Accertamento anticipato


Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario
La Corte di Cassazione ha riconosciuto legittimo l’operato dell’ufficio che, in autotutela, ha eliminato l’avviso di accertamento notificato prima della scadenza dei 60 giorni, sostituendolo con altro atto notificato post termine

Contenzioso e processo tributario
Con recente sentenza, la Corte di Cassazione ha legittimato l’accertamento anticipato nei confronti di una società fallita, per la necessità dell'Erario di procurarsi tempestivamente il titolo utile per insinuarsi al passivo fallimentare

Contenzioso e processo tributario
Non c’è violazione del principio del contraddittorio e l’avviso di accertamento emesso prima dei 60 giorni è valido, se il contribuente ha già consegnato i documenti presso l’amministrazione finanziaria

Contenzioso e processo tributario
Nel corso degli ultimi anni si è acceso un forte dibattito circa l’obbligatorietà dell’attivazione del contraddittorio preventivo tra Fisco e contribuente; periodicamente il tema si riaccende verso la fine dell'anno solare quando il Fisco procede all'invio degli accertamenti cosiddetti anticipati, che evitano il contraddittorio preventivo per motivi di urgenza, in particolare perchè l'annualità oggetto di accertamento sta per andare in prescrizione

Contenzioso e processo tributario
La tutela prevista dallo Statuto del contribuente nei casi di accertamento anticipato non copre gli atti di mera irrogazione delle sanzioni; la tutela del termine di 60 giorni per proporre osservazioni al PVC vale solo per gli atti impositivi

Contenzioso e processo tributario
Sono tanti i casi di contenzioso in tema di accertamento anticipato: la norma prevista dallo Statuto del contribuente trova applicazione esclusivamente in relazione agli accertamenti conseguenti ad accessi, ispezioni e verifiche fiscali effettuate nei locali ove si esercita l’attività imprenditoriale o professionale del contribuente

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
Prendendo spunto da alcune recenti sentenze di Cassazione, analizziamo quali sono, secondo la giurisprudenza tributaria, le motivazioni valide per le quali è possibile anticipare l'accertamento rispetto al termine di 60 giorni previsto dallo Statuto del contribuente

Contenzioso e processo tributario Sentenze tributarie
Presentiamo una interessante sentenza della C.T.R. di Bari che annulla un complesso accertamento emesso prima del termine di 60 giorni dall'emissione del PVC e senza esplicitare le ragioni di urgenza (sentenza segnalata dall'avv. Maurizio Villani)

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
A fine anno possono essere arrivati i cosiddetti accertamenti anticipati, quelli cioè emanati non rispettando il termine di 60 giorni dopo la ricezione del PVC da parte del contribuente, termine previsto dallo Statuto del contribuente; in questo articolo segnaliamo le principali sentenze della Cassazione relative a questa problematica, molto sentita

Sentenze tributarie
Pubblichiamo una sentenza della C.T.P. di Bergamo che annulla un accertamento ante tempus (basato su supposte fatture inesistenti) perchè emesso in contrasto con le tempistiche delle Statuto del contribuente

La questione del contraddittorio fra Fisco e contribuente sta suscitando molte discussioni: in questo articolo puntiamo il mouse sui casi di accertamento anticipato, obbligo o meno di contraddittorio, la differenza fra tributi armonizzati e non, il contrasto fra giurisprudenza, comportamento del Fisco e principi dello Statuto del contribuente

Contenzioso e processo tributario
La Cassazione ha ritenuto legittimo l’avviso di accertamento anticipato, giustificato dal pericolo derivante da reiterate condotte penali tributarie commesse dal contribuente accertato

Contenzioso e processo tributario Diritto fallimentare
Ad esempio è legittimo l’avviso di accertamento anticipato nei confronti di una società sottoposta a procedura fallimentare

Contenzioso e processo tributario
In caso di accertamento anticipato, per valutare se sono decorsi i 60 giorni da quella del PVC, bisogna verificare la data di emanazione dell'accertamento non quella di notifica al contribuente

1) Revisori contabili: approvato dlgs per la formazione “sanzionatoria”;
2) Nullo l’accertamento anticipato anche se preceduto dal contradditorio;
3) Privacy: niente recupero crediti a casa o sul luogo di lavoro:
4) Controlli: la Gdf si avvale anche dello spesometro integrato;
5) Con Gerico 2016 si è formalmente aperta la stagione dei dichiarativi fiscali;
6) Rimborso delle somme tassate e restituite: regole in G.U.;
7) Trattamento fiscale ai fini dell’imposta di bollo dei certificati anagrafici richiesti dagli studi legali per la notifica di atti giudiziari;
8) Trattamento fiscale ai fini dell’imposta di bollo delle quietanze di pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazione delle disposizioni del Codice della Strada;
9) Esonero contributivo 2016: dubbi chiariti dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro;
10) INAIL: copertura assicurativa dei soggetti coinvolti in attività di volontariato

Contenzioso e processo tributario
Pubblichiamo una guida di 18 pagine alla tutela del contribuente in sede di verifica fiscale: le operazioni di verifica, l'emissione e la notifica del PVC, il problema della validità degli accertamenti anticipati (come si calcolano i 60 giorni e le valutazioni sulle motivazioni d'urgenza)... tanti utili spunti difensivi

Sentenze tributarie
La mera contestazione di un reato tributario non è motivo valido per giustificare da solo un accertamento anticipato in prossimità della prescrizione dell'annualità accertata (C.T.P. di Pisa, estensore Stefano Bertocchi)

Contenzioso e processo tributario
Siamo a fine anno solare: analizziamo il problema dell'accertamento anticipato dal Fisco rispetto ai 60 giorni successivi alla notifica del PVC previsti dallo Statuto del contribuente

Sentenze tributarie
Il Fisco non può utilizzare lo strumento dell'accertamento anticipato se il termine di 60 giorni dalla notifica del PVC previsto dallo Statuto del Contribuente scade il 29 dicembre, con 2 giorni per emanare un avviso valido nei termini (C.T.P. di Lecce, segnalata dall'avv. Maurizio Villani)

Contenzioso e processo tributario
In caso di comportamento meramente dilatorio da parte del contribuente durante la verifica fiscale, il Fisco potrebbe validamente emettere un avviso di accertamento anticipato rispetto alle tempistiche previste nello Statuto del Contribuente

Contenzioso e processo tributario
L'inosservanza del termine dilatorio di sessanta giorni per l'emanazione dell'avviso di accertamento, decorrente dal rilascio al contribuente, nei cui confronti sia stato effettuato un accesso, un'ispezione o una verifica nei locali destinati all'esercizio dell'attività, della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni, determina di per sé (salvo che ricorrano specifiche ragioni di urgenza) l'illegittimità dell'atto impositivo

Sentenze tributarie
Pubblichiamo una sentenza della C.T.P. di Lecce che annulla un accertamento cosiddetto 'anticipato' in quanto non viene considerata sufficiente la motivazione dell'urgenza (sentenza segnalata da Maurizio Villani)

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
La giurisprudenza si sta sempre più orientando verso la nullità degli accertamenti notificati al contribuente prima dei 60 giorni previsti dallo Statuto del Contribuente...

Fatca: dati 2014 da comunicare entro il 31 agosto 2015; dall’emendamento al D.L. Enti locali la soluzione per i dirigenti del Fisco; accertamento fiscale: conviene sempre rispondere al questionario; é soggetta ad ICI la scuola anche se è gestita dai religiosi; Fisco: caso (se il contribuente non collabora) in cui l’accertamento anticipato è legittimo; rateazione con Equitalia: possibile chiedere la riammissione alla dilazione dei ruoli entro il 31 luglio 2015; operatività della comunicazione telematica di “Offerta di conciliazione”; due nuove circolari Assonime in tema di intermediari finanziari e procedimento sanzionatorio Consob

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
La Cassazione continua a mettere paletti all'accertamento anticipato basandosi sull'articolo 12 dello Statuto del contribuente: è nullo l’avviso emesso prima del decorso di sessanta giorni dalla conclusione della verifica fiscale

Contenzioso e processo tributario
Se il Fisco intende anticipare l'accertamento prima dei 60 giorni previsti dallo Statuto del contribuente a far data dalla notifica del PVC, deve validamente motivare le ragioni che spingono all'urgenza

Contenzioso e processo tributario Studi di settore
In caso di accertamento da studi di settore, il Fisco può anticipare l'invio dell'avviso rispetto ai 60 giorni concessi per le memorie dallo Statuto del Contribente

Contenzioso e processo tributario Studi di settore
L’accertamento anticipato derivante da studi di settore è legittimo anche se emesso prima dei 60 giorni, se è stato instaurato correttamente il contraddittorio con il contribuente

Contenzioso e processo tributario
In caso di accertamento anticipato rispetto alle tempistiche previste dallo Statuto del Contribuente, il Fisco non può limitarsi a segnalare la scadenza dei termini per accertare, deve provare i motivi di urgenza che lo spingono a correre ma ciò non riguarda il contesto delle decadenze

Contenzioso e processo tributario
Se il Fisco vuole anticpare i tempi dell'accertamento rispetto ai termini prescritti dallo Statuto del contribuente, deve provare di avere un valido motivo che giustifica l'urgenza?

1 2 3


Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it