Archivio Tag: Libri e scritture contabili

 
siamo a fine 2017 e appare opportuno un ripasso delle regole che presiedono alla corretta tenuta della nuova contabilità semplificata per cassa, le casistiche da attenzionare sono tante: il registro degli incassi e dei pagamenti, l'opzione per i registri IVA integrati, la problematica gestione delle rimanenze, i soggetti esonerati dall'emissione della fattura, i soggetti che applicano i regimi IVA speciali...

 
 
dedichiamo un approfondimento di 12 pagine alla riforma del Terzo Settore, puntiamo il mouse su: il patrimonio degli enti, le attività secondarie, il divieto di distribuzione di utili, il bilancio degli enti del terzo settore, il bilancio sociale, il registro nazionale unico, le imposte dirette e indirette, la tenuta delle scritture contabili....

 
segnaliamo una recente e discussa sentenza della C.T.R. di Palermo che spiega quando l'attività di bed & breakfast risulta svolta in forma di impresa ed è soggetta agli obblighi di apertura della partita IVA e tenuta delle scritture contabili

 
il termine per la stampa dei registri contabili è stata messo in dubbio per l'anticipo al 28 febbraio della dichiarazione annuale IVA. Ora si deve valutare il limite variabile fra fine anno e metà gennaio a seconda della scadenza dell'invio del modello Redditi 2017, che per alcune società di capitali è posto al 15 ottobre prossimo venturo. Si tratta di un'ulteriore complicazione in un anno già denso di novità

 
 
siamo a fine marzo, è tempo di bilanci.... in questo numero di Fiscus proponiamo una carrelata di articoli che riguardano alcuni degli aspetti da attenzionare nei bilanci in chiusura ed in corso di approvazione

 
il delitto si perfeziona con l'occultamento o la distruzione anche parziale della contabilità, purché tali da non consentire la ricostruzione dei redditi o del volume d'affari e risulta punibile anche il tentativo; il reato di occultamento delle scritture contabili può rilevare anche se si tratta di fatture relative a costi smarriti a causa di eventi naturali

 
la separazione della dichiarazione IVA dal (ex) modello Unico rischia di complicare la vita a imprese e professionisti: da una lettura stringente della norma sembra che la scadenza per la stampa dei registri IVA cada il 28 di maggio, con un anticipo di ben 4 mesi sull'invio del modello Redditi! ...e conseguente raddoppio degli adempimenti di stampa!