Articoli a cura di Enzo Di Giacomo


Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario
In caso di ricorso presentato con modalità cartacea la parte resistente (Agenzia delle Entrate) non può costituirsi telematicamente, pena l’illegittimità della stessa. Qualora il giudizio venga introdotto con ricorso cartaceo, la scelta del contribuente impone al convenuto di costituirsi mediante deposito delle controdeduzioni in segreteria del proprio fascicolo cartaceo

IRAP
Ai fini IRAP il lavoro autonomo deve essere tassato solo se organizzato in forma sostanzialmente imprenditoriale

Contenzioso e processo tributario Tasse e imposte locali (IMU, ICI, TARSU, TIA)
Nel caso in cui l’amministrazione faccia riferimento esclusivamente al contenuto di un atto di transazione, senza nulla aggiungere in merito ai parametri specifici di valutazione, la motivazione è carente

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La notifica della cartella di pagamento da parte di Equitalia è valida solo se provata in giudizio con l’avviso di ricevimento in originale

Contenzioso e processo tributario
Dato che l'estratto di ruolo è una riproduzione integrale degli elementi contenuti nella cartella di pagamento, costituisce prova idonea dell’entità e della natura del credito contenuto nella cartella esattoriale

Contenzioso e processo tributario
Le norme che regolano l'accesso delle parti pubbliche (Agenzia delle entrate, Equitali, enti locali...) al processo tributario; per ciascun ente esistono regole diverse per l'accesso e la rappresentanza in giudizio

Giurisprudenza tributaria IRAP
Siamo in periodo di Unico 2016 - ecco un quadro aggiornato della giurisprudenza di Cassazione relativa ad IRAP e professionisti: puntiamo il mouse sul concetto di autonoma organizzazione e sul problema dei dipendenti e collaboratori, che non sempre comporta la necessità di dover versare l'imposta

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La prova circa la regolarità e la validità della notifica di una cartella esattoriale - se contestata dal contribuente - incombe sempre ad Equitalia in qualità di concessionario alla riscossione

Contenzioso e processo tributario
L'onere di provare che la sottoscrizione apposta sull’atto di appello dell’ufficio finanziario sia validamente apposta dal direttore o dal funzionario delegato incombe al contribuente

Contenzioso e processo tributario
Nel giudizio di appello tributario il ricorrente, ai fini della costituzione in giudizio, è tenuto a depositare entro trenta giorni dal ricorso l’originale notificato ovvero copia del medesimo spedito per posta unitamente a copia della ricevuta per raccomandata a mezzo posta

Contenzioso e processo tributario
Non esiste un obbligo generale del contraddittorio se non previsto espressamente per legge; è onere del ricorrente dimostrare la violazione della possibilità di produrre concreti e fondati elementi difensivi, stante l’inesistenza del beneficio invocato

Auto & Fisco Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La cartella che nasce da un controllo formale è nulla se il Fisco in caso di 'rilevante incertezza' sui dati esposti in dichiarazione non attiva il contraddittorio preventivo con il contribuente

Contenzioso e processo tributario Redditometro
In caso di accertamento da redditometro, il giudicato favorevole al contribuente per un’annualità ha valore anche sulle altre annualità purché i presupposti siano i medesimi

Contenzioso e processo tributario
Secondo questa interpretazione il difetto di firma dell’avviso di accertamento non può essere eccepito per la prima volta in appello atteso che non è rilevabile in ogni stato e grado del giudizio: tale vizio di sottoscrizione dell'atto accertativo deve essere proposto con il ricorso di primo grado e non può essere rilevato d’ufficio dal Giudice

Contenzioso e processo tributario
La notifica per posta si considera eseguita, attesa la mancata consegna del plico da parte dell’agente postale per assenza del destinatario, decorsi dieci giorni dalla data di rilascio dell’avviso di giacenza; pertanto il termine per proporre ricorso decorre dallo scadere dei decimo giorni dalla data del rilascio dell’avviso di giacenza ovvero dalla data del ritiro del piego, se anteriore

Contenzioso e processo tributario
Continua il contenzioso sulla delega di firma sull'avviso di accertamento... ricordiamo che la delega di firma rilasciata dal direttore dell’ufficio ai propri funzionari al fine di sottoscrivere gli avvisi di accertamento deve essere a tempo, ossia contenere un termine di validità, pena la nullità dell'atto

Contenzioso e processo tributario
Se l’atto notificato al contribuente contiene erroneamente un termine per impugnare diverso da quello previsto (ad esempio per modifiche normative), il ricorso presentato tardivamente rispetto alla legge - ma entro il termine indicato in atto - è valido

I dubbi sulla debenza e sulla gestione dell'imposta sulle scommesse dovuta dai bookmaker esteri che operano in Italia hanno portato ad investire la Corte Costituzionali sulla complessa normativa fiscale relativa alla raccolta di scommesse sportive

Contenzioso e processo tributario
Torniamo su un argomento relativo al contenzioso sempre discusso: in caso di omesso o ritardato pagamento di tributi (rilevato in fase di controllo formale della dichiarazione) non è previsto, a pena di nullità, il contraddittorio preventivo tra l’ufficio e il contribuente la comunicazione preventiva è richiesta solo su questioni decisive o rilevanti della dichiarazione dei redditi

Riscossione dei tributi
La cartella esattoriale, quale titolo esecutivo, è soggetta al termine di prescrizione breve e non a quello decennale; ricordiamo che tale principio vale anche per le cartelle relative alla riscossione di tributi locali

Contenzioso e processo tributario
L'appello spedito dal contribuente all’ufficio finanziario ma non depositato in Commissione tributaria provinciale è inammissibile

Contenzioso e processo tributario
Segnaliamo una recente sentenza della giurisprudenza di merito che stabilisce che è (ancora?) obbligatorio instaurare il contraddittorio con il contribuente in quanto trattasi di principio fondamentale del diritto dell’Unione europea; tale sentenza sembra ignorare le ultime pronunce di Cassazione...

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
La questione dell'incombenza dell'onere della prova in caso di contestazione di operazioni inesistenti è discussa: ecco alcuni utili spunti dalla recente giurisprudenza di merito

Contenzioso e processo tributario
Siamo a fine anno solare: analizziamo il problema dell'accertamento anticipato dal Fisco rispetto ai 60 giorni successivi alla notifica del PVC previsti dallo Statuto del contribuente

Contenzioso e processo tributario
L’amministrazione finanziaria non è obbligata ad attivare il contraddittorio prima dell’emissione dell’atto a meno che non sia previsto espressamente per legge: tale importante principio a favore del Fisco è stato sancito da una recentissima sentenza della Cassazione

Contenzioso e processo tributario
Nella battaglia Fisco-contribuente sui dirigenti illegittimi interviene di nuovo la Cassazione in merito alle deleghe al contenzioso: se il Fisco non prova che l’accertamento è firmato da un funzionario legittimamente delegato, l’atto è nullo!

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
è nulla la cartella di pagamento emanata in seguito a controllo formale se non specifica l’iter logico-giuridico da cui si origina la pretesa tributaria: analisi della diversa motivazione per i controlli formali ex articoli 36-bis e 36-ter che rilevano un debito del contribuente

Contenzioso e processo tributario
La nullità degli atti tributari può essere eccepita solo ad istanza di parte già in primo grado e non può essere sollevata d’ufficio dal giudice

Contenzioso e processo tributario
Ai fini della liquidazione delle spese di giudizio, la parte che contesta la sentenza di primo grado deve allegare all’appello la nota spese per rideterminare il compenso da liquidare all’avvocato o commercialista; l'articolo comprende un facsimile di nota spese

Contenzioso e processo tributario
Anche l’avviso bonario emesso per controlli formali in base all’art. 36-ter è impugnabile dinanzi al giudice tributario alla stregua di un avviso di accertamento

1 2 3 8
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it