Accertamento analitico


Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario
Il Fisco può contestare e riqualificare le operazioni delle imprese disponendo di un ampio ventaglio di metodologie che fanno spesso ricorso a dimostrazioni di tipo presuntivo. Se solitamente, nell’ambito dell’ampio accertamento analitico-induttivo, si tratta di una rielaborazione di un comportamento formale dell’impresa attestato dalle scritture contabili ma ritenuto non veritiero dal Fisco, in determinate ipotesi si attinge a un superiore livello di presunzioni, prendendo atto che il comportamento del contribuente è stato quello rappresentato nelle scritture e trasfuso nelle dichiarazioni dei redditi presentate

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
Se il saldo del conto cassa è negativo il Fisco può legittimamente considerare la contabilità inattendibile e procedere ad accertamento analitico-induttivo. La giurisprudenza tributaria è oramai concorde su tale argomento...

Contenzioso e processo tributario
Nell’attività di verifica vi è un sostanziale obbligo di scegliere il metodo di accertamento - analitico o induttivo - che, meglio degli altri, riesca ad individuare la reale capacità contributiva del contribuente

Sentenze tributarie
Il testo integrale della sentenza di Cassazione che giustifica l'ombrellometro (dati sui giorni di pioggia durante la stagione estiva) come mezzo di accertamento analitico-induttivo nei confronti di uno stabilimento balneare

Contenzioso e processo tributario
L'Agenzia delle entrate ha elaborato un nuovo strumento di accertamento analitico-induttivo per controllare gli stabilimenti balneari: l'ombrellometro. In questo articolo, partendo da una recente sentenza di Cassazione, vediamo come viene utilizzato questo strumento ed il suo valore processuale

Contenzioso e processo tributario
In caso di accertamento analitico-induttivo svolge un ruolo fondamentale l'analisi delle percentuali di ricarico applicate dal contribuente: in caso di valori differenti fra le varie annualità il fisco può essere legittimato a ricalcolare le percentuali ritenute incongrue, se emerge che una percentuale di ricarico troppo bassa è da considerare antieconomica

Contenzioso e processo tributario
Analizziamo i casi in cui non è possibile da parte dell'Agenzia delle entrate utilizzare lo strumento dell'accertamento analitico-induttivo; tale strumento è uno degli attuali cavalli di battaglia in fase di controllo ma l'articolo contiene spunti utilissimi per la difesa del contribuente

Contenzioso e processo tributario
Le modalità di ricostruzione analitico-induttiva del reddito sono sempre in voga nei controlli su attività commerciali e pubblici esercizi: in questi casi diventano importantissime le presunzioni che il fisco usa per desumere induttivamente il reddito; in questo articolo proponiamo utili spunti di difesa del contribuente contro presunzioni, studi di settore, utilizzo delle medie di settore, doppie presunzioni, tovagliometro...

Sentenze tributarie
Se la ricostruzione analitico-induttiva del reddito del ristorante tramite il cd. "tovagliometro" produce un risultato inferiore al reddito dichiarato dal contribuente, allora non vi sono sbocchi per l'accertamento (C.T.R. di Roma, sentenza segnalata dal difensore Fabrizio Germani)

Contenzioso e processo tributario
Senza adeguati elementi probatori l'accertamento analitico-induttivo si trasforma di fatto in induttivo puro o extracontabile? l'articolo propone utili spunti difensivi in base al diverso grado di validità delle presunzioni a favore del fisco

Sentenze tributarie
Pubblichiamo una sentenza della C.T.R. di Roma che annulla un accertamento analitico-induttivo basato sul cosiddetto "tovagliometro", in quanto la difesa del contribuente smonta le presunzioni del Fisco (sentenza segnalata dal difensore Germani Fabrizio)

Contenzioso e processo tributario
Ogni verifica fiscale comporta una diversa metodologia di accertamento che deve essere rispondente alla situazione in cui opera e lavora il contribuente accertato: i casi in cui si opera un accertamento analitico-induttivo sono diversi da quelli in cui si utilizza il metodo induttivo puro

Contenzioso e processo tributario
La ricostruzione induttiva dei ricavi di un ristorante mediante il consumo di tovaglioli, di acqua, caffè e farina... può essere sempre usata dal fisco o tale tipologia di accertamento ha delle limitazioni?

Contenzioso e processo tributario
L’utilizzo dell’accertamento analitico-induttivo da parte del Fisco in presenza di fatture registrate che presentano però delle anomalie rispetto alle corrispondenti registrazioni contabili

Contenzioso e processo tributario
La Corte di Cassazione, con una recente sentenza, é intervenuta in merito alla delicata questione dell'applicabilità dell'accertamento induttivo nei riguardi delle aziende commerciali, quando la contestazione è fondata solo sul differenziale fra prezzi di acquisto e di vendita applicati

Contenzioso e processo tributario
Se il costo di dipendenti e collaboratori è così elevato da ritenere la gestione d'impresa antieconomica l'onere della prova diversa si sposta sull'imprenditore?

Contenzioso e processo tributario
Se un contribuente applica percentuali di ricarico non credibili rispetto alla gestione economica di un'impresa, allora diventa legittimo l'accertamento analitico-induttivo

Contenzioso e processo tributario
A volte l'accertamento anticipato è possibile, una rassegna delle casistiche in cui il Fisco può agire prima dei termini previsti dello Statuto del Contribuente

Contenzioso e processo tributario
Anche in presenza di scritture contabili formalmente corrette, l'accertamento dei maggiori ricavi d'impresa può essere affidato alla considerazione della difformità della percentuale di ricarico applicata dal contribuente, soltanto quando raggiunga livelli di abnormità ed irragionevolezza

Contenzioso e processo tributario
Una volta contestata dall’Erario l’antieconomicità di un comportamento posto in essere dal contribuente poiché assolutamente contrario ai canoni dell’economia aziendale, incombe su quest’ultimo l’onere di fornire, al riguardo, le necessarie e credibili spiegazioni

Contenzioso e processo tributario
In caso di accertamento analitico-induttivo su attività del settore della ristorazione i dati relativi al consumo di acqua minerale possono essere più esatti rispetto a quelli relativi al consumo di tovaglioli per la ricostruzione dell'imponibile

Contenzioso e processo tributario
L'accertamento analitico-induttivo è particolarmente pericoloso per il contribuente; consiste nella contestazione dell'evasione mediante il ricorso a presunzioni qualificate

Contenzioso e processo tributario
Quando, a seguito di un controllo, risulta che gli acquisti di materie prime sono sballati rispetto ai prodotti finiti dichiarati, allora il Fisco può legittimamente presumere che la contabilità non sia veritera e può procedere ad accertamento analitico-induttivo

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
Differenza fra accertamento analitico-induttivo e accertamento induttivo puro, le prove che può utilizzare il fisco, il valore processuale delle presunzioni; quando la Cassazione lo legittima

Contenzioso e processo tributario
I dati ISTAT possono essere impiegati, oltre che a scopo statistico, anche quale elemento presuntivo per l’accertamento, in concorso con altri elementi idonei a giustificare la rettifica della dichiarazione

Studi di settore Modello Redditi - Unico
Anche per il 2013 (anno d'imposta 2012) è previsto un regime premiale per i contribuenti che abbiano assolto fedelmente agli obblighi di comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore

Giurisprudenza tributaria Studi di settore
Se il valore del reddito dichiarato dal contribuente è irrisorio rispetto a quello ricalcolato in base agli studi di settore, non basta che l'ufficio abbia omesso la metodologia di ricalcolo del reddito per difendersi dalle pretese fiscali

Contenzioso e processo tributario Studi di settore
Il Fisco può validamente proporre un accertamento basato in contemporanea sulle risultanze degli studi di settore e sui dati delle indagini finanziarie, parola di Cassazione

Contenzioso e processo tributario
Il contribuente che non riesce ad esibire i registri IVA richiesti dall'ufficio nei tempi previsti dalla legge, si espone a rischi di accertamento analitico-induttivo

Sentenze tributarie
Quando in sede di verifica si trovano in azienda lavoratori in nero, allora il Fisco può legittimamente procedere ad accertamento analitico-induttivo (C.T.R. di Roma)

1 2
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it