Articoli a cura di Celeste Vivenzi


Ricerca in corso...

Consulenza del lavoro
La chiusura dello Studio di consulenza (quest'anno particolarmente meritata) può talvolta costituire una particolare problematica in quanto alcuni adempimenti devono essere comunque adempiuti.
Ad esempio la comunicazione di nuovi rapporti di lavoro oppure le denunce di infortunio...

Modello Redditi - Unico
I contribuenti forfettari devono compilare il quadro LM del modello redditi per determinare le imposte dovute ed il quadro RS per evidenziare una serie di informazioni richieste dal Fisco.
In questo articolo proponiamo una guida pratica alla compilazione del Quadro RS del modello redditi 2020 per i contribuenti forfettari.

IRAP IRPEF Modello Redditi - Unico
La legge di Bilancio 2020 ha reintrodotto l’ACE (Aiuto alla Crescita Economica), ma con quali caratteristiche? Cosa cambia nel calcolo dell’ACE per l’anno d’imposta 2019? Soffermiamoci sulle modalità per i soggetti IRPEF.

Modello Redditi - Unico
Una pratica guida alla compilazione, rigo per rigo, del quadro RE del Modello Redditi 2020, relativo ai redditi derivanti dall’esercizio di arti e professioni.

IRPEF Modello Redditi - Unico
Anche per il 2020 proponiamo una guida pratica alla compilazione del Quadro LM dedicato ai contribuenti forfettari. La guida analizza il quadro LM del modello Redditi 2020 rigo per rigo.

Antiriciclaggio
La manovra fiscale 2020 è intervenuta modificando il limite di trasferimento di denaro contante.
Cosa cambia dal 1° luglio 2020: le transazioni permesse e alcuni casi pratici; e i rischi per il professionista...

Consulenza del lavoro
Il Decreto Rilancio è intervenuto prorogando il divieto dei licenziamenti collettivi e per giustificato motivo oggettivo per 5 mesi, fino alla data del 17 agosto 2020. Esaminiamo la nuova normativa in materia di licenziamento oggettivo.
Quali sono le tipologie di licenziamenti esclusi dalle limitazioni? Cosa succede se il licenziamento viene irrogato durante il periodo di divieto?

Antiriciclaggio
Posticipata al 30 giugno la scadenza per la comunicazione delle operazioni del turismo, inizialmente prevista al 10 aprile 2020.
La comunicazione, sospesa dal Decreto Cura Italia, dovrà riguardare i soli pagamenti relativi alle cessioni di beni e alle prestazioni di servizi in ambito turistico che superino i limiti di contante dettati dalla Legge di stabilità 2016 prima e dalla Legge di Bilancio 2019 dopo.
I casi di deroga a tali limiti, le modalità di compilazione della comunicazione e le eventuali sanzioni.

Antiriciclaggio
Il decreto Cura Italia è intervenuto sospendendo molti dei termini relativi ad adempimenti tributari con scadenza tra 8 marzo 2020 e 31 maggio 2020 e posticipandoli alla data del 30 giugno 2020, senza sanzioni.
La norma ha coinvolto anche l'ambito sanitario, in particolare per quanto riguarda il Modello SSP, la comunicazione delle strutture sanitarie relativa al 2019, da inviare all'Agenzia Entrate, relativa ai compensi incassati in nome e per conto dei professionisti, la cui scadenza era prevista per il 30/04/2020.

IRES Modello Redditi - Unico
La legge di conversione del Decreto Cura Italia, tra le tante proroghe introdotte, ha posticipato la scadenza di presentazione del Modello EAS per gli enti del Terzo settore al 30 giugno 2020.
Alla base di tale scelta l’esigenza di maggiore controllo su un settore che gode di particolari agevolazioni fiscali. In questo contributo facciamo il punto sugli enti obbligati e non all’invio di tale Modello e sulle variazioni oggetto della comunicazione.
Cosa succede in caso di mancato invio del Modello nei termini ordinari?

Consulenza del lavoro IRPEF
Il Decreto Rilancio prevede che il bonus Renzi di 80 euro (abrogato a far data dal 1' luglio 2020) e il trattamento integrativo di 100 euro (in vigore dal 1' luglio 2020) sono riconosciuti anche se il lavoratore dipendente risulta incapiente per effetto del minor reddito di lavoro dipendente prodotto nell'anno 2020 a causa delle conseguenze COVID-19

Consulenza del lavoro News Fiscali - Commercialista Telematico
Facciamo il punto della situazione sul lavoro agile, anche detto smart working, introdotto dalla legge nel 2017 e tornato utile in tempi di emergenza epidemiologica da Covid-19.
In particolare vediamo cosa cambia con il Decreto Rilancio.

Consulenza del lavoro
Si approssima la scadenza del 30 maggio 2020 per l’invio della comunicazione annuale lavori usuranti.
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è intervenuto, a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 posticipando appunto il termine di invio del modello LAV_US. In questo contributo riesaminiamo i soggetti abilitati, le modalità operative e le sanzioni in caso di mancata trasmissione del modello.

Contributi e finanziamenti
Con la pubblicazione della L. 27/2020 di conversione del DL Cura Italia è stato introdotto per imprese, lavoratori autonomi e enti non commerciali, per l’anno 2020, un credito d’imposta per investimenti pubblicitari.
Trattasi di una misura straordinaria legata al particolare momento di emergenza e riguarderà appunto solo il 2020.

Consulenza del lavoro
Con la conversione in legge del DL Cura Italia molte norme a sostegno di imprese e professionisti sono divenute definitive. In questo contributo ci soffermiamo sulle novità introdotte in tema di contratti a termine e ammortizzatori sociali, effetti della conversione sulle domande di Cassa Integrazione e possibili riflessi sul contributo addizionale previsto per i contratti a termine

Consulenza del lavoro Professione Consulente
Esaminiamo come stanno operando, in questo periodo di emergenza da Covid-19, i Fondi di solidarietà bilaterali, nati per tutelare i dipendenti dei singoli settori sia in caso di costanza del rapporto di lavoro sia in caso di sospensione o riduzione, che è il caso a cui stiamo assistendo in questi mesi...

IRPEF
E' stata resa possibile la sospensione delle ritenute d'acconto, da parte del sostituto d'imposta, sui ricavi e i compensi percepiti per lavoro autonomo e per provvigioni nel periodo compreso tra il 17.03.2020 e il 31.05.2020.
Quali le condizioni?

Consulenza del lavoro IRPEF
Il Decreto Cura Italia ha previsto un premio di 100 euro per i lavoratori dipendenti che hanno svolto attività lavorativa nella sede di lavoro nel mese di marzo 2020. Lo scopo della norma è quello di aiutare i lavoratori che nonostante l’emergenza Coronavirus si sono dovuti comunque recare al lavoro.

Società
Il Decreto Cura Italia ha introdotto numerose disposizioni applicabili anche agli enti non commerciali: proponiamo un riassunto ragionato dei diversi articoli che riscrivono le scadenze amministrative e fiscali per il terzo settore e delle altre norme agevolative (ad esempio la possibilità di tenere le assemblee a distanza) emanati per contrastare l'emergenza CoronaVirus

Consulenza del lavoro
Come noto l’art. 46 del decreto Cura Italia stabilisce che nel periodo che va dal 17 marzo 2020 al 16 maggio 2020, permane in vigore il divieto di avvio delle procedure di riduzione collettiva del personale e dei licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo effettuati dai datori di lavoro. Non influisce sulla norma il numero dei dipendenti in forza.

Corso pratico di contabilità
Come noto entro il 16 marzo 2020 scade il termine per il pagamento della tassa annuale per la numerazione dei libri e dei registri sociali obbligatori, per i quali sussiste l'obbligo della bollatura presso il Registro delle imprese o un notaio (il versamento deve essere esibito in occasione di ogni richiesta di vidimazione dei libri sociali).

IVA
Come ogni anno, i contribuenti che sono usciti o entrano nel regime forfetario devono procedere alla rettifica dell'IVA; forse quest'annno, per effetto delle norme della Legge di Bilancio per il 2020, vi saranno molti contribuenti costretti a lasciare tale regime. In questo articolo analizziamo gli effetti pratici della rettifica e proponiamo alcuni schemi per la corretta compilazione della dichiarazione IVA.

Fisco & risparmio energetico Modello Redditi - Unico
Ai fini della predisposizione del modello 730 precompilato, gli Amministratori di condominio devono provvedere all'invio dei dati relativi alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di riqualificazione energetica e per interventi antisismici effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali ovvero degli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici, destinati all'arredo delle parti comuni dell'immobile oggetto di lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Intermediari telematici Modello Redditi - Unico
Entro il prossimo 2 Marzo 2020 (90 giorni dalla scadenza del 2 dicembre 2019, tenendo in considerazione che il 1' marzo 2020 cade di domenica) è possibile presentare, in caso di mancato adempimento, il modello Redditi 2019 ovvero il modello IRAP. La dichiarazione pur essendo tardiva è considerata valida ed il contribuente/intermediario fiscale possono ricorrere alla procedura del ravvedimento operoso al fine di regolarizzare le rispettive posizioni.

Consulenza del lavoro Modello Redditi - Unico
Come ogni anno presentiamo una guida pratica al modello di Certificazione Unica da inviare entro il prossimo 9 marzo: analisi pratica dei singoli quadri del modello con esempi di compilazione

IRPEF News Fiscali - Commercialista Telematico
Come noto, il bonus verde (spese sostenute per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private o condominiali di edifici esistenti) è una agevolazione fiscale istituita dalla Legge di Bilancio 2018 e che ha visto la proroga per l'anno 2019 a seguito della Legge Bilancio 2019. Il decreto milleproroghe ne ha stabilito la proroga anche per il 2020.
Diamo uno sguardo agli aspetti pratici dell'agevolazione.

Consulenza del lavoro Modello Redditi - Unico
Nonostante la mancata presentazione entro il 31 ottobre 2019 del modello 770/2019 su anno 2018, i sostituti d’imposta hanno modo di regolarizzare la propria posizione effettuando l’invio entro il termine ultimo del 29 gennaio 2020, direttamente con il sistema Fisconline o Entratel o tramite intermediario abilitato.
Oltre tale data la dichiarazione si riterrà omessa.

Consulenza del lavoro
Le aziende che nel 2019 hanno impiegato lavoratori tramite le agenzie di somministrazione devono comunicare il numero dei contratti di somministrazione di lavoro conclusi, la durata dei contratti, il numero e la qualifica dei lavoratori utilizzati entro la data del 31 gennaio 2020. Chi non rispetta l'adempimento è soggetto ad apposite sanzioni.

IVA
All'1 gennaio 2020, le regole IVA contenute nella Direttiva n. 1910-2018 e nel Regolamento UE 2018/1912 del 04 dicembre 2018, aventi lo scopo di modificare le condizioni necessarie per applicare la non imponibilità ai fini IVA in relazione alle operazioni di cessione comunitaria di beni (con particolare riguardo alla prova di uscita della merce dal territorio italiano), non sono state ancora recepite nell’ordinamento interno.
Tuttavia, nonostante il nostro legislatore non abbia ancora dato attuazione alle disposizioni unionali, secondo i principi elaborati dalla Corte di Giustizia UE e dalla Corte Costituzionale, in assenza di recepimento, sono comunque applicabili le disposizioni laddove esse siano in favore del contribuente.
Facciamo chiarezza sul punto.

IVA
Il Decreto Crescita ha stabilito che, dal 1° gennaio 2020, gli esportatori abituali non dovrano più consegnare al proprio fornitore nè la dichiarazione d’intento nè copia della ricevuta telematica di trasmissione all'Agenzia delle Entrate. Esaminiamo più nel dettaglio come cambieranno le cose, anche sotto il profilo sanzionatorio...

1 2 3 14
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it