Archivio Tag: Operazioni intracomunitarie

 
come è noto siamo tutti spaventati dal fatto che il termine ultimo per registrare le fatture 'di acquisto' del 2017 ed esercitare il diritto alla detrazione IVA scade il prossimo 30; in realtà tale termine non è univoco, esistono almeno 3 eccezioni:
1) la regolarizzazione di fattura non pervenuta entro aprile 2018
2) la detrazione dopo rivalsa
3) gli acquisti intracomunitari di beni

 
a seguito dell’approvazione dei nuovi modelli dichiarativi Intrastat, l’Agenzia delle Dogane ha chiarito che, a decorrere dall’1 gennaio 2018, non sarà più dovuta la presentazione degli elenchi riepilogativi, aventi periodi di riferimento a partire da tale data, concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute... le semplificazioni arrivano sempre con ritardo

 
Il Fisco ha lanciato una campagna per la cancellazione dagli archivi VIES di quei soggetti non idonei ad effettuare operazioni intracomunitarie senza addebito dell'IVA in fattura. Ricordiamo che sono numerosi i casi di violazioni alla normativa IVA che riguardano la fittizietà delle operazioni intracomunitarie.

 
 
dal prossimo 27 febbraio (scadenza effettiva per le operazioni effettuate a gennaio) scatta la semplificazione relativa al modello INTRA 2, cioè l’abolizione del modello relativo agli acquisti di beni e prestazioni di servizi ricevute dai Paesi UE: proponiamo un best practice di comportamento in attesa di ulteriori necessari chiarimenti

 
 
puntiamo il mouse sulle novità che hanno investito di recente le procedure concorsuali ed esecutive, in attesa della riforma generale del fallimento attesa da tempo; segnaliamo che appare urgente un intervento sulla falcidiabilità del debito IVA nella procedura di concordato preventivo, dopo l'intervento della Corte di Giustizia europea