Maurizio Villani

 
dal prossimo 15 luglio il processo tributario telematico sarà utilizzabile in tutta Italia; in questo approfondimento riassumiamo tutte le novità: registrazione al sistema PTT; l'ambito di applicazione; l'assistenza tecnica e la procura alle liti; il S.I.G.i.T; le notificazioni telematiche; le modalità di costituzione in giudizio e successivo deposito atti; il pagamento del contributo unificato tributario; il giudizio di appello; il fascicolo informatico...

 
la rottamazione delle cartelle (come abbiamo più volte segnalato) sembra una procedura zoppicante e mal collegata col resto del sistema normativo italiano: in questo articolo evidenziamo i rischi processuali a cui si espone il contribuente che ha già iniziato un contenzioso tributario - appare evidente che è necessario e urgente un intervento del legislatore per coprire i buchi della normativa

 
appare sempre più necessaria una riforma del processo tributario: in particolare è sempre più sentita l'esigenza di una magistratura tributaria professionalizzata e indipendente dal Ministero delle Finanze; vediamo in dettaglio utte le proposte di riforma proposte per arrivare ad un processo equo

 
sebbene il Consiglio di Stato abbia gìà espresso parere favorevole con alcune osservazioni allo schema di decreto inviato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, il tanto atteso decreto ministeriale non è stato ancora emanato. Tuttvia possiamo ritenere che è stato certamente compiuto un passo avanti definitivo per l’immediata esecutività delle sentenze fiscali favorevoli al contribuente

 
pubblichiamo l'intervento dell'amico avvocato Maurizio Villani in audizione ieri presso il Senato della Repubblica, richiestogli dalle Commissioni Finanze e Giustizia per approfondire gli aspetti della possibile riforma del processo tributario. I suoi suggerimenti, la sua esperienza, saranno tenuti in grande considerazione nella predisposizione del prossimo codice tributario