Archivio Tag: Impresa agricola

 
 
spesso attività del settore della ristorazione o alberghiero cercano di acquisire lo status di agriturismo per godere del regime fiscale di favore previsto per tali attività; in questo articolo analizziamo il regime fiscale (a fini IVA e dirette) delle attività di agriturismo e come si svolgono i controlli del Fisco per scovare i falsi agriturismi: l’attività agricola deve essere prevalente rispetto a quella connessa agrituristica

 
siamo a fine 2017 e appare opportuno un ripasso delle regole che presiedono alla corretta tenuta della nuova contabilità semplificata per cassa, le casistiche da attenzionare sono tante: il registro degli incassi e dei pagamenti, l'opzione per i registri IVA integrati, la problematica gestione delle rimanenze, i soggetti esonerati dall'emissione della fattura, i soggetti che applicano i regimi IVA speciali...

 
dedichiamo questo numero della Circolare del Lavoro ai chiarimenti pratici per gestire la Cassa Integrazione nel settore edile (settore che più di altri ha subito la crisi economica), inoltre parliamo del nuovo strumento per il rilascio automatizzato del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), degli Unimens nel settore agricolo, dell'imposta sotitutiva sul TFR, degli obblighi riguardanti i lavoratori disabili...

 
nelle 23 pagine di circolare trattiamo tantissime novità tra le quali: le convenzioni tra medici e INPS per le visite fiscali; le novità relative ai flussi Uniemens, con particolare attenzione alle aziende agricole; il fondo di solidarietà per gli studi professionali; tante sentenze in materia di lavoro dalla Cassazione, tra cui una dedicata ai dipendenti che lavorano imbarcati sugli aerei...

 
 
dedichiamo un approfondimento di 19 pagine all'IVA in agricoltura: l'ambito oggettivo e soggettivo, l'impresa agricola atipica, il regime di esonero; casistiche che meritano un'analisi approfondita date le particolarità fiscali del settore

 
a grande richiesta dei nostri lettori proponiamo una rassegna dei contribuenti esclusi dall'invio dello spesometro, facendo attenzione alle diverse categorie da attenzionare: in particolare le associazioni sportive dilettantistiche e gli imprenditori agricoli che operano in zone montane

 
 
dedichiamo questa guida pratica di 11 pagine alla compilazione ed invio dello spesometro 2017: i soggetti esonerati, i dati già inviati al sistema tessera sanitaria, i soggetti obbligati con modifiche (ad esempio imprenditori agricoli in regime di esonero e pubbliche amministrazioni), i dati relativi a fatture ed esigibilità IVA, le sanzioni per errori ed omessi invii e le possibilità di ravvedimento operoso

 
 
mancano 23 giorni alla scadenza dello spesometro (salvo ulteriori proroghe): in questa guida di 7 pagine evidenziamo quali sono i soggetti obbligati allo spesometro e quali sono le principali esclusioni dall'invio: i dati già inviati al sistema tessera sanitaria, i contribuenti minimi e forfettari, i produttori agricoli siti in zone montane...