di rafforzare la compliance. Gli ISA sono indicatori elementari che verificano la normalità e coerenza della gestione aziendale e professionale e attribuiscono un punteggio, su una scala da 1 a 10, espressivo del grado di affidabilità fiscale del contribuente.

Modello Redditi - Unico
Il Decreto Crescita innovando la disciplina della mini-IRES/IRPEF prima versione, mai entrata in vigore, propone una seconda versione decisamente più semplificata, con un’agevolazione regressiva che raggiunge il suo punto di massima solo nel 2022, ma decisamente più contenuta rispetto alla prima versione

IRPEF Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Una delle novità riguardanti il Modello Redditi 2019 è quella relativa ai premi assicurativi. Il nostro Paese presenta un rischio sismico elevato come testimoniato dagli eventi calamitosi degli ultimi anni. Il legislatore ha inteso così incentivare la stipula di contratti di assicurazione in grado di assicurare una copertura con riferimento agli eventi calamitosi. La novità è entrata in vigore dal 1° gennaio 2018.

Modello Redditi - Unico
Nella dispensa di 43 slides analizziamo tutte le principali novità che riguardano il Modello Redditi 2019 Persone Fisiche, facendo attenzione ai principali quadri della dichiarazione

Internazionalizzazione Modello Redditi - Unico
Siamo ormai in piena "Tax Season" e questo non vale solo per le Dichiarazioni Italiane, ma anche per quelle Americane. In particolare i Cittadini Americani residenti in Italia sono obbligati agli adempimenti fiscali Italiani a motivo della loro residenza ed agli adempimenti fiscali Americani a motivo della loro Cittadinanza. In questo articolo faremo un generale riepilogo degli adempimenti, delle scadenze e delle principali variabili da tenere in considerazione nel momento in cui ci si trova ad affrontare questo problema

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Il legislatore che ha dato concreta attuazione alla riforma del Terzo settore ha finalmente compreso che all’interno degli enti non commerciali può convivere quella categoria di enti che si caratterizza per l’esercizio prevalente delle attività commerciali. L’ente del terzo settore commerciale potrà continuare ad essere iscritto nel Registro Unico Nazionale una volta che sarà istituito, beneficiando di quasi tutte le agevolazioni fiscali previste per gli enti del Terzo settore non commerciali

Contributi e finanziamenti Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
La dichiarazione dei redditi del 2018 vedrà il debutto, nel quadro RU, del credito d’imposta per gli esercenti impianti di distribuzione di carburanti. Analogamente, del nuovo credito si dovrà tener conto anche nella dichiarazione dei redditi relativa al 2018, essendo stata introdotta una nuova Sezione, denominata “Aiuti di Stato”, nel quadro RS, nella quale vanno indicati anche gli aiuti de minimis riconosciuti in forma automatica. Di seguito, si esaminano i nuovi adempimenti cui saranno chiamati i benzinai in materia di bilancio e di modelli dichiarativi, tenuto conto dei chiarimenti intervenuti con il recente Decreto “Crescita”

Modello Redditi - Unico
E' online la dichiarazione dei redditi precompilata. Il modello 730 può essere accettato/integrato e inviato direttamente via web a partire dal 2 maggio e fino al 23 luglio. Approfondiamo bene tutti i passaggi pratici da effettuare.

Fisco & risparmio energetico Modello Redditi - Unico
I soci lavoratori artigiani di un’impresa edile sub-appaltatrice, in quanto soggetti collegati agli interventi agevolati, possono essere destinatari della cessione del credito corrispondente alla detrazione “sismabonus+ecobonus” prevista per i lavori effettuati sui condomini; l’Agenzia delle entrate ha, inoltre, con un altro provvedimento definito le modalità di cessione dell’eco-bonus.

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Non essendo prevista dalla legge, la mancata o tardiva trasmissione della comunicazione all’ENEA non comporta la perdita del diritto alla detrazione IRPEF spettante per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Lo precisa l’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 46/E del 18 aprile 2019, conformemente al parere espresso dal Ministero dello sviluppo.

Consulenza del lavoro Modello Redditi - Unico
La Cassazione ha risolto finalmente un contrasto giurisprudenziale riguardante l’esistenza o meno della solidarietà, anche del “sostituito”, nei casi in cui il sostituto d’imposta non abbia versato la ritenuta ma l'abbia comunque operata. Si chiedeva da tempo di chiarire se, nelle ipotesi come quella sopra evidenziata, il sostituito/contribuente era o meno tenuto, in solido con il sostituto, a subire gli effetti della riscossione coattiva per le ritenute operate e non versate

Modello Redditi - Unico
La Legge di bilancio 2019 ha apportato al regime forfettario importanti modifiche applicabili da quest’anno e ora sono state rese pubbliche le interpretazioni dell'Amministrazione Finanziaria...

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto dal 1° gennaio 2019 per i compensi derivanti dall'attività di lezioni private e ripetizioni, svolta dai docenti titolari di cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado, un’imposta piatta, sostitutiva dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali, con l’aliquota del 15%

Modello Redditi - Unico
I lavoratori autonomi non potranno d’ora in avanti ricevere la richiesta del Fisco della maggiore IRPEF dovuta relativamente alle ritenute IRPEF scomputate se il sostituto di imposta, che le ha trattenute, non ha effettuato il relativo versamento. E’ questa la chiara indicazione che proviene dalla Corte di Cassazione, riunita a Sezioni Unite, con la sentenza depositata il 12 aprile scorso.

Modello Redditi - Unico
Per le associazioni sportive dilettantistiche in molti casi è più conveniente restare fuori dall'ambito della riforma del terzo settore prevista dal D.Lgs. n. 117/2017. Tuttavia le associazioni più piccole, qualora assumano la “veste” di associazione di promozione sociale, potrebbero trovare maggiore convenienza a rientrare nell'applicazione di tale riforma.

Modello Redditi - Unico
Le modalità operative che devono essere seguite - e l’ammontare del rimborso spettante - relativamente ai benefici fiscali sul gasolio per uso autotrazione in conto proprio e/o terzi consumato nel corso del primo trimestre 2019.

Modello Redditi - Unico
I contribuenti che applicano il regime forfettario possono anche produrre una parte del reddito di lavoro autonomo o di impresa all’estero. La circostanza non rappresenta una causa ostativa, ma potrebbe determinare un aggravio dell’imposizione. In questo caso, se il contribuente avesse subito la tassazione all’estero, anche con l’applicazione di una ritenuta da parte del committente non stabilito, non sarà possibile né scomputare la ritenuta, né recuperare le imposte assolte all’estero in via definitiva, con il meccanismo del credito di imposta. Il chiarimento è stato fornito dall’Agenzia delle entrate

IRES Modello Redditi - Unico
Gli enti associativi, che usufruiscono di una o più agevolazioni, hanno l’obbligo di comunicare telematicamente (attraverso un intermediario abilitato) le variazioni intervenute nel periodo 2018 attraverso la compilazione del Modello EAS entro la data dell'1 aprile 2019. La presentazione del Modello EAS è un requisito utile per la concessione agli Enti interessati dei benefici fiscali

Internazionalizzazione Modello Redditi - Unico
Con una recente risposta dell'Agenzia delle Entrate è stato affrontato il tema della scomputabilità della ritenuta subita all’estero su prestazioni imprenditoriali in assenza di stabile organizzazione ed in assenza di una previsione convenzionale che consente la tassazione di tali proventi. Ancora una volta l’AdE conferma che, in presenza di una Convenzione contro le doppie imposizioni che non contempla l’applicazione di una ritenuta in uscita dal Paese estero, laddove questa ritenuta dovesse venir applicata ugualmente per normativa interna del Paese straniero, non sarà in ogni caso possibile utilizzarla come credito d’imposta, ma sarà necessario procedere con un’istanza di rimborso nel Paese che ha applicato la ritenuta alla fonte non attenendosi al disposto convenzionale. In presenza di una Convenzione contro le doppie imposizioni sussistono incertezze circa la strada alternativa della deduzione dell’imposta estera dal reddito italiano...

Modello Redditi - Unico
Il passaggio da un sistema di tassazione ordinario al regime forfettario può determinare alcune difficoltà operative durante la predetta fase transitoria. Gli operatori dovranno prestare particolare attenzione ad applicare correttamente le disposizioni riferibili al regime di determinazione del reddito e dell’Iva in essere. In alcuni casi è possibile che i contribuenti siano tratti in inganno da precedenti comunicazioni o indicazioni risultanti dalle relative fatture emesse durante il periodo di applicazione del precedente regime. Cerchiamo di chiarire le modalità in cui può, in tali casi, operare la ritenuta d'acconto

Contributi e finanziamenti Modello Redditi - Unico
La dichiarazione dei redditi relativi al 2018 vedrà il debutto, nel quadro RU, del credito d’imposta per gli esercenti impianti di distribuzione di carburanti. Analogamente, del nuovo credito si dovrà tener conto anche nella dichiarazione IRAP relativa al 2018, essendo stata introdotta la nuova Sezione XVIII, denominata “Aiuti di Stato”, nel quadro IS, nella quale vanno indicati, come nel caso in questione, anche gli aiuti de minimis riconosciuti in forma automatica. Di seguito, si esaminano i nuovi adempimenti cui saranno chiamati i benzinai in materia di bilancio e di modelli dichiarativi

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Il caso di oggi tratta di scadenze per l’invio delle CU al percettore e all’Agenzia delle entrate... si tratta di un caso dubbio che interessa tantissimi lettori

Modello Redditi - Unico
Come noto l’Agenzia delle entrate ha approvato la nuova Certificazione Unica relativa all’anno 2018 e lo scopo del presente contributo è quello di focalizzare l'attenzione sulle regole generali di compilazione e sulle principali novità introdotte dalla normativa. Le trasmissioni telematiche delle certificazioni sono equiparate a tutti gli effetti all’esposizione dei dati che negli anni precedenti venivano inviati con il modello 770 e nella Certificazione Unica 2019 devono essere riportati i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni da lavoro dipendente, assimilato e assistenza fiscale, alle certificazioni di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi e ai dati fiscali relativi alle certificazioni dei redditi relativi alle locazioni brevi

Modello Redditi - Unico
Approvato il modello di Certificazione Unica 2019, il modulo che dovranno utilizzare i soggetti che corrispondono somme e valori soggetti a ritenute alla fonte; tra le novità di quest’anno emerge lo spazio dedicato al credito Inps relativo all’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (c.d. A.P.E.)

Modello Redditi - Unico
Lo scopo del presente intervento è quello di illustrare le regole per la compilazione del quadro RW da parte dei titolari effettivi di un trust. Svolgeremo la nostra analisi sulla scorta di un caso concreto, ipotizzando il caso di ravvedimento per l'errata compilazione del quadro RW

Professione Consulente Modello Redditi - Unico
La scadenza dell'invio telematico dei modelli Dichiarativi 2018 rappresenta un obbligo carico di responsabilità per l'intermediario fiscale che deve rilasciare al contribuente l'“impegno alla trasmissione telematica” datato e firmato all'atto in cui riceve la dichiarazione compilata dallo stesso contribuente o al momento in cui si assume l'obbligo di inviare la dichiarazione da lui predisposta (31 ottobre 2018). In caso di impegno ad inviare il modello unico sottoscritto in data successiva al 31 Ottobre 2018 l'obbligo di invio a carico dell'Intermediario scatta entro i 30 giorni successivi dalla data riportata sull'impegno alla trasmissione. Scatta l'ipotesi di omessa dichiarazione in caso di presentazione con ritardo superiore ai 90 giorni

1 2 3 57
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it