I poteri di disapplicazione del giudice tributario

pubblichiamo un esaustivo intervento di 33 pagine sui poteri che i Giudici tributari hanno di disapplicare le varie norme di legge

Sommario:

    1. Disapplicazione dei regolamenti e degli atti amministrativi generali: 1. Premessa; 2. Giurisprudenza sulla disapplicazione di regolamenti ed atti amministrativi generali: 2.1 Accertamenti basati sui parametri; 2.2 Accertamento basato sugli studi di settore; 2.3 Accertamenti basati sul c.d. “redditometro”, 2.4 TARSU; 2.5 ICI; 2.6 Tariffe d’estimo catastale; 3. Aspetti processuali della disapplicazione; 4. Rapporto tra processo tributario e processo amministrativo; 5. Circolari e Risoluzioni dell’Amministrazione finanziaria.
  • Disapplicazione delle leggi per contrasto con il diritto comunitario.
  • Disapplicazione delle sanzioni tributarie non penali:

1. Premessa; 2. Disapplicazione delle sanzioni e autonomia degli atti impositivi; 3. Disapplicazione delle sanzioni e onere della prova; 4. Obiettiva incertezza normativa; 5. Casistica; 6. Disapplicazione delle sanzioni e abuso del diritto; 7. Eccezione di disapplicazione; 8. Cause di non punibilità previste all’art. 6 del d. lgs. n. 472/1997: 8.1 Errore sul fatto; 8.2 Rilevazioni eseguite nel rispetto della continuità dei valori; 8.3 Valutazioni estimative; 8.4 Obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull’ambito di applicazione della norma tributaria; indeterminatezza delle richieste di informazioni, dei modelli per la dichiarazione e dei modelli per il pagamento; 8.5 Omesso pagamento del tributo per fatto denunciato all’Autorità giudiziaria e addebitabile esclusivamente a terzi; 8.6 Ignoranza inevitabile della legge; 8.7 Forza maggiore; 8.8 Violazioni formali; 9. Soggetto legittimato alla disapplicazione delle sanzioni.

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it