Cartella esattoriale

La riscossione coattiva delle tasse e dei tributi si basa sul documento della cartella esattoriale, emessa (ora) da Agenzia delle Entrate – Riscossione.

La cartella esattoriale è il documento prodromico alle fasi di riscossione coattiva col quale col quale l’Agente per la Riscossione chiede il pagamento di una somma di denaro al contribuente per conto di un ente creditore. Tale credito alla base dell’emissione della cartella potrà derivare da omesso pagamento di tributi, da imposte, sanzioni amministrative e crediti di natura previdenziale


Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La valenza degli estratti di ruolo trattata dalla CTR Basilicata sul caso di notifica di cartella esattoriale ad indirizzo sbagliato.

Contenzioso e processo tributario Diritto fallimentare Società
Le due sentenze che esaminiamo in questo contributo, emesse rispettivamente dalla CTP di Varese e dalla CTR della Lombardia, affrontano la sempre attuale questione degli effetti della notifica di cartelle esattoriali in pendenza di procedura fallimentare laddove, oltre ad essere stata dichiarata fallita la società di persone, il fallimento è stato esteso in proprio al singolo socio illimitatamente responsabile.

Contenzioso e processo tributario
In materia di imposta sugli intrattenimenti, l'Amministrazione finanziaria è tenuta a inviare al contribuente il nulla osta che abbia rilasciato solo se sia stata formulata apposita richiesta in tal senso, in mancanza della quale è onere della parte attivarsi per verificarne l'effettivo rilascio. Ai fini del pagamento dell’imposta, la prova, anche in via presuntiva, dell'effettivo svolgimento del gioco è necessaria solo quando questo avvenga senza il nulla osta e non quando invece il soggetto passivo abbia la detenzione del bene e sia munito di nulla osta, ancorché non ne abbia la concreta e materiale disponibilità per non averlo ritirato.

Consulenza del lavoro Contenzioso e processo tributario
E' sempre obbligatorio l’invio della comunicazione al contribuente che il Concessionario della Riscossione procederà ad effettuare l’iscrizione dell’ipoteca, concedendogli un apposito termine non minore di 30 giorni affinché possa esercitare il proprio diritto di difesa.

Contenzioso e processo tributario News Fiscali - Commercialista Telematico Riscossione dei tributi
In questo articolo affrontiamo le numerose problematiche sottese a prescrizione quinquennale e impugnazione avanti il Tribunale in funzione di Giudice del Lavoro di cartelle esattoriali INPS ed INAIL
Principale giusrisprudenza di merito e di legittimità

News Fiscali - Commercialista Telematico Riscossione dei tributi
Analizziamo i casi di sospensione della riscossione coattiva, cioè delle cartelle esattoriali scadute, per far fronte all'emergenza CoronaVirus: la sospensione non riguarda solo le dilazioni o le cartelle in scadenza, ma anche le procedure cautelari e esecutive.

Contenzioso e processo tributario
Per far fronte all'emergenza Corona Virus, il decreto legge Cura Italia prevede una serie di norme relative ad accertamenti e contenzioso tributario tese a stoppare i termini nel periodo di piena emergenza. La lettura del decreto è complessa e le norme non sempre sono organiche: proviamo allora a darne una lettura coordinata.
Ad esempio in merito alla proroga di due anni concessi all'Agenzia delle Entrate per controllare l'anno d'imposta 2015 (e 2014 qualora dichiarazioni non presentate) ed evitare così che vengano notificati atti relativi a quei periodi in questo complicato anno 2020.

Contenzioso e processo tributario News Fiscali - Commercialista Telematico
Sono valide le notifiche eseguite presso il domicilio dichiarato dal contribuente, nelle mani del coniuge separato, indipendentemente dal fatto che la sottoscrizione sia avvenuta sotto la dicitura “moglie convivente”.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La responsabilità per i dazi doganali inevasi può sorgere anche in capo al rappresentante indiretto dell'importatore, il quale risponde in quanto dichiarante.
In caso di inserimento nella dichiarazione doganale di dati relativi alla merce introdotta non rispondenti al vero, tali da comportare la erroneità della stessa in relazione ai valori di transazione applicabili, ciò comporta l'erroneità della dichiarazione doganale, per cui, ferma restando la responsabilità del dichiarante, si estende la responsabilità tributaria anche alle persone che hanno fornito i dati necessari alla stesura della dichiarazione e che erano, o avrebbero dovuto ragionevolmente essere, a conoscenza della loro erroneità.
Pertanto, lo spedizioniere doganale, che abbia presentato merci in dogana per conto terzi ma in nome proprio, risponde in via solidale con il soggetto per conto del quale la merce medesima è stata presentata in dogana, di tutti i dazi, le imposte e gli accessori dovuti, a qualsiasi titolo, dato che si tratta di un rappresentante indiretto, anche per la sua preparazione professionale, in grado di valutare la veridicità dei documenti trasmessigli.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
Le questioni che riguardano gli atti dell’esecuzione forzata tributaria successivi alla notifica della cartella o dell’intimazione di pagamento, devono essere fatte valere dinanzi al giudice ordinario, in funzione di giudice dell’esecuzione.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La notifica della cartella di pagamento può essere eseguita a mezzo Posta Elettronica Certificata, all'indirizzo risultante dagli elenchi a tal fine previsti dalla legge.
Gli elenchi sono consultabili, anche in via telematica, dagli agenti della riscossione

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La cartella di pagamento ha natura di atto impositivo e la relativa controversia è atto definibile in forma agevolata. L’importante principio è contenuto in una recente sentenza della Cassazione, da cui emerge che la cartella, quale primo ed unico atto della pretesa fiscale portato a conoscenza del contribuente, non essendo preceduta da avviso di accertamento, è impugnabile non solo per vizi propri ma anche per questioni che attengono al merito della pretesa fiscale ed ha, pertanto, natura di atto impositivo.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
Nel sistema tributario italiano non è presente una norma generale che individui con chiarezza il termine prescrizionale del debito erariale; in assenza di una certa previsione normativa deve farsi riferimento necessariamente alle disposizioni dettate dal codice civile. La mancata opposizione ai verbali d’infrazione al Codice della strada non modifica da quinquennale a decennale il termine prescrizionale dei crediti recati dalla successiva cartella esattoriale.

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La Corte fa chiarezza sulla differenza sostanziale tra "ruolo" ed "estratto di ruolo" (che non sono sinonimi): analizziamo in questo articolo l’ordinanza e le differenze tra i due concetti

Contenzioso e processo tributario
La notifica a mezzo Pec della cartella di pagamento è valida se il formato utilizzato consente l’integrità e l’immodificabilità del documento: è quanto emerge da una recente sentenza di Cassazione

Contenzioso e processo tributario Tasse e imposte locali (IMU, TASI, TARI)
Qual è il giudice competente nei contenziosi riguardanti la fiscalità comunale? Facciamo il punto dopo una recente sentenza di Cassazione

Riscossione dei tributi
In merito alla questione dell’ammissibilità dell’impugnazione del c.d. estratto di ruolo, per diversi anni si è registrata la coesistenza di due orientamenti giurisprudenziali nettamente contrastanti. Una parte della giurisprudenza ha da sempre ammesso tale tipologia di impugnazione, sia avendo riguardo alla correttezza del procedimento di notifica del titolo esecutivo, sia avendo riguardo alla verifica dell’eventuale decorso dei termini prescrizionali maturati a far data dalla notifica stessa. Una seconda parte, di converso, operando una più rigida lettura dell’elenco degli atti impugnabili, ha ritenuto che tale tipologia di impugnazione fosse inammissibile. La Corte di Cassazione ha cercato di risolvere tale annosa questione

Contenzioso e processo tributario
Se al momento della ricezione dell’atto il consegnatario si qualifica come coniuge pur non essendolo realmente, la notifica è comunque valida, incombendo sul destinatario, che contesti la validità della notificazione, l’onere di fornire la prova contraria circa l'inesistenza di alcun rapporto (persona di famiglia, addetta alla casa all’ufficio o all’azienda) con il consegnatario dell’atto stesso. E’ questa sinteticamente la conclusione raggiunta dalla Corte di Cassazione

Contenzioso e processo tributario
Si discute dell'eventuale riduzione delle sanzioni delle quali il contribuente avrebbe beneficiato se tempestivamente informato della pretesa fiscale attraverso l'avviso bonario, non ricevuto.

Contenzioso e processo tributario Studi di settore
La cartella di pagamento è nulla se l’amministrazione non tiene conto delle giustificazioni del contribuente e della richiesta di disapplicazione degli studi di settore. Infatti è il contraddittorio che deve considerarsi alla base dell’accertamento standardizzato e da cui possono emergere degli elementi validi ai fini probatori. E' quanto sostiene la Cassazione in una recente sentenza con la quale affronta il tema concernente l’accertamento basato sui parametri o studi di settore e l’osservanza del principio del contraddittorio

Riscossione dei tributi News Fiscali - Commercialista Telematico
Facciamo il punto sullo stralcio delle mini cartelle esattoriali (quelle inferiori a 1000 euro): sono tanti i dubbi applicativi di questo stralcio secco dei debiti tributari. In questo articolo proviamo a chiarire i principali dubbi: quali sono le cartelle che saranno stralciate? E' possibile recuperare eventuali pagamenti fatti a fronte di tali cartelle?

Contenzioso e processo tributario
Secondo le recenti sentenze di merito il contribuente ha sempre la possibilità di proporre un ricorso contro l'ente di riscossione nel caso di accettazione del piano di rateizzo perchè non implica accettazione del debito ma mera adesione al pagamento delle rate. Tuttavia, la corte di Cassazione ha mutato orientamento ultimamente sostenendo che il pagamento delle stesse implica accettazione implicita ed esplicita del debito stesso

Contenzioso e processo tributario
Una recente sentenza della CTP di Lecco propone alcune prospettive a favore del contribuente sulla prova della notifica della cartella esattoriale contestata: vediamo cosa dicono i giudici lombardi

Contenzioso e processo tributario
La notifica della cartella di pagamento che contiene gravi irregolarità sulla dichiarazione dei redditi è nulla se notificata solo al commercialista e non al contribuente. L’obbligo di comunicazione sussiste e condiziona la validità della cartella di pagamento quando dal controllo emergono incertezze su aspetti rilevanti della dichiarazione

Contenzioso e processo tributario
La Corte di Cassazione ha confermato che, in caso di dichiarazione congiunta, ciascun coniuge è legittimato ad opporsi alla pretesa tributaria. Attraverso alcune sentenze esaminiamo la posizione dell'uno e dell'altro coniuge...

L’estratto di ruolo è un elaborato informatico, atto interno dell’amministrazione, privo di qualsiasi potere impositivo e, quindi, non impugnabile. Il ruolo non è impugnabile per mancanza di interesse del debitore sia in virtù di quanto stabilito dall’art. 19 D Lgs n. 546/92 che per l’orientamento della giurisprudenza di legittimità

Contenzioso e processo tributario
Per affrontare criticamente questa tematica di stretta attualità, il punto di partenza non può che essere una notissima sentenza delle Sezioni Unite che ha composto, si spera definitivamente, il reviviscente contrasto giurisprudenziale creatosi intorno alla suscettibilità o meno di un titolo di formazione extragiudiziale, qual è appunto la cartella esattoriale, di acquisire il regime della prescrizione ordinaria decennale

Contenzioso e processo tributario
La mancata indicazione nella cartella di pagamento della comunicazione di irregolarità con cui era stata rideterminata l’imposta, rende la stessa illegittima, limitando il diritto di difesa del contribuente, pertanto, se la cartella richiama un atto precedente di determinazione dell’imposta, l’amministrazione finanziaria deve allegarlo o darne notizia al contribuente pena la nullità della cartella

Contenzioso e processo tributario
Con ricorso in Cassazione l’Agenzia delle Entrate impugnava la sentenza della CTR della Puglia, relativa a una cartella di pagamento per Irpef perché riteneva che, erroneamente, i giudici d’appello, in riferimento al calcolo degli interessi sull’originaria sorte capitale, avevano ritenuto il difetto di motivazione della cartella, perché non sarebbe stato chiaro attraverso quali criteri l’ufficio fosse giunto a determinare gli interessi richiesti, ritenendo, pertanto, nulla la cartella, che conteneva solo la cifra globale degli stessi, senza l’indicazione del procedimento di calcolo e delle aliquote prese a base delle singole annualità

Contenzioso e processo tributario
Qual è la vera natura dei termini tributari? E’ ancora ammissibile, nell’anno 2018, che per il contribuente i termini siano perentori e passibili di sanzioni mentre invece per l’Amministrazione Finanziaria siano solo ordinatori? È ancora sostenibile una così grande asimmetria a favore di una delle due parti?

1 2 3 15
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it