Articoli a cura di Fabio Carrirolo

Fabio Carrirolo
Laureato in Scienze Politiche, specializzato in studi sull'Amministrazione Pubblica presso l'Università di Bologna, esperto fiscale. Autore di diverse monografie in materia tributaria nonchè di numerosi articoli a carattere tecnico-professionale pubblicati su varie riviste del settore (soprattutto in materia di reddito di impresa, IVA, accertamento, riforma fiscale). Docente in corsi, master, seminari (tra i quali il Master tributario organizzato dalla Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze).

Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario Diritto fallimentare IVA
Quali sono i termini che ha il Fisco per accertare un credito in dichiarazione?
Esaminiamo anche il caso dell'istanza di rimborso di credito IVA da parte di un fallimento.

OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione)
Il fine del leveraged buy out (LBO) è di ottenere la proprietà di una determinata società, “target”, previa costituzione di un’altra società, “veicolo”, che allo scopo impiega capitale di debito (tipicamente, un finanziamento concesso da banche). Tale operazione, fusione a seguito di acquisizione con indebitamento, trova la propria disciplina “di base” civilistica nell’art. 2501-bis codice civile.
Sotto il profilo tributario, occorre considerare che essa si compone di più step da considerare singolarmente e nella loro combinazione, anche alla luce delle disposizioni in senso lato “antielusive” vigenti: 1) costituzione di una newco; 2) accensione di un finanziamento; 3) acquisto da parte della newco delle partecipazioni della società target; 4) fusione inversa per incorporazione della newco da parte della target. Scendiamo in dettaglio in questo contributo...

Contenzioso e processo tributario
Come è noto, nel contenzioso tributario non sono ammessi il giuramento e la prova testimoniale, tuttavia esistono delle “prassi” compatibili con la legislazione vigente che in sostanza sono intese a produrre effetti analoghi a quelli delle testimonianze in sede processuale.

IVA
Soffermiamoci sul trattamento IVA dei lavori su piattaforme marine: la costruzione, fornitura e installazione di strutture su piattaforme marine andrebbe a qualificarsi quale cessione Intra UE di beni. Approfondiamo attraverso un caso oggetto di studio.

IRES Società
Il caso oggetto di studio di una recente risposta ad interpello dell'Agenzia delle Entrate si presta a chiarire un'ipotesi di realizzo controllato in presenza di azioni proprie.

IRES Società
A partire dal 2019, il ROL valido ai fini della disciplina di deducibilità degli interessi passivi nel reddito di impresa deve essere calcolato come differenza tra il valore e i costi della produzione, ma nella misura risultante dall’applicazione delle disposizioni sul reddito di impresa (c.d. ROL fiscale) e non più, come precedentemente previsto, guardando alle regole “civilistiche” del bilancio. Il criterio di determinazione del ROL è stato così riformulato secondo l’orientamento affermatosi a livello comunitario.
Oltre all’intervento sulla determinazione del ROL, è stato previsto che il limite alla deducibilità previsto dalla norma riguarda gli oneri finanziari derivanti da rapporti contrattuali aventi causa finanziaria o anche da rapporti contenenti una componente di finanziamento significativa (compresi alcuni crediti commerciali).

OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione) Società
In caso di fusione, che destino hanno le perdite fiscali delle società interessate? E' possibile recuperarle post fusione?
Analizziamo le norme che regolano l'abuso del diritto e che possono inibire l'utilizzo delle perdite fiscali pregresse e le possibilità di interpello.

IRES Società
Analizziamo gli effetti fiscali degli scambi di partecipazioni, con particolare riferimento a quelli in regime di realizzo controllato. Cosa cambia rispetto allo scambio di partecipazioni con permuta, quali sono i soggetti coinvolti? A quali condizioni si verifica la fattispecie dell’abuso del diritto?

OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione)
Lo Statuto del contribuente identifica i comportamenti qualificabili come abusivi del diritto.
In questo contributo torniamo a parlare di scissione societaria, spesso oggetto di valutazioni antiabuso per via della sua neutralità fiscale, alla luce dei p iù recenti interventi dell'Agenzia Entrate.

IRES Società
Prima che l’emergenza da Covid alterasse molti degli equilibri della nostra economia, esisteva una normativa tesa ad eliminare o ridurre gli eventuali abusi connessi alle agevolazioni fiscali previste per le società di comodo, ossia quelle società prive di una specifica attività economica operativa.
Avendo la crisi mutato il quadro generale, si ritiene che, per quest’anno 2020, occorrerà tener conto del fermo dell’attività legato al particolare periodo attraversato.

Internazionalizzazione IVA
La possibilità dei soggetti non residenti di operare in Italia, svolgendovi cessioni di beni e/o prestazioni di servizi, è condizionata dalla necessità di rispettare determinate forme e di assumere una soggettività finalizzata a fornire una certa garanzia alle operazioni compiute e ad assicurare l’adempimento degli obblighi fiscali.
Questi soggetti infatti devono operare in armonia con le norme italiane e con quanto richiesto dalle Convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni.
Inoltre, sotto il particolare profilo dell’IVA è necessario – al di là dell’ipotesi di stabile organizzazione - che il soggetto “estero” sia identificato nel nostro Paese o direttamente, ovvero tramite rappresentante fiscale.
In particolare, in questo contributo si prendono in considerazione presupposti e modalità di azione di un soggetto IVA comunitario che intenda operare in Italia mediante cessioni di beni e/o prestazioni di servizi, anche nell’ipotesi in cui non abbia previamente provveduto ad identificarsi (quindi in situazione di irregolarità).

IRES IRPEF IVA
Siamo entrati nella c.d. fase 2 dell’emergenza da Coronavirus, con la quale si è dato modo a molte attività economiche di piccola e media dimensione di riaprire, anche se con tutta una seria di accorgimenti volti a contenere la diffusione del virus.
Molte sono state e saranno le spese da affrontare: come verificare l’inerenza fiscale di tali costi? Potranno concorrere alla riduzione del reddito tassabile?
Daranno diritto alla detrazione IVA?

ISA Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale Modello Redditi - Unico
E' iniziata la stagione delle dichiarazioni con tanti dubbi derivanti dall'emergenza CoronaVirus. In questo articolo analizzeremo le problematiche riguardanti gli ISA da allegare alla dichiarazione per il 2019 anche alla luce del decreto Rilancio appena approvato.

News Fiscali - Commercialista Telematico
L'indennità per i lavoratori autonomi è stata confermata dal decreto Rilancio anche per i mesi di aprile e maggio. In questo articolo illustriamo le diverse modalità di calcolo ed erogazione del bonus previste.

Contenzioso e processo tributario IRES IVA Società
L’interpello in materia di società non operative e in perdita sistemica serve a dimostrare la sussistenza di circostanze oggettive che escludono le conseguenze fiscali penalizzanti previste dalla normative di tipo antielusivo.
In questo articolo analizziamo alcuni dubbi tipici su tale problematica: l'interpello è un obbligo o una facoltà? di fronte ad una risposta negativa del Fisco il contribuente può ricorrere?

Diritto Commerciale
A seguito dell’emergenza derivante dall’epidemia/pandemia da Covid-19, che sta segnando questa prima metà del 2020, sono stati emanati atti e provvedimenti finalizzati a sostenere imprese e lavoratori, con rilevanza sia strettamente economica che sociale, nonché a promuovere una maggiore tolleranza verso comportamenti indotti non dall’intento di commettere violazioni e scorrettezze, bensì da un oggettivo stato di difficoltà conseguente alla situazione in atto.
In particolare, il presente contributo si soffermerà sulle disposizioni in materia di inadempimento del debitore, che incidono sull’ordinaria disciplina civilistica.

IVA Società
Attraverso la liquidazione IVA di gruppo, i soggetti passivi dell’imposta possono compensare crediti e debiti IVA in un contesto intersoggettivo, composto di più società diverse.
L’istituto si differenzia da quello del gruppo IVA, che permette di considerare come un unico soggetto passivo IVA le entità, stabilite nel territorio dello Stato, che siano giuridicamente indipendenti, ma strettamente vincolate fra loro da rapporti finanziari, economici ed organizzativi.
Nell’ambito della liquidazione IVA di gruppo, una società di capitali non residente può assumere il ruolo di controllante, anche se non effettua operazioni rilevanti ai fini IVA nel territorio italiano. Esaminiamo il parere dell'Agenzia Entrate

Contenzioso e processo tributario Riscossione dei tributi
La conoscenza degli atti a contenuto impositivo e sanzionatorio e degli atti della riscossione, che causano effetti diretti, generalmente svantaggiosi, per i contribuenti, è ad essi garantita attraverso una procedura di formale notifica, finalizzata anche a consentire l’esercizio del diritto di difesa.
La notifica, oltre che a mezzo PEC (grazie alle attuali tecnologie e alla normativa più recente) può avvenire a mezzo posta.
Una recente sentenza della Cassazione ha dichiarato la nullità della notifica dell'avviso di accertamento nel caso in cui la raccomandata informativa non sia stata recapitata al destinatario dichiarato “sconosciuto” all'indirizzo di destinazione, se il messo, all'atto della notifica dell'avviso di accertamento, ne ha constatato l’assenza semplicemente temporanea.
In tale ipotesi, la notifica si considera viziata in quanto non è possibile ritenere che siano stati effettuati tutti gli adempimenti.

Contenzioso e processo tributario Società
Il principio di trasparenza, in attuazione del quale i redditi delle società sono imputati ai soci e tassati in capo a questi ultimi, opera in generale per le società di persone e i soggetti assimilati e per le società fiscalmente trasparenti per opzione. Per gli altri soggetti societari opera invece un criterio di netta “separazione fiscale” tra società e socio. Esistono tuttavia situazioni nelle quali le stesse norme di diritto positivo individuano presuntivamente – ai fini tributari – una distribuzione di utili anche in assenza di deliberazione, come nel caso della presunzione di prioritaria distribuzione di utili e riserve di utili. Inoltre, nell’ottica dell’amministrazione finanziaria, in determinate situazioni può essere promossa una visione “sostanzialistica” in grado di superare lo schermo giuridico-formale della società. È ciò che succede negli accertamenti, e nei contenziosi, imperniati sulla presunzione che alcune società di capitali fungano in realtà quale schermo societario per redditi che dovrebbero essere imputati ai soci.

Bilancio Corso pratico di contabilità IRES
L'errore, quando si tratta di questioni contabili, consiste in una rappresentazione qualitativa o quantitativa non corretta di dati forniti nel bilancio o di informazioni fornite nella nota integrativa (OIC 29). Gli errori, che possono anche derivare dalla mancata applicazione di un principio contabile, si differenziano rispetto ai cambiamenti di stime e ai cambiamenti di principi contabili. Dalla situazione rappresentata in bilancio discendono dirette conseguenze fiscali.
L’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al trattamento fiscale applicabile in caso di eliminazione di attività rivelatesi inesistenti.

IVA Società
La liquidazione IVA di gruppo è un meccanismo, distinto dal più recente concetto di gruppo IVA, che consente di compensare crediti e debiti IVA in un contesto intersoggettivo, composto da più società diverse.
Si esamina il caso di una società di capitali, direttamente identificata in Italia, sub-holding di un gruppo internazionale.

Imposta di Registro, Ipotecaria e Catastale IVA Tasse e imposte locali (IMU, TASI, TARI) Diritto Commerciale IRPEF
Il contratto di comodato prevede che una parte, il comodante, consegni all'altra, comodatario, una cosa mobile o immobile affinché se ne serva per un uso o tempo determinato, con l'obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta. Il contratto è essenzialmente gratuito, reale, bilaterale imperfetto. Normalmente, il comodato ha ad oggetto cose infungibili e ha forma generalmente libera.
Se ne esamineranno di seguito i caratteri fondamentali e le implicazioni fiscali.

Appalti pubblici Consulenza del lavoro
Si dispone l’obbligo per il committente di richiedere all'impresa appaltatrice o affidataria e alle imprese subappaltatrici, obbligate a rilasciarla, copia delle deleghe di pagamento relative al versamento delle ritenute ai fini del riscontro dell'ammontare complessivo degli importi versati dalle imprese.
Esame delle principali novità introdotte dalla Manovra fiscale 2020.

IRAP IRPEF IRES
La disciplina relativa all’ACE consente alle imprese di dedurre, in sede di determinazione del reddito di impresa, un importo corrispondente a una certa percentuale della “variazione nozionale del capitale proprio”, cioè degli incrementi patrimoniali al netto di alcune componenti “decrementative”. L’incremento viene fatto per ogni periodo di imposta rispetto alla data “fissa” del 31.12.2010. Tra le novità fiscali più rilevanti contenute nella legge di bilancio 2020 figura la reintroduzione dell’ACE, con modalità descritte in questo intervento, che (cancellando le norme abrogative) ripristinano il meccanismo agevolativo a valere già sul reddito di impresa del 2019.

Contenzioso e processo tributario
Si avvicina la fine dell'anno ed è tempo di accertamento anticipato.>br> Questo articolo intende approfondire le implicazioni delle deroghe (nei casi specifici previsti) dei termini iniziali e decadenziali per l'esercizio della potestà accertativa, , con riguardo anche a quanto previsto da disposizioni speciali e alle novità introdotte dal DL n. 34/2019.

Società Modello Redditi - Unico IRES
L’opzione per il consolidato fiscale nazionale può essere esercitata, da ciascuna società consolidata e dalla consolidante, mediante indicazione espressa nella dichiarazione dei redditi. Sulla base delle norme di riferimento e della prassi in materia, si può affermare che l’opzione non esercitata nei termini può essere oggetto di “remissione in bonis”, mentre quando si tratta di apportare una correzione all’opzione esercitata è necessario produrre una dichiarazione integrativa.
Ai fini dell'esercizio dell'opzione, la dichiarazione integrativa presentata, entro il termine di 90 giorni, per correggere omissioni o errori di una precedente dichiarazione tempestivamente presentata, si sostituisce a quella originaria, regolarizzandola.

Contenzioso e processo tributario Privacy
L’amministrazione finanziaria agisce, nell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali di controllo, mediante una serie di poteri che le consentono di venire a conoscenza di informazioni coperte da “segreti” e obblighi di riservatezza di vario genere. Tali poteri sono “codificati” soprattutto nei settori impositivi “paralleli” dell’IVA e delle imposte sui redditi.
Inoltre occorre tenere conto delle disposizioni normative che a livello nazionale e comunitario tutelano il diritto alla riservatezza (privacy) di ciascuno.
L'ampia gamma di strumenti che, grazie all’utilizzo delle tecnologie informatiche, sono a disposizione del Fisco, insieme alla disponibilità di vaste banche dati, fa del controllo fiscale un'attività formalizzata, che trae impulso non da un arbitrio del soggetto pubblico, ma da una selezione puntuale compiuta su una platea di soggetti connotati da indici di “pericolosità fiscale”.
Questa attività autoritativa, tradizionalmente vista soprattutto sotto il profilo dei poteri (del fisco) e dei diritti di difesa (del contribuente) deve ormai misurarsi anche con le ragioni della tutela delle situazioni soggettive dei cittadini, sia in sede di controllo (ambito caratterizzato da previsioni derogatorie rispetto alla disciplina generale), sia in tutte le altre attività che possono riguardare i dati e le informazioni dei cittadini, raccolte e amministrate dalla PA – in particolare, in misura massiccia, dal fisco – sempre nella prospettiva dell’esercizio delle attività istituzionali previste.

Operazioni in banca Società IRES
In materia di società, il codice civile consente, in alternativa rispetto alla partecipazione diretta al capitale tramite conferimenti (assumendo la qualità di socio), la possibilità di effettuare degli apporti di capitale, ovvero di opere/servizi, o misti, a fronte dei quali possono essere emessi titoli non azionari, il cui trattamento fiscale è in parte assimilato a quello delle partecipazioni.
In questo articolo. proponiamo un'inquadramento delle caratteristiche generali degli strumenti finanziari, puntando il mouse quelli soprattutto detenuti da società, ed esaminiamo gli effetti fiscali della valutazione di tali strumenti detenuti da società “IAS adopter”, come recentemente analizzati dall’Agenzia delle Entrate in sede di interpello.

OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione) Società
La trasformazione delle società è una possibilità offerta dal nostro ordinamento per adattare i modelli societari alle mutate esigenze dei rapporti economici, per adottare uno degli schemi tipici delle società di persone o di capitali.
In ulteriori casi viene consentita la “trasformabilità” di enti societari in enti di altro genere, anche privi di una causa lucrativa (ad esempio fondazioni): è l’ipotesi della trasformazione eterogenea.
La facoltà di “trasformare” una società in un’impresa individuale, ovvero l’opposta possibilità di "trasformare" un’impresa individuale in società, si qualifica rispetto a queste differenti ipotesi in quanto non si tratta di una semplice modifica statutaria, ma di far sorgere od estinguere l’ente societario, in ogni caso mantenendo l’esercizio dell’attività di impresa (che anziché svolgersi in forma individuale viene a svolgersi in forma societaria, o viceversa).
Queste casistiche hanno generato dubbi sotto il profilo civilistico e danno luogo ad effetti abbastanza chiari sotto il profilo fiscale, di seguito esaminati.

OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione)
L’Agenzia delle Entrate ha recentemente esaminato una fattispecie di abuso del diritto nella quale, previa scissione della società istante, ciascuna società beneficiaria veniva ad avere nei propri statuti una clausola che consentiva la conversione di azioni “speciali” in azioni ordinarie a seguito del decesso dell'esponente di prima generazione.

1 2 3 18
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it