PVC

PVC acronimo di Prrocesso Verbale di constatazione

Il PVC è l’ultimo atto della verifica fiscale: sul P.V.C. i verificatori segnalano le attività svolte e le irregolarità rilevate. Pertanto è dal PVC che parte la succeva fase di contenzioso tributario da cui si può arrivare al processo.

Attenzione! Il PVC può contenere rilievi che non sempre sono corretti, quindi il contribuente ed il suo difensore devono lavorare bene sul PVC.

In questa pagina raccogliamo tutti gli approfondimenti che trattano di PVC, argomento sempre caldo nel contenzioso tributario.


Ricerca in corso...

Contenzioso e processo tributario
Le dichiarazioni rese ai verbalizzanti dalle parti o da terzi, fanno fede fino a prova contraria, che può essere fornita qualora la specifica indicazione delle fonti di conoscenza consenta al giudice e alle parti l’eventuale controllo e valutazione del contenuto delle dichiarazioni. In mancanza dell’indicazione specifica dei soggetti le cui dichiarazioni vengono riportate nel verbale, esso costituisce comunque elemento di prova, in concorso con altri elementi, potendo essere disatteso solo in caso di sua motivata intrinseca inattendibilità o di contrasto con altri elementi acquisiti nel giudizio, attesa la certezza, fino a querela di falso, che i documenti formati dai terzi sono stati comunque esaminati dall’agente verificatore

Novità legislative
In questo contributo elenchiamo ed esaminiamo alcune delle modifiche in ambito fiscale e tributario apportate dalla Legge di conversione al testo del D.L. n. 119 del 23 ottobre 2018. Dalla definizione agevolata dei PVC alle controversie tributarie, alla rottamazione ter, per finire con la fattura elettronica...

Contenzioso e processo tributario
Facciamo il punto sulle possibilità di definire in via agevolata, previste dal D.L. 119/2018. Tali possibilità possono essere più convenienti del normale ravvedimento (quando lo strumento è possibile). La definizione degli inviti al contraddittorio, dei PVC, degli avvisi di accertamento, con attenzione al caso dell'accertamento con adesione...

Contenzioso e processo tributario
La scelta da parte dell'Amministrazione finanziaria del criterio di determinazione della percentuale di ricarico deve rispondere a canoni di coerenza logica e congruità, essendo consentito il ricorso al criterio della media aritmetica semplice, in luogo della media ponderale, quando risulti l'omogeneità della merce, ma non quando fra i vari tipi di merce esista una notevole differenza di valore e differenti percentuali di ricarico, dovendosi far riferimento a tutte le merci commercializzate, o comunque ad un gruppo significativo, per qualità e quantità. In tal caso, comunque, il giudice non può limitarsi ad annullare l'atto impositivo, ma deve esaminare, nel merito, la pretesa tributaria ed eventualmente ricondurla alla corretta misura

Contenzioso e processo tributario
In tema di accertamenti tributari il PVC redatto dalla Guardia di finanza è assistito da fede privilegiata, relativamente ai fatti attestati dal pubblico ufficiale come da lui compiuti o avvenuti in sua presenza o che abbia potuto conoscere senza alcun margine di apprezzamento o di percezione sensoriale, nonchè quanto alla provenienza del documento dallo stesso pubblico ufficiale ed alle dichiarazioni a lui rese. E ciò vale per «qualunque atto redatto dalla Guardia di finanza, finanche le segnalazioni»

Contenzioso e processo tributario
Il primo articolo del D.l. n. 119/2018 permette di definire in via agevolata il contenuto integrale dei PVC (processi verbali di constatazione), consegnati entro il 24 ottobre 2018, data di entrata in vigore del decreto. Il contribuente può definire il contenuto integrale dei PVC, presentando la dichiarazione per regolarizzare le violazioni constatate nel verbale in materia di: imposte sui redditi e relative addizionali, contributi previdenziali e ritenute, imposte sostitutive, Irap IVA, IVIE e IVAFE. Per ravvedersi il contribuente dovrà presentare entro il 31.05.2019 una dichiarazione in merito ai periodi d’imposta per i quali non sono scaduti i termini di decadenza per l’attività di accertamento, compresi quelli che prevedono il raddoppio dei termini...

Contenzioso e processo tributario
Dedichiamo questo numero di FISCUS alla "pace fiscale" ed alle novità del D.L. 119/2018 (Decreto Fiscale) in attesa di conversione.
INDICE DEGLI ARTICOLI
Le tappe della manovra fiscale
Decreto Legge 23 ottobre 2018, n. 119 - Disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria
Rottamazione ter e precedenti definizioni: come e chi “ritorna in gioco”
La definizione dei Processi Verbali di Constatazione
Definizione agevolata degli accertamenti con adesione: tra tempi stretti e dubbi interpretativi
Possono beneficiare della chiusura agevolata solo le liti “aventi ad oggetto atti impositivi”
I termini della definizione delle controversie tributarie

Contenzioso e processo tributario
Presentiamo in pratiche slides un riepiologo delle novità introdotte dal recente D.L. 119/2018 in tema di sanatorie e novità fiscali

Contenzioso e processo tributario
Dopo l’approvazione del D.L. n. 119/2018, i contribuenti sono chiamati ad effettuare le prime valutazioni di convenienza circa l’opportunità di avvalersi della c.d. pace fiscale. Coloro che nei mesi scorsi hanno subito un accesso, ispezione o verifica, con la consegna di un processo verbale da cui risultano violazioni, irregolarità o omissioni, potranno avvalersi della possibilità di definizione della lite potenziale con il Fisco

Sentenze tributarie
La CTP Napoli conferma l'orientamento prevalente della Suprema Corte riguardo l'obbligo di redazione del processo verbale di constatazione in ogni caso di accesso presso la sede legale del contribuente

La C.T.P. di Lecce ha accolto il ricorso presentato dall’Unione Sportiva Lecce S.p.a., rappresentata e difesa dall’Avv. Maurizio Villani, avverso un avviso di accertamento per mancato versamento di ritenute. Esaminiamo la vicenda...

IVA
Segnaliamo una posizione del Fisco che appare incongrua: per il contribuente sarebbe impossibile il ravvedimento delle frodi IVA una volta che sia stato emesso il relativo PVC; siamo sicuri che tale ravvedimento non sia possibile?

Contenzioso e processo tributario
L'avviso di accertamento è legittimo anche se non prevede riferimenti alle memorie presentate dal contribuente sul PVC: il Fisco ha l'obbligo di valutare tali memorie, non di esplicitare una valutazione negativa in fase di redazione dell'accertamento

Contenzioso e processo tributario
La tutela prevista dallo Statuto del contribuente nei casi di accertamento anticipato non copre gli atti di mera irrogazione delle sanzioni; la tutela del termine di 60 giorni per proporre osservazioni al PVC vale solo per gli atti impositivi

Contenzioso e processo tributario
Contraddittorio procedimentale: è valido l’avviso di accertamento che non menzioni le osservazioni presentate dal contribuente al PVC in base allo Statuto del Contribuente?

Contenzioso e processo tributario
La motivazione e validità dell'avviso di accertamento per relationem basata sul PVC: quali sono i casi in cui si ritengono superate, in quanto già vagliate, le eccezioni del contribuente

Contenzioso e processo tributario
La presunta mancanza di informazioni relative ai diritti di difesa spettanti al contribuente, in caso di verifica, non sfonda in giudizio, data la natura privilegiata del PVC che fa prova a favore del Fisco fino a querela di falso

Contenzioso e processo tributario
Sanzioni da liquidazione e da accertamento ed istituti deflattivi del contenzioso: il cumulo giuridico e le riduzioni a favore del contribuente in caso di accertamento con adesione, mediazione tributaria e conciliazione giudiziale in primo e secondo grado

Contenzioso e processo tributario Sentenze tributarie
Presentiamo una interessante sentenza della C.T.R. di Bari che annulla un complesso accertamento emesso prima del termine di 60 giorni dall'emissione del PVC e senza esplicitare le ragioni di urgenza (sentenza segnalata dall'avv. Maurizio Villani)

Contenzioso e processo tributario Giurisprudenza tributaria
A fine anno possono essere arrivati i cosiddetti accertamenti anticipati, quelli cioè emanati non rispettando il termine di 60 giorni dopo la ricezione del PVC da parte del contribuente, termine previsto dallo Statuto del contribuente; in questo articolo segnaliamo le principali sentenze della Cassazione relative a questa problematica, molto sentita

Le dichiarazioni rilasciate dal socio e legale rappresentante dell'Associazione e poi trascritte nel PVC hanno il valore di una confessione... (C.T.R. di Firenze)

Contenzioso e processo tributario
Le dichiarazioni dei terzi, raccolte dai verificatori nell’ambito del procedimento penale, e inserite nel p.v.c fiscale, sono elementi di prova pienamente utilizzabili nel processo tributario?

Contenzioso e processo tributario
L'obbligo di materiale allegazione del documento non conosciuto (almeno formalmente) dal contribuente (ad esempio un PVC), si rende indispensabile solo se ed in quanto l'atto impositivo non rechi già nel suo contenuto la trascrizione (anche limitatamente al contenuto essenziale) del documento cui fa rinvio

Contenzioso e processo tributario
Le dichiarazioni dei terzi, raccolte dai verificatori nell’ambito del procedimento penale, e inserite nel p.v.c. di chiusura della verifica fiscale, sono elementi di prova utilizzabili in fase di accertamento

Contenzioso e processo tributario
In caso di accertamento su società a ristretta base proprietaria, è legittimo l'avviso di accertamento nei confronti del socio motivato per relationem sul PVC irrogato nei confronti della società

Contenzioso e processo tributario
Analisi di una recente sentenza di Cassazione che tratta di un caso di sequestro preventivo basato sui risultati di un PVC della Guardia di finanza che elencava gli elementi che possono spingere ad adottare misure cautelari patrimoniali, quale il sequestro preventivo, nel corso delle connesse indagini preliminari

Contenzioso e processo tributario
Ai fini della deflazione del contenzioso sarà possibile definire i PVC ricevuti con lo strumento del ravvedimento operoso; si tratta di una novità molto interessante per i contribuenti soggetti a controllo fiscale

Sono in arrivo 31.546 lettere dall’Agenzia delle entrate con cui li si invitano i contribuenti già destinatari di un pvc a regolarizzare errori o omissioni rilevati nel triennio 2012-2014

Contenzioso e processo tributario
In caso di contenzioso, il Fisco può depositare il PVC da cui ha avuto origine l'avviso di accertamento anche durante il processo di appello, anche se il documento non è stato prodotto in primo grado di giudizio

Contenzioso e processo tributario
In caso di accertamento anticipato, per valutare se sono decorsi i 60 giorni da quella del PVC, bisogna verificare la data di emanazione dell'accertamento non quella di notifica al contribuente

1 2 3 7
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it