Operazioni intracomunitarie


Ricerca in corso...

IVA
L’obbligo pressoché generalizzato di emissione della fattura elettronica a partire dall’inizio del prossimo anno dovrebbe fare venire meno numerosi adempimenti e tra questi anche il c.d. spesometro. Tuttavia la necessità di fornire al Fisco una serie di dati relativi alle operazioni poste in essere non verrà completamente meno. La circostanza è dovuta al “perimetro” applicativo dell’adempimento e dai soggetti che saranno interessati dall’emissione dei documenti in formato digitale

IVA
L’Unione Europea, dopo ben venticinque anni di applicazione del regime transitorio, inizia A muoversi con decisione verso l’applicazione del regime IVA definitivo relativo alle operazioni intracomunitarie

Un contribuente iscritto al VIES ed appartenente al regime dei “nuovi forfetari” effettua acquisti intracomunitari nel mese di maggio 2017 e per uno di questi acquisti comunica in ritardo al consulente di non aver avvisato il fornitore UE di essere in franchigia (regime forfetario), motivo questo che induce il fornitore comunitario a non applicare l’IVA in fattura. Aggiungiamo, inoltre, che il contribuente nel corso del 2016 non ha superato il limite degli acquisti comunitari, pari a euro 10.000. In una siffatta situazione il contribuente può regolarizzare la propria posizione procedendo al ravvedimento del modello INTRA 2-bis acquisti?

IVA
Cosa accade se si sbaglia, anche in buona fede, ad emettere una fattura in regime di reverse charge? Proviamo a rispondere al quesito di un lettore spiegando il regime sanzionatorio del reverse charge, l'ipotesi di sanzione fissa e le opzioni per il ravvedimento operoso

IVA
In vista delle scadenza di lunedì 26 (il 25 febbraio cade di domenica) proponiamo una breve guida di 12 pagine alla compilazione semplificata (è una vera semplificazione?) dei modelli INTRASTAT

IVA
Il prossimo 25 febbraio saranno per la prima volta applicate le semplificazioni introdotte in tema di elenchi Intrastat: in questo articolo analizziamo le nuove procedure

Bilancio Corso pratico di contabilità Internazionalizzazione IVA
Dopo aver spiegato la registrazione delle fatture di Facebbok, spieghiamo come vanno registrate in contabilità le fatture pubblicitarie ricevute da Google (che agisce in Europa attraverso una società di diritto irlandese): gli adempimenti Intrastat, gli effetti nella liquidazione e dichiarazione IVA, le scritture in partita doppia

Bilancio IVA
Le operazioni di acquisto con il colosso statunitense della comunicazione spesso creano dubbi in ordine alla gestione fiscale e contabile delle stesse; ecco una guida pratica per la gestione delle operazioni con Facebook Ltd (società di diritto irlandese): gli adempimenti IVA e gli elenchi Intra, la gestione delle scritture contabili

IVA Novità legislative
In occasione di Telefisco sono arrivati (scarni) chiarimenti su alcune delle tematiche più discusse dagli operatori fiscali; in questo articolo facciamo il punto sulle principali novità IVA: il problema dei tempi per la detrazione, i nuovi modelli Intrastat, l'abolizione della scheda carburante, la fattura elettronica...

IVA
Il termine ultimo per registrare le fatture di acquisto del 2017 ed esercitare il diritto alla detrazione IVA scade il 30 aprile 2018; in realtà tale termine non è univoco, esistono almeno tre eccezioni:
1) la regolarizzazione di fattura non pervenuta entro aprile 2018
2) la detrazione dopo rivalsa
3) gli acquisti intracomunitari di beni

IVA
A seguito dell’approvazione dei nuovi modelli dichiarativi Intrastat, l’Agenzia delle Dogane ha chiarito che, a decorrere dall’1 gennaio 2018, non sarà più dovuta la presentazione degli elenchi riepilogativi, aventi periodi di riferimento a partire da tale data, concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute... le semplificazioni arrivano sempre con ritardo

Contenzioso e processo tributario IVA
Se mancano alcuni dati formali il Fisco può negare lo status di operazione intracomunitaria con relative agevolazioni IVA?

IVA Il caso del giorno
L'agenzia delle Entrate ha attivato le procedure per la chiusura delle partite IVA inattive e per l'estromissione dal VIES: in questo articolo analizziamo i controlli del Fisco prima della notifica del provvedimento di chiusura o estromissione e la possibile risposta del contribuente

IVA
Il Fisco ha lanciato una campagna per la cancellazione dagli archivi VIES di quei soggetti non idonei ad effettuare operazioni intracomunitarie senza addebito dell'IVA in fattura. Ricordiamo che sono numerosi i casi di violazioni alla normativa IVA che riguardano la fittizietà delle operazioni intracomunitarie.

IVA
Cosa avviene se un soggetto non iscritto al VIES effettua una cessione intracomunitaria? La mancata iscrizione è solo un requisito formale e sono non imponibili le cessioni intracomunitarie, anche se il cessionario non è iscritto al VIES

Bilancio Novità legislative
Il Decreto Milleproroghe arriva all'approvazione definitiva; in questo approfondimento vediamo le principali novità fiscali: Intrastat, il ritorno dell'INTRA acquisti, il collegamento della disciplina IRES e IRAP con le norme sul bilancio, le nuove misure antievasione....

Internazionalizzazione IVA
Dal prossimo 27 febbraio (scadenza effettiva per le operazioni effettuate a gennaio) scatta la semplificazione relativa al modello INTRA 2, cioè l’abolizione del modello relativo agli acquisti di beni e prestazioni di servizi ricevute dai Paesi UE: proponiamo un best practice di comportamento in attesa di ulteriori necessari chiarimenti

Diritto fallimentare IVA Privacy Società
Puntiamo il mouse sulle novità che hanno investito di recente le procedure concorsuali ed esecutive, in attesa della riforma generale del fallimento attesa da tempo; segnaliamo che appare urgente un intervento sulla falcidiabilità del debito IVA nella procedura di concordato preventivo, dopo l'intervento della Corte di Giustizia europea

Immobili & Imposte indirette IVA
In questo numero di fiscus puntiamo il mouse sull'IVA: sul reverse charge, sui problemi della territorialità in caso di operazioni intracomunitarie... in particolare analizziamo le operazioni relative agli immobili: si tratta di casistiche di complessa applicazione per cui le aziende hanno spesso necessità di rivolgersi ad un consulente

IVA IRPEF
In questo secondo intervento sul regime forfettario proponiamo alcune valutazioni di convenienza e criticità in fase di accesso al regime agevolato, partiamo dalla riduzione dei contributi INPS per passare alle problamitiche IVA: la rettifica alla detrazione, le problematiche per le operazioni intracomunitarie o quelle in reverse charge

Immobili & Imposte indirette IVA
Le cessioni di beni transnazionali senza trasporto sono in linea generale rilevanti ai fini IVA nel luogo di esistenza fisica dei beni al momento di effettuazione dell’operazione; in questo articolo di 11 pagine approfondiamo i principali casi: i beni immobili, il regime della temporanea importazione, le cessioni di energia, le cessioni a bordo di navi e aerei, il caso di montaggio e assemblaggio, le cessioni per corrispondenza...

IVA
Operazioni intracomunitarie per la fabbricazione di stampi tra committente inglese e appaltatrice italiana ma quest'ultima incarica una società subappaltatrice; analizziamo il caso, con particolare attenzione alle casistiche legate alla spedizione del prodotto

IVA
In caso di operazioni intracomunitarie, spetta al fornitore dei beni provare che sono state soddisfatte le condizioni per assicurare una corretta applicazione delle esenzioni e prevenire frodi, evasioni o abusi in materia di IVA

IVA
Operazioni intracomunitarie e sistema VIES: esempi e semplici schemi per la soluzione pratica dei dubbi che possono sorgere nell'applicazione di tali operazioni

IVA
VIES, operazioni intracomunitarie e onere probatorio: cosa conviene fare se il sistema rileva che il numero di partita IVA della controparte non è valido?

IVA Sentenze tributarie
Per contestare l'acquisto non dichiarato di materiale proveniente da un ipotetico fornitore intracomunitario non bastano i dati VIES, se il contribuente italiano dimostra di aver subito una truffa e di non aver intrattenuto rapporti col fornitore estero (C.T.P. di Lecce, segnalata dal difensore avv. Maurizio Villani)

IVA
L'acquisto di pneumatici tramite commercio elettronico può nascondere alcune problematiche IVA soprattutto se ci si imbatte in fornitori comunitari

IVA
Presentiamo un'utilissima tabella per incasellare in modo corretto la certificazione degli incassi nei casi di commercio elettronico indiretto con clientela estera, con particolare attenzione ai limiti per le cessioni intracomunitarie

IVA Il caso del giorno
Gli enti non commerciali, che hanno effettuato acquisti intracomunitari destinati alle attività istituzionali non dovranno presentare, entro il 31 ottobre prossimo il Modello Intra 12. Invece dopo il 30 novembre la nuova scadenza entrerà in vigore a regime

IVA
Anche i contribuenti minimi possono aderire al regime del MOSS se effettuano commercio elettronico verso la Comunità Europea: ecco le criticità a cui fare estrema attenzione per le connessioni con l'IVA

1 2 3 5
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it