Federico Gavioli

 
i Comuni possono istituire o rimodulare le tariffe dell'imposta di soggiorno per il 2017, estendendola alle locazioni brevi, con decorrenza entro un congruo periodo dall'adozione della delibera. Per il settore del turismo si tratterebbe di una svolta sostanziale, in quanto tale estensione andrebbe ad incidere sui costi del soggiorno pagati dai clienti

 
 
il problema della detrazione IVA con termini abbreviati, la rottamazione dei ruoli, le nuove norme sulle locazioni brevi, la compensazione dei crediti in F24, il problema del calcolo ACE, la deducibilità ampliata delle spese di trasferta e per le spese di formazione professionale, la definizione dell'assegno divorzile...