Terzo settore


Ricerca in corso...

Giurisprudenza tributaria Sentenze tributarie
Non si considerano commerciali e non producono reddito imponibile le attività svolte in diretta attuazione degli scopi istituzionali, sebbene dietro pagamento di uno specifico corrispettivo, dalle associazioni culturali a favore dei propri associati, purché siano rispettate quelle clausole statutarie che assicurano l’effettività del rapporto associativo

Il caso del giorno
Il principio di democraticità continua a rappresentare un elemento essenziale e caratterizzante degli Enti del Terso Settore. A ben vedere il “Codice del Terzo settore” ne fa menzione espressamente in una sola disposizione, ma la circostanza non fa venire meno la necessità della concreta applicazione di tale principio

Diritto Commerciale
Solo le prestazioni ed i servizi che realizzano le finalità istituzionali non vanno considerate come compiute nell'esercizio di attività commerciale e, quindi, come non imponibili. L'attività di gestione di un bar ristoro da parte di un ente non lucrativo può essere quindi qualificata come "non commerciale", ai fini dell'imposta sul valore aggiunto e di quella sui redditi, soltanto se la suddetta attività sia strumentale rispetto ai fini istituzionali dell'ente

Consulenza del lavoro Privacy Circolare del lavoro
Dedichiamo la prima parte della rassegna del lavoro di inizio maggio alla nuova privacy, che entrerà in vigore venerdì 25 maggio. In particolare segnaliamo le ultime FAQ del Garante e, a seguire, la disponibilità del servizio telematico per la presentazione delle domande di APE volontaria e la definizione dei nuovi limiti minimi di retribuzione imponibile 2018 per il calcolo dei premi assicurativi INAIL. Queste e tante altre informazioni nelle 24 pagine della circolare

Gli enti associativi che usufruiscono di una o più agevolazioni hanno l’obbligo di comunicare telematicamente il Modello EAS all’Agenzia delle Entrate con i dati e le notizie rilevanti ai fini fiscali. Entro il prossimo 3 aprile 2018 gli Enti non commerciali dovranno perciò provvedere ad inviare il modello EAS per le variazioni intervenute nel 2017, ricordando che tale presentazione fa fede per la concessione di eventuali benefici fiscali

A fine marzo scade il termine dell'invio del Modello EAS 2018 per segnalare al Fisco le novità intervenute nel 2017: ecco le regole di presentazione del modello, i casi in cui non sussite obbligo, le sanzioni, le opzioni per la rimessione in bonis e le prospettive dopo la riforma del Terzo Settore

IRES
Un problema che riguarderà tante Associazioni Sportive Dilettantistiche dopo la riforma del Terzo settore: la maggior parte di queste preferirà non iscriversi al Registro Unico Nazionale

Il provvedimento contro il diniego di iscrizione agli elenchi del 5 per mille (fonte di finanziamento fondamentale per gli enti del terzo settore) è di competenza del giudice ordinario e non di quello tributario

Società Il caso del giorno
Il principio di democraticità è una formula organizzativa che esclude la possibilità per i singoli associati, o per un’esigua minoranza, di assumere il controllo dell’attività, avendo riguardo allo scopo non lucrativo dell’ente

Società
La Riforma del Terzo Settore avrà effetti dirompenti per l'attività delle associazioni, ad esempio le prestazioni dovranno essere svolte prevalentemente dagli associati; la disciplina della decommercializzazione dei proventi non può essere applicata dagli altri enti del Terzo settore ancorché iscritti nel relativo registro unico nazionale

Il caso del giorno IRES
Un approfondimento per gli enti del Terzo settore: in attesa del completamento della riforma rimane applicabile l'attuale disciplina del TUIR per quanto riguarda i proventi decommercializzati, in pratica i corrispettivi derivanti dall'attività istituzionale prestata nei confronti degli associati

IRES
Una delle novità della Legge di Bilancio 2018 è la possibilità di costituire società sportive con scopo di lucro pur operando nell'ambito dello sport di base (quello storicamente presidiato da associazioni e società sportive dilettantistiche). Ecco quindi un approfondimento del nuovo soggetto, del suo favorevole regime fiscale, dei particolari rapporti di collaborazione

IVA
Sono tante le realtà del terzo settore che svolgono attività sportiva: per venire incontro alle reali esigenze del no profit sarebbe importante poter concedere gli impianti sportivi comunali gratuitamente senza applicazione dell'IVA, la quale per tante piccole associazioni diventa un costo difficile da sostenere...

Bilancio Imposta di Registro, Ipotecaria e Catastale IVA IRES
Dedichiamo un approfondimento di 12 pagine alla riforma del Terzo Settore, puntiamo il mouse su: il patrimonio degli enti, le attività secondarie, il divieto di distribuzione di utili, il bilancio degli enti del terzo settore, il bilancio sociale, il registro nazionale unico, le imposte dirette e indirette, la tenuta delle scritture contabili....

Società
La riforma degli enti del terzo settore prevede una maggiore attenzione alla responsabilità amministrativa da reato: in questo articolo analizziamo come il Decreto 231 si applica anche agli enti del Terzo Settore dopo la riforma

Novità legislative IRES
Proponiamo un approfondimento di 20 pagine sulla riforma del terzo settore: la nuova definizione di enti del terzo settore, i bilanci e le scritture contabili, le scritture fiscali, il nuovo regime fiscale forfettario, i possibili controlli del Fisco, le imposte locali...

IRPEF
è diventata operativa la riforma del terzo settore, che cerca di disegnare una disciplina fiscale organica; analizziamo le principali novità: la definizione di Terzo Settore, le agevolazioni fiscali, tra cui i crediti d'imposta, e la nuova disciplina per deduzioni e detrazioni

1) Nuove misure fiscali per il Terzo settore
2) Dal 4 luglio 2017 arriva la nuova disciplina antiriciclaggio per i professionisti
3) Le notifiche degli atti delle Entrate dal 1° luglio 2017 via PEC
4) Riforma del terzo settore, dell’impresa sociale e del cinque per mille, approvato dal Cdm il decreto in via definitiva
5) Iva: split payment con debutto soft
6) CCIAA: aumento del diritto annuale in G.U.
7) Attribuzione ai soci del maggior reddito accertato in capo a società di capitali con ristretta compagine sociale
8) Approvata la Legge annuale per il mercato e la concorrenza
9) Società sportive dilettantistiche: nuovi obblighi, DM in Gazzetta Ufficiale
10) Definizione del contenzioso sui tributi comunali: nota IFEL

Diritto Commerciale
Se arriverà in porto la riforma del terzo settore anche le associazioni non riconosciute dovranno adeguarsi al nuovo panorama legislativo: in questo articolo puntiamo il mouse sulle novità previste per il Codice Civile ed i principali riflessi fiscali

Modello Redditi - Unico
Per il mondo del terzo settore sta arrivando una delle scadenze più impegnative dell'anno, quella relativa ai modelli EAS (data 31 marzo): in questo articolo proponiamo un riassunto della normativa, ricordiamo i tanti casi di esenzione ed esemplifichiamo i casi in cui è necessario inviare i dati relativi al 2016

Lo scopo di una società di capitali (anche se a partecipazione pubblica) è sempre la produzione di utili e la legge non conferisce rilevanza ad una eventuale volontà orientata in senso diverso: la detrazione di costi transitati tramite una fondazione per motivazioni diverse da quelle economiche può generare problematiche a livello fiscale nella determinazione del reddito d'impresa

Contenzioso e processo tributario
Sono ONLUS gli enti pubblici e privati diversi dalle società residenti nel territorio dello Stato che non hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali - analisi di una recente sentenza di Cassazione che analizza se sussiste il requisito per essere considerati ONLUS

Tasse e imposte locali (IMU, ICI, TARSU, TIA)
Mancano due giorni alla scadenza del versamento del saldo IMU TASI per il 2016 - proponiamo un ripasso di 11 pagine sulle regole del calcolo, arricchite da esempi pratici

Modello Redditi - Unico
A grande richiesta dei nostri lettori proponiamo un ripasso delle semplificazioni in arrivo per gli enti che fanno parte degli elenchi del 5 per mille: l'iscrizione annuale viene abolita, rimane l'obbligo di comunicare le variazioni di dati e nascono invece obblighi di rendicontazione

Sono ora ufficiali le linee di indirizzo a cui il legislatore dovrà attenersi per stabilire il percorso di riforma del settore non profit (per il primo intervento in materia si veda ne il diario fiscale precedente

E’, dunque, ufficiale la legge delega per la Riforma del Terzo settore. Il legislatore ha previsto un complesso sistema di interventi in ordine alla revisione e al riordino delle misure di carattere economico, finanziario e fiscale che dovranno consentire alle imprese del “non profit” di svolgere il ruolo di elemento propulsore per il rilancio degli investimenti e dell’occupazione. Spetta ora al Governo l’emanazione dei decreti legislativi che consentano il riordino e l’armonizzazione della disciplina tributaria di imprese sociali, associazioni di volontariato, fondazioni, consorzi, cooperative sociali e Onlus.

Contributi e finanziamenti
Lunedì prossimo scadono i termini per il primo adempimento per la richiesta del cinque per mille per l'anno finanziario 2016

1) Appalti pubblici: controlli della GdF
2) Accertamento sulle imposte dirette scollegato con l’imposta di registro?
3) Reato dell’occultamento delle scritture contabili slegato dalla loro istituzione
4) Competenza del giudice tributario: decisione della Cassazione
5) Riforma enti non profit: differenze tra impresa sociale e società benefit
6) Omessa dichiarazione: presunzioni fiscali limitate, contribuenti tutelati
7) Legge di revisione costituzionale in G.U.
8) Servizi ex Enpals per le Imprese, Consulenti e Professionisti su Portale INPS
9) Part time e prepensionamento: circolare della FSCL
10) CNDCEC: puntare su banche dati interoperabili

Approfondiamo gli adempimenti relativi al modello EAS: i casi di obbligo di invio e di esclusione; i casi di compilazione ridotta; l'obbligo di invio degli aggiornamenti entro il 31 marzo ed i casi di esclusione; la gestione dell'EAS delle ASD...

IVA
La Legge di Stabilità 2016 ha semplificato le cessioni gratuite di prodotti facilmente deperibili (alimentari) a enti, associazioni o fondazioni aventi esclusivamente finalità di assistenza, beneficenza, educazione, istruzione, studio o ricerca scientifica e alle Onlus: in particolare il nuovo limite per la segnalazione delle operazioni all'Amministrazione è aumentato a 15mila euro di controvalore della merce donata

1 2 3 7


Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it