IVA

IVA, l’Imposta sul Valore Aggiunto, attivata con DPR 26/10/1972 n. 633: croce e delizia delle aziedne e degli studi commerciali. Alla sua introduzione l’intendimento era quello di proporre una imposta di semplice applicazione ma anno per anno la semplicità si è decisamente persa. Sono state fatte continue modifiche, aggiornamenti, sostituzioni.

Ci sono dei settori di applicazione decisamente complessi quali ad esempio il settore dell’IVA in edilizia, quella da applicare in operazioni internazionali, da separare tra quelle intracomunitarie ed extracomunitarie.La detrazione dell’IVA in caso di acquisti di autovetture o autocarri, il loro noleggio, tutte regole diverse e limitazione alla detrazione.

Tante regole particolari in occasione di operazioni con Paesi black-list, nel tempo è stato inserito, e poi allargato, lo split payment; il reverse-charge, la fatturazione elettronica, il termine per la detrazione dell’imposta è stato più volte ritoccato; regole spesso modificate anche sul modello Intrastat e che dire poi dello spesometro e della comunicazione delle liquidazioni periodiche?


Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario IVA
In tema di IVA, l'Amministrazione finanziaria, se contesta che la fatturazione attenga ad operazioni soggettivamente inesistenti, inserite o meno nell'ambito di una frode carosello, ha l'onere di provare anche la consapevolezza del destinatario che l'operazione si inseriva in una evasione dell'imposta, dimostrando che il contribuente era a conoscenza, o avrebbe dovuto esserlo, usando l'ordinaria diligenza in ragione della qualità professionale ricoperta, della sostanziale inesistenza del contraente

IVA
A breve (entro il 30 aprile a seguito della proroga annunciata) dovrà essere inviato l’ultimo spesometro trimestrale, con i dati relativi alle liquidazioni Iva del periodo ottobre/dicembre 2018, ma si aggiungerà un nuovo adempimento, l'esterometro, riguardante la comunicazione dei dati relativi alle operazioni attive e passive effettuate e ricevute verso o da contribuenti non stabiliti nel territorio dello Stato. L’adempimento è completamente nuovo ed è quindi naturale che i contribuenti debbano affrontare problemi ed incertezze la cui soluzione non è sempre agevole.

IVA
In assenza di definitivi chiarimenti da parte dell’agenzia delle Entrate (forse è meglio così...) proviamo a fornire alcune indicazioni con riferimento ai seguenti due temi “caldi” in vista della scadenza di lunedì 18:
--> il termine emissione delle fatture elettroniche nel periodo transitorio;
-->la gestione della detrazione dell’IVA nelle liquidazioni periodiche

IRPEF IVA
L’elevazione del limite dei ricavi e compensi per l’applicabilità del regime forfetario dovrebbe avere interessato anche una moltitudine di imprenditori individuali che risultano utilizzare immobili strumentali di proprietà. Considerando, quindi, la riapertura del termine per effettuare l’opzione per l’estromissione degli immobili strumentali, con pagamento dell’imposta sostitutiva dell’8% sull’eventuale plusvalenza, ci si pone la questione se, per i contribuenti forfetari, una simile estromissione sia ugualmente concretizzabile a costo fiscale zero, considerato quanto prevedono le norme in materia di determinazione forfetaria dl reddito

BOT-NEWSLETTER IVA News Fiscali - Commercialista Telematico
Cosa cambia per l'assolvimento dell'imposta di bollo dopo la partenza dell'obbligo di fatturazione elettronica? La nuova procedura sarà telematica e calcolerà in automatico l'importo dei bolli dovuti

IVA
Quali sono le regole di emissione della fattura elettronica per le associazioni sportive dilettantistiche? Per venire incontro alle esigenze dei contribuenti di minori dimensioni il legislatore ha stabilito che le associazioni con volume d'affari inferiore a 65mila euro sono esonerate dall'obbligo di emissione del documento elettronico; in taluni casi invece l'obbligo spetta al committente

IVA
Per i contribuenti che accedono al regime forfettario nel 2019 (proveniendo dal regime "ordinario") si apre il problema della rettifica IVA, da effettuare nella prossima dichiarazione IVA con pagamento di eventuali somme dovute il prossimo 18 marzo. Le somme a debito di IVA possono derivare dalle rimanenze di magazzino, dai beni ammortizzabili e dalla gestione dei beni in leasing per cui il contribuente ha detratto l'IVA prima di accedere al regime forfettario.

IVA
Un ulteriore dubbio sulla fattura elettronica: se si emette a febbraio una fattura che andava emessa il 30 gennaio scattano sanzioni? Quando va versata l'IVA esposta in tale fattura?

IVA
Le sei principali problematiche riscontrate dopo l'avvio della fatturazione elettronica di massa e i nostri suggerimenti pratici:
1) Autofattura e denuncia di mancata fatturazione
2) La data della fattura: come comportarsi dopo l'1 luglio
3) Fattura elettronica e Tessera Sanitaria: gli interventi del Decreto Semplificazioni
4) Fattura elettronica ed esterometro
5) Fattura elettronica e scontrino fiscale
6) Fattura elettronica e reverse charge interno

IVA
Sono un medico, emetto fatture che però non vanno trasmesse al Sistema Tessera Sanitaria, nonostante siano emesse nei confronti di persone fisiche. Devo emettere la fattura elettronica?

IVA
Qualche considerazione in merito ad una recente consulenza giuridica dell’Agenzia delle Entrate: quale aliquota IVA applicare alla fornitura di energia elettrica per l’illuminazione delle parti comuni del condominio?

IVA
Approvati il Modello Iva/2019 e il modello Iva Base/2019 con le relative istruzioni concernenti le dichiarazioni relative all'anno 2018 da presentare ai fini dell'imposta sul valore aggiunto. In questo articolo tracciamo le novità di tali modelli rispetto allo scorso anno

IVA News Fiscali - Commercialista Telematico
Il distributore di carburante è obbligato ad emettere fattura per ogni rifornimento effettuato, anche se si tratta dello stesso cliente? E' obbligatorio inserire il numero della targa dell'autoveicolo sulla Fattura Elettronica?

IVA
Proponiamo un'opinione controcorrente in tema di sanzioni sulla fatturazione elettronica: quando scattano le sanzioni per violazioni dei termini nella trasmissione delle fatture elettroniche? L'opinione dell'Agenzia sembra contraddittoria e penalizzante per i contribuenti

IRPEF IVA
Il regime forfettario prevede alcune semplificazioni ai fini IVA e ai fini contabili, e consente la determinazione forfettaria del reddito da assoggettare a un’unica imposta in sostituzione di quelle ordinariamente previste, con aliquota agevolata, nonché di accedere ad un regime contributivo opzionale per le imprese. Sulla materia l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcune importanti precisazioni, in particolare nei due recenti eventi pubblici cui ha preso parte: il Videoforum di Italia Oggi del 23.01.2019 e “Telefisco” del 31.01.2019

Bilancio IVA
Si avvicina la data della prima liquidazione IVA 2019 (scadenza del 16 febbraio posticipata a lunedì 18) e, come ogni anno bisogna verificare quali sono i soggetti che possono continuare a gestire le liquidazioni trimestrali e quali sono obbligati alla liquidazione mensile; allo stesso modo bisogna verificare quaili soggetti possono optare per la contabilità ordinaria e quali per la semplificata. Per i consulenti si tratta di un momento in cui pianificare coi clienti la gestione del futuro...

IVA
L’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica dal 1° gennaio scorso ha distolto l’attenzione degli operatori da altri temi fiscali di assoluto interesse. Uno di questi è rappresentato dalla dichiarazione annuale Iva relativa al 2018 (Modello Iva/2019) la cui scadenza si avvicina rapidamente. La trasmissione telematica dovrà essere effettuata entro il 30 aprile prossimo e il versamento del saldo sarà dovuto entro il 16 marzo 2019. In alternativa il contribuente potrà decidere di versare la somma risultante dalla predetta dichiarazione annuale in nove rate, entro il 16 novembre 2019, oppure entro il termine previsto per il versamento delle imposte risultanti dalla dichiarazione dei redditi

IRPEF IVA
La legge di Bilancio 2019 estende nuovamente la procedura di estromissione agevolata, ovvero di esclusione dei beni immobili strumentali dal patrimonio dell'impresa, ai beni posseduti dagli imprenditori individuali al 31 ottobre 2018

Bilancio IRES IVA
In questo articolo analizziamo l'annoso problema che perseguita le società nella fase preparatoria delle attività imprenditoriali da svolgere: in particolare il regime contabile e fiscale che riguarda le attività preparatorie, con focus specifici sul trattamento fiscale dei costi appostati in bilancio e sulle problematiche che nascono dalla discplina delle società di comodo e delle società in perdita sistemica, profili reddituali, vitalità della società, competenza e inerenza e IVA, costi di impianto, società inattive

IVA
Per valutare il superamento della soglia di punibilità di € 250.000,00, per il reato di omesso versamento IVA, deve tenersi conto solo ed esclusivamente dell'IVA evasa e non anche degli interessi dovuti per il versamento trimestrale. E’ questo il principio espresso recentemente dalla Corte di Cassazione

IVA
La Legge di Bilancio 2019, entrata in vigore il 1° gennaio, prevede, tra le altre, misure in materia di tassazione dei tabacchi lavorati, con l’incremento della componente specifica, dell’onere fiscale e delle aliquote base. Ecco un riassunto delle novità in tema di accise e di IVA sui tabacchi lavorati

Contenzioso e processo tributario IVA
In caso di operazione assoggettata ad IVA in maniera errata (nella specie ad un'aliquota eccedente quella applicabile) non è ammessa la detrazione dell'imposta pagata e fatturata, atteso che, l'esercizio del relativo diritto presuppone l'effettiva realizzazione di un'operazione assoggettabile a tale imposta nella misura dovuta

IRES IVA Novità legislative
Abbiamo dedicato il numero di Fiscus del mese di Gennaio 2019 alla Legge di Bilancio ed alla fattura elettronica
Indice degli approfondimenti
Il debutto della “Mini Ires” con qualche complicazione di Enrico Larocca
Gli interventi della Legge di bilancio per l’anno 2019 nel settore edile ed immobiliare di Massimo Pipino
Gli interventi della Legge di bilancio per l’anno 2019 nel settore giochi di Giovambattista Palumbo
Gli interventi della Legge di bilancio per l’anno 2019 nel settore dei tabacchi lavorati di Giovambattista Palumbo
Gli interventi della Legge di bilancio per l’anno 2019 in materia di lavoro di Antonella Madia
Legge di Bilancio 2019: nuove regole per il calcolo del credito d'imposta “Formazione 4.0” di Monica Greco
Forfetari con dipendenti: il dilemma delle ritenute fiscali di Danilo Sciuto e Massimiliano De Bonis
Fattura elettronica: le regole tecniche di Claudio Sabbatini
La detrazione IVA e la deduzione delle spese relative ai carburanti di Roberto Pasquini, Massimiliano De Bonis e Danilo Sciuto
VOCI DAL FORUM: Accesso al nuovo regime forfetario possibile anche se ho già emesso scontrini?

IVA News Fiscali - Commercialista Telematico
Cosa succede se la fattura reca, oltre alle normali operazioni imponibili IVA, anche l’addebito (o l’accredito) di somme escluse dalla base imponibile? Ci vuole o no il bollo?

IVA
Sono o no soggette a IVA le somme derivanti dal versamento di indennizzi da risoluzione anticipata di contratti di servizi in abbonamento? Il caso, affrontato dalla Corte di Giustizia europea, di una società fornitrice di servizi vari di telecomunicazione

IVA
E' possibile che i contribuenti ricevano, all'inizio dell'anno 2019, fatture riguardanti operazioni del precedente anno 2018. In tali ipotesi l’imposta sul valore aggiunto potrà essere considerata in detrazione con decorrenza dal mese di gennaio 2019 (non prima) fino al 30 aprile del 2020. Nonostante le predette operazioni si considerino effettuate nel corso del mese di dicembre dell’anno 2018, non sarà possibile far retroagire la detrazione, rispetto al mese di gennaio durante il quale la fattura di acquisto è stata ricevuta

IVA
Quali sono le sanzioni in caso di mancata o tardata emissione della fattura elttronica elettronica? Quali sono i casi di obbligo di emissione dell'autofattura elettronica a fronte di una fattura non ricevuta? Provbiamo a rispondere ai dubbi dei nostri lettori...

IRES IRPEF IVA
Il regime di deduzione dei costi auto e della detrazione Iva per i titolari di partita Iva ha subito una drastica riduzione negli ultimi anni con alcune differenze meno marcate per i contribuenti minimi, per gli agenti e rappresentanti ed è fondamentale ai fini del calcolo delle tasse ed imposte da versare a fine anno e nelle scelte di acquisto di automezzi. Importante novità riguarda la proroga del regime di detrazione Iva del 40% sull’acquisto dell’auto fino al 31 dicembre 2019

IVA
Tanti i dubbi risolti durante il videoForum sulla Fatturazione elettronica organizzato dal CNDCEC; tra i partecipanti il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Antonino Maggiore, e il Presidente nazionale della categoria, Massimo Miani. Un incontro che cade proprio al momento giusto, dopo appena 15 giorni dall'ingresso della fattura elettronica, per fornire conferme e sciogliere tanti dei nodi venuti al pettine degli addetti ai lavori alle prese con le prime - ma non poche - difficoltà operative.

IVA
La data della fattura elettronica: deve essere uguale alla data di emissione o alla data dell’operazione? Il dubbio genera alcune problematiche operative, che si possono riflettere nella gestione pratica dei documenti e nella liquidazione dell'IVA, vediamo la situazione...

1 2 3 62
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it