Contenzioso e processo tributario

Il contenzioso tributario è un procedimento al quale i contribuenti possono ricorrere, qualora ritengano che un atto emesso nei loro confronti sia infondato o illegittimo (es: cartella di pagamento, avviso di liquidazione...).

I contribuenti, per far partire il contenzioso, devono rivolgersi alla Commissione Tributaria Provinciale di riferimento, richiedendo l'annullamento dell'atto (che potrebbe essere parziale o totale): è il cosiddetto ricorso tributario.

 

Aggiornamenti sul Contenzioso e Processo Tributario

In questa sezione approfondiamo le tematiche più interessanti per per commercialisti, fiscalistiavvocati e consulenti del lavoro che si occupano di  contenzioso con l'Agenzia delle Entrate o con gli Enti Locali.

Parliamo quindi di: avvisi bonari e notifiche degli atti tributari, ricorsi, contraddittorio e istituti deflattivi del contenzioso, autotutela, onere della prova e sentenze tributarie.

Affrontiamo i temi degli ISA, delle verifiche fiscali e delle varie tipologie di accertamento (ad es. accertamento anticipato, accertamento analitico, accettamento induttivo, accertamento sinteticoaccertamento con adesione, indagini bancarieaccertamento esecutivo, redditometro, spesometro, tovagliometro, accertamenti per relationem; controlli sul volume d'affari) e dei diritti previsti nello Statuto del Contribuente.

Parliamo inoltre di ravvedimento operososanzioni tributarie reati fiscali.

Dedichiamo anche spazio al progetto di Riforma della Giustizia Tributaria, una "battaglia" che portiamo avanti da anni.

Gli argomenti sono trattati da autori di chiara fama nazionale e sempre al passo con la giurisprudenza.

6 settembre 2005
Accertamento induttivo: la cassa “in rosso” non prova l’evasione
In tema di accertamento induttivo spetta comunque all’Amministrazione Finanziaria dimostrare l’esistenza di fatti costitutivi della pretesa tributaria.
Continua a leggere
5 settembre 2005
Il tovagliometro: come funziona
Su Il Sole 24 Ore del 5 settembre 2005: la sentenza della Cassazione riportata a pag.34, a proposito del “tovagliometro”, innesca diverse riflessioni.
Continua a leggere
5 aprile 2005
Il commissario ad acta nel giudizio di ottemperanza: funzioni e responsabilità
Il processo tributario disciplinato dal D.Lgs. n. 546 del 31/12/1992, ha disciplinato il giudizio di ottemperanza.
Continua a leggere
15 marzo 2005
La proponibilità dell’istanza di sospensione dell’avviso di accertamento – con formulario
La sospensione dell’atto impugnato può essere disposta soltanto se ricorrono i seguenti requisiti: – il cosiddetto fumus boni juris, ossia la verosimile fondatezza della domanda;
Continua a leggere
19 dicembre 2002
Inerenza delle spese: il Fisco può intromettersi nella gestione dell’impresa?
Si supponga che un’azienda subisca una verifica da parte del Fisco, e che durante questa verifica l’Ufficio riscontri e valuti che il prezzo a cui
Continua a leggere
18 settembre 2002
Una contabilità ineccepibile garantisce il contribuente da accertamenti fiscali?
La regolare tenuta delle scritture contabili non garantisce “ex se” il contribuente dall’accertamento del reddito.
Continua a leggere




Button label Button label Button label Button label

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. test Accusantium adipisci amet commodi consequuntur ducimus iusto laboriosam laborum ratione sit temporibus? Ab culpa eligendi facere libero modi quasi saepe vitae, voluptatum.

  • asd
  • asd
  • asd