IRPEF

IRPEF, l’imposta sul reddito delle persone fisiche, è stata introdotta dal DPR 597/1973 con decorrenza 1/1/1974; quel DPR è stato sostituito dal Testo Unico delle Imposte sul reddito n. 917 del 22/12/1986.
Le aliquote d’imposta che gravano sul reddito dell’anno partono attualmente dal 23% per arrivare a quella più elevata del 43%.
Sono tassati i redditi rientranti nelle seguenti categorie previste dal Testo Unico: redditi fondiari, redditi di capitale, redditi di lavoro dipendente, redditi di lavoro autonomo, redditi di impresa, redditi diversi.

In questa sezione dedicata da CommercialistaTelematico.com all’IRPEF vengono trattati gli innumerevoli temi dell’imposta, per citarne solo qualcuno: la tassazione delle plusvalenze, la tassazione dei redditi da locazione, la cedolare secca, la tassazione del compenso dell’amministratore di società, il secondo acconto dell’imposta, la dichiarazione annuale dei redditi, la tassazione dei dividendi, i redditi dell’impresa familiare, le tantissime detrazioni IRPEF, le deduzioni, la tassazione dei redditi prodotti all’estero e tanto altro


Ricerca in corso...

Bilancio IRPEF IVA
In questo numero di Fiscus puntiamo il mouse su due delle principali scadenze di fine aprile: l'approvazione del bilancio e la dichiarazione IVA.
INDICE DEGLI INTERVENTI
L’approvazione del bilancio 2018 di Devis Nucibella
Dall’utile di esercizio al reddito d’impresa; analisi delle componenti positive delle rettifiche fiscali di Gianfranco Costa
Fiscalità differita al test dei risultati futuri di Claudio Sabbatini
Riduzione del capitale al di sotto del limite legale nelle Srl e la trasformazione in Srls di Gianfranco Costa e Alessandro Tatone
Dichiarazione IVA 2019 - Criticità nella compilazione del quadro VL: soluzioni operative di Massimo Pipino
Interpello disapplicativo società di comodo: La configurazione della situazione di crisi di Giovambattista Palumbo

IRPEF News Fiscali - Commercialista Telematico
La bozza del Decreto Crescita apporta significative modifiche al regime dei lavoratori impatriati di cui all’art. 16 del D.Lgs. n.147/2015 nonché al regime del rientro dei cervelli ci cui all’art. 44 del D.L.n. 78/2010. Nell'articolo verranno analizzate dettagliatamente le novità introdotte dalla citata bozza di decreto.

IRAP IRES IRPEF OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione)
Le aziende possono essere oggetto di trasferimento tramite operazioni diverse, ciascuna caratterizzata da specifiche conseguenze sotto i profili civilistico e fiscale. Tra le varie modalità a disposizioni, la cessione diretta a titolo oneroso del compendio aziendale, o del ramo d’azienda, si associa ad effetti fiscali realizzativi.
La cessione può avvenire anche con riserva di proprietà, come nel caso esaminato >>>

Bilancio IRPEF Società
Nel sistema del reddito di impresa, le perdite sono componenti reddituali negativi che consentono di attribuire rilevanza al risultato sfavorevole della gestione a fronte di un’attività economica concretamente esercitata.
In un sistema analitico di determinazione del reddito imponibile, che tassa il saldo tra i costi e i ricavi di ogni singolo periodo di imposta, è infatti necessario riconoscere anche l’“imposta negativa” (generata appunto dalla perdita): in questo intervento analizziamo in modo estremamente analitico il regime fiscale delle perdite nelle società di persone

IRPEF
La previsione contenuta nella Legge di bilancio 2019 – circa la possibilità di applicare la cedolare secca agli immobili strumentali (commerciali) – ripropone il tema, non risolto, sull’applicabilità della tassazione “piatta” agli immobili destinati ad abitazione ma locati a soggetti diversi dalle persone fisiche

Consulenza del lavoro IRPEF IRES
E’ frequente, nell’ambito dei rapporti di lavoro, che sia previsto – in favore dei lavoratori (dipendenti o collaboratori, anche a progetto, inclusi gli amministratori) – il rimborso delle spese sostenute da essi nell’espletamento delle mansioni di lavoro. Tale rimborso può essere effettuato anche in aggiunta all’eventuale indennità di trasferta. Di seguito vengono analizzati gli aspetti formali dei rimborsi, in quanto una non corretta gestione documentale potrebbe ingenerare riflessi negativi in ordine alla deducibilità, per il datore di lavoro, delle spese sostenute per le missioni svolte dai lavoratori e ad essi rimborsati

Immobili & Imposte indirette IRPEF
Affinchè la risoluzione anticipata di una locazione abbia efficacia contro l'Agenzia è necessario che l'interruzione del rapporto sia registrata. La intervenuta risoluzione del contratto di locazione per inadempimento del locatario, unitamente alla circostanza del mancato pagamento dei canoni relativi a mensilità anteriori alla risoluzione, non è idonea, di per sé, ad escludere che tali canoni concorrano a formare la base imponibile Irpef, salvo che non risulti la inequivoca volontà delle parti di attribuire alla risoluzione stessa efficacia retroattiva

Internazionalizzazione IRPEF
Diverse sono le misure agevolative che interessano i lavoratori impatriati in Italia. In questi giorni abbiamo appreso dalla stampa non specializzata che l’Agenzia delle Entrate sta accertando alcuni ricercatori che hanno chiesto l’agevolazione ex art. 44 D.L. 78/2010. La questione ha destato un particolare scalpore anche all’estero. Nel presente intervento cercheremo di inquadrare il problema evidenziando anche qualche utile spunto di difesa di fronte alle eventuali contestazioni dell’Agenzia

IRPEF IRES News Fiscali - Commercialista Telematico
Pubblichiamo lo scadenzario degli adempimenti obbligatori del 2019 per i proprietari di impianti fotovoltaici. L'omesso o inesatto adempimento può comportare sanzioni amministrative più o meno gravose da parte dei vari Enti, e in alcuni casi il GSE ha la facoltà di sospendere l’erogazione dell’incentivo fino all’avvenuto adeguamento

IRPEF IRES
La legge n. 145/2018 ha introdotto un regime fiscale agevolato per gli utili reinvestiti per l’acquisizione di beni materiali strumentali e per l’incremento dell’occupazione. La nuova agevolazione, applicabile a decorrere dal 2019, ha sostituito l’ACE, contestualmente abrogata. Nel presente contributo si esaminano i presupposti di accesso, gli effetti e le caratteristiche di funzionamento dell’agevolazione, che in sostanza premia la destinazione a riserva degli utili delle imprese

IRPEF News Fiscali - Commercialista Telematico
I contributi versati ai fondi pensione (previdenza integrativa) sono deducibili anche per i contribuenti che adottano il regime forfettario? si tratta di un dubbio che interessa tanti soggetti che possono usufruire del regime forfettario

IRPEF
L'Agenzia delle Entrate, ha affrontato, tra le altre, alcune questioni in tema di ''Bonus mobili'' e “Bonus verde", ossia in riferimento alle detrazioni ai fini IRPEF, pari al 50% delle spese, da assumere entro il limite di 10.000 euro, sostenute per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di lavori di recupero e quelle previste per la “sistemazione a verde”, che sono state introdotte, per l’anno 2018, dalla Legge di bilancio per il 2018. L’Agenzia inizia la propria disamina dei due provvedimenti in parola partendo da quello relativo alle agevolazioni per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

IRPEF
La legge di bilancio 2019 introduce una serie di novità in tema di riporto delle perdite per i soggetti IRPEF (imprese individuali e società di persone) specie per quelli in contabilità semplificata che si vedono riconosciuto il diritto di riporto delle perdite fiscali con applicazione delle medesime regole previste per le società di capitali

IVA IRPEF
Sono variate le regole di determinazione della base imponibile ai fini dell’Irpef e dell’Irap per le imprese minori in contabilità semplificata, razionalizzando, contestualmente, i relativi adempimenti contabili. Tali modifiche non hanno mutato l’ambito soggettivo di applicazione del regime di determinazione del reddito riservato alle imprese minori. Quest’ultimo è, infatti, il regime naturale dei soggetti in contabilità semplificata, sempreché non optino per la tenuta della contabilità ordinaria. Esaminiamo le regole per la determinazione del reddito, le componenti che concorrono alla formazione dello stesso e gli adempimenti contabili per i contribuenti che optino per il regime di contabilità semplificata

Consulenza del lavoro IRPEF
Un problema che spesso le aziende affrontano è quello di come trattare nella maniera corretta, dal punto di vita fiscale e contributivo, i rimborsi delle spese anticipate dai propri dipendenti comandati a svolgere trasferte o missioni. Ad onor del vero la corretta gestione dei rimborsi potrebbe riguardare anche tutte quelle figure che svolgono le proprie prestazioni a vantaggio dell’azienda senza vincolo di subordinazione quali sindaci, amministratori, collaboratori coordinati e continuativi, etc. Nell'articolo esponiamo una esatta disamina dei rimborsi spese, che non può prescindere dal luogo deputato allo svolgimento della prestazione lavorativa nel rapporto di lavoro subordinato

IRPEF News Fiscali - Commercialista Telematico
Un progetto di legge appena presentato alla Camera mira ad introdurre una imposta sostitutiva, con aliquota al 15%, sul reddito incrementale, da applicarsi a partire dal 10% del reddito dichiarato in più rispetto a quanto dichiarato nell'anno precedente. La proposta si inserisce a completamento della più ampia riforma in tema di flat tax, di cui mira anche a risolvere alcune criticità

IRPEF
La legge di bilancio 2019 ha introdotto alcune novità in materia di applicazione della cedolare secca agli immobili commerciali classificati nella categoria catastale C/1 - Negozi e botteghe - e alle relative pertinenze locate congiuntamente; l’unità locata deve avere una superficie complessiva non superiore a 600 metri quadri, al netto delle pertinenze. Sono escluse dalla cedolare secca le locazioni degli immobili a uso uffici o studi privati; esclusi anche gli immobili strumentali utilizzati per attività industriali o artigianali

IVA IRPEF
L’elevazione del limite dei ricavi e compensi per l’applicabilità del regime forfetario dovrebbe avere interessato anche una moltitudine di imprenditori individuali che risultano utilizzare immobili strumentali di proprietà. Considerando, quindi, la riapertura del termine per effettuare l’opzione per l’estromissione degli immobili strumentali, con pagamento dell’imposta sostitutiva dell’8% sull’eventuale plusvalenza, ci si pone la questione se, per i contribuenti forfetari, una simile estromissione sia ugualmente concretizzabile a costo fiscale zero, considerato quanto prevedono le norme in materia di determinazione forfetaria dl reddito

IRPEF
Facciamo il punto sulle novità intervenute nella tassazione delle plusvalenze da cessione di partecipazioni per le persone fisiche. Le modifiche al TUIR sono state tante nel tempo e rischiano di complicare la compilazione delle dichiarazioni dei redditi: in questo articolo puntiamo il mouse sulle operazioni realizzate nel 2018 che confluiranno nel prossimo modello Redditi 2019

IRPEF News Fiscali - Commercialista Telematico
Ciclicamente riemerge la domanda se le spese sostenute per l'abbigliamento siano o meno deducibili: non si parla dell'abbigliamento da lavoro, ma dell'abbigliamento formale, richiesto a molte categorie professionali ed imprenditoriali (esempio agenti e rappresentanti) che può rappresentare un costo monetario rilevante. Le opinioni in materia sono le più diverse, facciamo finalmente una panoramica di normativa e giurisprudenza sulla materia

IRPEF
L’agevolazione che va sotto la denominazione di mini IRES, istituita in luogo dell’I.R.I. (norma praticamente mai entrata in vigore) e dell’A.C.E. (norma abrogata con effetto dal 31/12/2018), in realtà è anche una mini IRPEF che va applicata a condizione che il soggetto IRPEF (imprese individuali e società di persone) abbia optato per la tenuta della contabilità ordinaria ovvero pur avendo adottato il regime di contabilità semplificata integri le scritture contabili con un prospetto che riporti la movimentazione del patrimonio netto

IVA IRPEF
Il regime forfettario prevede alcune semplificazioni ai fini IVA e ai fini contabili, e consente la determinazione forfettaria del reddito da assoggettare a un’unica imposta in sostituzione di quelle ordinariamente previste, con aliquota agevolata, nonché di accedere ad un regime contributivo opzionale per le imprese. Sulla materia l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcune importanti precisazioni, in particolare nei due recenti eventi pubblici cui ha preso parte: il Videoforum di Italia Oggi del 23.01.2019 e “Telefisco” del 31.01.2019

IVA IRPEF
La legge di Bilancio 2019 estende nuovamente la procedura di estromissione agevolata, ovvero di esclusione dei beni immobili strumentali dal patrimonio dell'impresa, ai beni posseduti dagli imprenditori individuali al 31 ottobre 2018

IRPEF
Il nuovo regime forfettario attira moltissimo i contribuenti italiani perchè promette un aliquota fissa (flat tax) molto più conveniente dell'IRPEF (aliquota standard 15%, aliquota per le start up 5%). In questo articolo analizziamo alcuni punti critici: gli adempimenti da effettuare per aderire al regime; le esclusioni, i casi di applicazione dell'aliquota del 5% ed il problema della detenzione di partecipazioni in società/imprese familiari

IRPEF
La legge di Bilancio del 2019 è intervenuta con alcune novità riguardanti il regime forfettario. Sono state introdotte numerose modiche. La principale riguarda l’unificazione e l’incremento del limite di compensi e dei ricavi per accedere al regime forfetario. La nuova e unica soglia ammonta a 65.000 euro. Sono state introdotte inoltre due nuove condizioni ostative che, ove presenti, inibiscono l’accesso al predetto regime: oggi analizziamo il problema del possesso di una partecipazione in una SRL

IRPEF
I contribuenti che nel periodo di imposta 2018 avrebbero potuto applicare il regime forfetario ma hanno optato per il regime semplificato, possono entrate nuovamente nel forfait. Il chiarimento è stato ribadito di recente dall’Agenzia delle entrate nel corso di un recente incontro con la stampa specializzata. Secondo questo orientamento non troverebbe applicazione il vincolo triennale di permanenza minima in un regime diverso da quello naturale

Consulenza del lavoro IRPEF
Parlare di lavoro autonomo occasionale o di lavoro occasionale non è la stessa cosa, sebbene nel linguaggio comune le due tipologie possano essere confuse. Infatti, il lavoro occasionale è cosa diversa dal lavoro autonomo occasionale disciplinato dall’art. 2222 c.c.. Mentre nel corso del tempo il lavoro occasionale ha cambiato connotati più e più volte, mutando dal lavoro accessorio ai voucher, e poi alle Prestazioni Occasionali e al Libretto Famiglia, il lavoro autonomo occasionale non ha invece subito grandi modifiche ma rimane uno strumento molto utile al fine di inquadrare correttamente i collaboratori di un’azienda quando le loro prestazioni si svolgono con sostanziale autonomia

IRPEF IRES
A grande richiesta dei nostri lettori facciamo il punto sul nuovo e più restrittivo regime del recupero delle perdite fiscali: le modifiche al TUIR intervenute nel corso degli anni; il caso dei soggetti IRES; il caso degli altri soggetti tenendo conto dell'utilizzo di metodi di contabilità semplificata o ordinaria

Fisco & risparmio energetico IRPEF News Fiscali - Commercialista Telematico
Tra i provvedimenti di natura agevolativa in ambito fiscale di cui alla Legge di bilancio per il 2019 sono da annoverare alcune proroghe introdotte dai commi da 954 a 957, e precisamente: proroga dell’accesso agli incentivi per la realizzazione di impianti destinati alla produzione di energia elettrica alimentati da biogas; detrazioni ai fini IRPEF per la realizzazione di colonnine elettriche a uso privato; contributi per l’avvio di imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

IVA IRPEF IRES
Il regime di deduzione dei costi auto e della detrazione Iva per i titolari di partita Iva ha subito una drastica riduzione negli ultimi anni con alcune differenze meno marcate per i contribuenti minimi, per gli agenti e rappresentanti ed è fondamentale ai fini del calcolo delle tasse ed imposte da versare a fine anno e nelle scelte di acquisto di automezzi. Importante novità riguarda la proroga del regime di detrazione Iva del 40% sull’acquisto dell’auto fino al 31 dicembre 2019

1 2 3 16
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it