Modello Redditi – Unico

Raccolta degli articoli dedicati alla dichiarazione Modello Redditi – Unico. Si tratta normalmente dell’adempimento più importante dell’anno fiscale.

Non si chiama più Modello Unico in quanto è stato suddiviso nei tre relativi moduli: Redditi (IRPEF, IRES e sostitutive), IRAP e IVA.

Il modello Redditi prende il nome dall’anno di presentazione: il modello Redditi 2018 si presenta nel 2018 ed è relativo tendenzialmente all’anno d’imposta 2017.

Cercheremo di trattare il maggior numero di casi possibile, se cerchi un argomento e non lo trovi faccelo sapere e sarà nostra cura approfondirlo.


Ricerca in corso...

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Per effetto dell’emergenza “Coronavirus” sono modificate le date con cui saranno rese disponibili le dichiarazioni precompilate 2020 ai contribuenti e le tempistiche per la predisposizione ed invio del modello 730: ecco il calendario aggiornato.

IRES IRPEF Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Come previsto dall’art. 65 del Decreto Legge Cura Italia, viene riconosciuto ai soggetti esercenti attività d’impresa un credito d’imposta nella misura del 60% dell’ammontare del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020, per immobili rientranti nella categoria catastale C/1 (negozi e botteghe).
Nell'articolo spieghiamo le modalità di utilizzo al credito d'imposta.
Si tratta di una delle principali agevolazioni a favore del settore del commercio, soggetto a un forte stress finanziario causato dalla chiusura forzata delle attività

Modello Redditi - Unico
Il Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18, varato per fare fronte all’epidemia di coronavirus che ha colpito il nostro Paese, prevede alcuni benefici anche per i contribuenti di minori dimensioni. In alcuni casi il beneficio è temporalmente limitato e la circostanza è inspiegabile (salvo proroghe).
Una di queste previsioni riguarda i contribuenti che nell’anno precedente, cioè nel 2019, hanno conseguito ricavi o percepito compensi professionali di importo non superiore a 400.000 euro.

Modello Redditi - Unico
Era il non recente 2017, quando, forse in modo temerario, affrontammo su queste pagine l’argomento delle sanzioni irrogabili in caso di utilizzo di crediti esistenti e quindi spettanti ma in violazione della apposizione del visto di conformità.
L’articolo contrapponeva una serie di argomentazioni idonee, già all’epoca, a contrastare la teoria dell’agenzia delle entrate secondo la quale: nel caso di utilizzo di crediti in violazione dell’obbligo di apposizione del visto di conformità la sanzione irrogabile è quella prevista per l’utilizzo di crediti non spettanti, vale a dire il 30% del credito utilizzato indebitamente.
All’epoca si era sostenuto che tale interpretazione non fosse corretta e che la violazione dovesse essere qualificata al più quale violazione formale con sanzione fissa. E oggi?

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Un ulteriore estratto dalla prima "Linea guida" in tema di ambito di applicazione delle dichiarazioni integrative, tardive e rettificative, pubblicata dal Centro di Ricerca in Diritto Tributario NOMOS.
Ci soffermiamo sull'aspetto sanzionatorio e strategico delle dichiarazioni integrative.

Contenzioso e processo tributario Modello Redditi - Unico
Dichiarazione tardiva, omessa, infedele, cause di non punibilità, ravvedimento operoso... Ad esempio la dichiarazione omessa può essere ravveduta mediante la presentazione, e il versamento della relativa sanzione, entro i successivi 90 giorni dalla scadenza ordinaria. Parliamo anche di valute virtuali...

IRPEF Modello Redditi - Unico
Sono assoggettate a tassazione separata dal sostituto d’imposta le retribuzioni arretrate versate, con sentenza del tribunale, dal datore di lavoro a docenti non di ruolo impiegati all’estero, nell’ipotesi in cui la pronuncia non faccia alcun riferimento alla non applicazione delle ritenute fiscali.
Nell'articolo analizziamo le modalità di compilazione del Quadro RM del Modello redditi 2020

Consulenza del lavoro Modello Redditi - Unico
Finalmente è stato emanato il Decreto Legge dell Governo introduce nuove misure per aiutare cittadini e imprese durante l’emergenza CoronaVirus (COVID-19).
Tra queste misure, è previsto lo slittamento della data ultima di invio della Certificazione Unica e conseguentemente anche le scadenze per il Modello 730: facciamo il punto sul calendario fiscale aggiornato e sulle misure urgenti dedicate alla cosiddetta 'zona rossa'

Contenzioso e processo tributario Modello Redditi - Unico
In caso di errori nella dichiarazione dei redditi il credito di imposta può essere richiesto dal contribuente con la dichiarazione integrativa o con istanza di rimborso. La correzione o la ritrattazione contenuta nella dichiarazione integrativa e l’istanza di rimborso sono due opzioni concorrenti e non alternative che l’ordinamento giuridico tributario riconosce al contribuente.

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Presentiamo un estratto dalla prima Linea guida in tema di ambito di applicazione delle dichiarazioni integrative, tardive e rettificative, pubblicato dal Centro di Ricerca in Diritto Tributario NOMOS...

Fisco & risparmio energetico Modello Redditi - Unico
Ai fini della predisposizione del modello 730 precompilato, gli Amministratori di condominio devono provvedere all'invio dei dati relativi alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di riqualificazione energetica e per interventi antisismici effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali ovvero degli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici, destinati all'arredo delle parti comuni dell'immobile oggetto di lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Intermediari telematici Modello Redditi - Unico
Entro il prossimo 2 Marzo 2020 (90 giorni dalla scadenza del 2 dicembre 2019, tenendo in considerazione che il 1' marzo 2020 cade di domenica) è possibile presentare, in caso di mancato adempimento, il modello Redditi 2019 ovvero il modello IRAP. La dichiarazione pur essendo tardiva è considerata valida ed il contribuente/intermediario fiscale possono ricorrere alla procedura del ravvedimento operoso al fine di regolarizzare le rispettive posizioni.

Consulenza del lavoro Modello Redditi - Unico
Novità per la Certificazione del lavoro autonomo per l’anno 2020: infatti nel nuovo modello CU 2020 è presente uno “sdoppiamento” di campo che divide gli importi non assoggettati a ritenuta dai redditi esenti e dalle somme che non costituiscono reddito. La novità è retroattiva, cosicché bisognerà applicarla tenendo conto delle fatture 2019: in questo articolo spieghiamo come compilare la CU nei casi dubbi, ad esempio il riaddebito della marva da bollo

Consulenza del lavoro Modello Redditi - Unico
Come ogni anno presentiamo una guida pratica al modello di Certificazione Unica da inviare entro il prossimo 9 marzo: analisi pratica dei singoli quadri del modello con esempi di compilazione

Consulenza del lavoro Modello Redditi - Unico
Nonostante la mancata presentazione entro il 31 ottobre 2019 del modello 770/2019 su anno 2018, i sostituti d’imposta hanno modo di regolarizzare la propria posizione effettuando l’invio entro il termine ultimo del 29 gennaio 2020, direttamente con il sistema Fisconline o Entratel o tramite intermediario abilitato.
Oltre tale data la dichiarazione si riterrà omessa.

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Modello 730/2020: novità principali tra cui la detrazione per la cosiddetta “pace contributiva”, inoltre nuovo limite reddituale per i figli a carico, estensione dell’utilizzo del 730 all’erede, impatriati, Sport bonus, detrazione per spese di istruzione, scheda per la scelta della destinazione dell’8 per mille dell’IRPEF.

Contenzioso e processo tributario Studi di settore Modello Redditi - Unico
Non è emendabile l’opzione di adeguamento agli studi di settore. E’ questa la conclusione cui è giunta la Corte di Cassazione in una sentenza di novembre 2019. Facciamo chiarezza in questo contributo.

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico

Con effetto dal 1° gennaio 2021, i CAF-dipendenti e i professionisti abilitati, fermo restando il termine del 10 novembre per la trasmissione delle dichiarazioni integrative, inviano le dichiarazioni entro termini differenziati in base alla data di presentazione del contribuente delle documentazioni per predisporre la dichiarazione stessa.


Modello Redditi - Unico
La copia della dichiarazione conservata su supporto informatico dal professionista incaricato della trasmissione può anche non riprodurre la sottoscrizione delle dichiarazioni fiscali da parte del contribuente.

Società Modello Redditi - Unico IRES
L’opzione per il consolidato fiscale nazionale può essere esercitata, da ciascuna società consolidata e dalla consolidante, mediante indicazione espressa nella dichiarazione dei redditi. Sulla base delle norme di riferimento e della prassi in materia, si può affermare che l’opzione non esercitata nei termini può essere oggetto di “remissione in bonis”, mentre quando si tratta di apportare una correzione all’opzione esercitata è necessario produrre una dichiarazione integrativa.
Ai fini dell'esercizio dell'opzione, la dichiarazione integrativa presentata, entro il termine di 90 giorni, per correggere omissioni o errori di una precedente dichiarazione tempestivamente presentata, si sostituisce a quella originaria, regolarizzandola.

IVA Modello Redditi - Unico
L’Agenzia delle Entrate chiarisce che il visto di conformità sulla dichiarazione annuale IVA o sulla dichiarazione annuale dei redditi non può essere apposto da un soggetto diverso da colui che ha predisposto i modelli dichiarativi

Contenzioso e processo tributario Studi di settore Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
L’emendabilità degli errori commessi nella dichiarazione fiscale, deve circoscriversi all'indicazione di quei dati, relativi alla quantificazione delle poste reddituali positive o negative, che integrino errori tipicamente materiali, ovvero anche formali, rimanendo a tali ipotesi estranea la fattispecie in cui il contribuente, con la stessa dichiarazione, abbia inteso esercitare una facoltà di opzione, da qualificarsi come manifestazione di volontà negoziale.
Nel caso di specie il Commercialista aveva aderito all'adeguamento agli studi di settore per errore: tale opzione non è considerata emendabile dalla Cassazione

Professione Consulente Modello Redditi - Unico
Dal 2020 la compensazione dei crediti oltre 5mila euro potrà avvenire solo post invio della dichiarazione dei redditi: come si dovranno comportare i commercialisti con i clienti di studio? Ecco alcuni suggerimenti pratici

Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico
Si esamina il caso in cui si sa a priori di non riuscire ad inviare entro il 2/12 la dichiarazione dei redditi personale.
Premesso quanto disposto dalla legge in merito al ravvedimento (entro 90 giorni dalla scadenza), cerchiamo di capire come risolvere tale questione.

IRAP Modello Redditi - Unico IRPEF IRES News Fiscali - Commercialista Telematico ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale
Il prossimo 2 dicembre 2019 scade il termine per effettuare il pagamento del secondo acconto 2019 delle imposte, addizionali, cedolare secca, IVIE, IVAFE e delle imposte sostitutive. In questo articolo forniamo tutte le informazioni pratiche per un corretto calcolo e l'esame di alcuni casi particolari.

Previdenza Modello Redditi - Unico News Fiscali - Commercialista Telematico

A ridosso della scadenza del 2 dicembre 2019, proponiamo questa guida al calcolo degli acconti 2019 per i contributi previdenziali IVS e Gestione separata INPS.

Ecco quindi le basi imponibili e le aliquote per il 2019, nonché l'analisi di alcuni casi particolari da tenere in considerazione nel calcolo dei contributi da versare quest'anno.


Modello Redditi - Unico

I contribuenti si avvicinano velocemente alla fatidica data del 2 dicembre 2019 rappresentante non solo la scadenza per effettuare il calcolo ed il versamento degli acconti d’imposta, ma anche per l’invio delle dichiarazioni dei redditi relative al periodo d’imposta 2018.

Il legislatore ha collegato al predetto adempimento una serie di obblighi, ma alcuni di questi, in un’ottica di semplificazione, sono venuti meno.

Vediamo quindi quali sono gli adempimenti collegati alla scadenza.


Contenzioso e processo tributario Modello Redditi - Unico
Il Fisco può procedere alla compensazione giudiziale dei crediti vantati dal contribuente a fronte di propri contro-crediti nei confronti dello stesso soggetto. Segnaliamo l'interessante caso di un istituto di credito a cui è stata opposta la compensazione successivamente alla richiesta di rimborso di un credito fiscale rilevato onerosamente da un contribuente terzo.

Modello Redditi - Unico
Il quadro RS del Modello Redditi 2019, titolato “Regime forfetario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni – Obblighi informativi”, è il prospetto all'interno del quale i contribuenti forfettari che nel 2018 abbiano applicato il predetto regime, devono fornire alcune specifiche informazioni. Come noto, i forfettari non assumono la qualifica di sostituto d’imposta e quindi non operano all’atto del pagamento la ritenuta alla fonte, tuttavia, in sede di Dichiarazione, comunicano i dati relativi ai redditi erogati per i quali, all’atto del pagamento, non è stata operata la ritenuta. Vediamo nel dettaglio come procedere.

Modello Redditi - Unico IRPEF IRES
Il 2 dicembre (30 novembre cade di sabato) scade il termine per il pagamento del secondo (o unico in certi casi) acconto delle imposte dirette 2019.
Il D.L. 124/2019 ha introdotto alcune novità circa il calcolo di quanto dovuto dai contribuenti soggetti agli ISA e dai forfetari. In particolare per il 2019 l’acconto sarà pari al 90% di cui il 40% eventualmente già versato e 50% che rimane da versare. A partire dal 2020 l’acconto tornerà ad essere pari al 100% ma le due rate saranno uguali (50% ciascuna).

1 2 3 59
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it

Emergenza COVID-19

Gentile Lettore,
Commercialista Telematico ha deciso di mantenere attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tanti professionisti e imprese in questo difficile momento e ugualmente è impegnato nell’attuare le misure di contrasto alla diffusione del coronavirus a protezione dei propri dipendenti e collaboratori. Pertanto, qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a utilizzare la comunicazione via e-mail anziché quella telefonica.
Ti risponderemo ai seguenti indirizzi: info@commercialistatelematico.com o ecommerce@commercialistatelematico.com

#IORESTOACASA