Fabio Carrirolo

 
 
in attuazione di un principio di favore per il contribuente che intende adempiere a quanto prescritto dalle norme ma commette errori incolpevoli, o comunque non dipendenti da una sua libera intenzione, il fisco apre ai meccanismi di regolarizzazione spontanea (ravvedimento operoso) e consente anche di rettificare una situazione già formalmente manifestata all’amministrazione finanziaria (dichiarazioni integrative): vediamo le regole e gli sconti sulle sanzioni oggi previsti dopo le novità della Legge di bilancio

 
 
il sistema sanzionatorio tributario è fondato su principi penalistici e prevede sanzioni di rilevante ammontare percentuale, collegate a comportamenti che possono riferirsi a più imposte e periodi di imposta; tuttavia per evitare che a fronte di diversi comportamenti sanzionabili da parte del contribuente si arrivi ad una sanzione espropriativa è previsto anche il meccanismo del cumulo giuridico per ridurre il peso di sanzioni multiple

 
le sanzioni tributarie hanno subìto nel tempo numerosi interventi legislativi con l'intento di proporre un sistema più equilibato e più in linea coi tempi; in questo articolo di 14 pagine analizziamo alcuni dei punti caldi: i casi di non punibilità, l'incertezza del diritto, l'opzione per l'interpello ed i suoi effetti, il ravvedimento tramite dichiarazione integrativa, l'abuso del diritto...

 
una guida di 14 pagine a quella particolare tipologia di interpello finalizzata a dare certezza alle imprese, italiane o estere, che intendono effettuare rilevanti investimenti in Italia, in relazione ai profili fiscali del piano di investimenti e delle operazioni societarie pianificate per metterlo in atto

 
 
oltre alla contabilità per cassa, dal 2017 è stata introdotta un'altra novità importante per le piccole imprese: la possibilità di assoggettare il reddito d'impresa non prelevato all'aliquota fissa del 24% (equiparando di fatto le piccole imprese alle SRL); in questo articolo analizziamo le principali criticità: la nuova norma del TUIR, il destino delle perdite fiscali, gli sviluppi in caso di accertamento...

 
 
i casi di accertamento basati sul cosiddetto abuso del diritto sono fra i più complessi da affrontare: in questo approfondimento di 15 pagine analizziamo la storia giuridica dell'elusione fiscale e dell'abuso del diritto, il valore delle norme dello Statuto del contribuente, la gestione degli interpelli e la prospettive sulla base della più recente giurisprudenza