Ravvedersi a rate

di Roberta De Marchi

Pubblicato il 29 giugno 2011

vediamo come calcolare bene un ravvedimento rateizzato ed i rischi di un eventuale controllo durante la rateazione

Con risoluzione n. 67/E del 23 giugno 2011 l’Agenzia delle entrate ha fornito delle interessanti indicazioni in ordine al ravvedimento operoso, di cui all’art. 13, del D.Lgs. n. 471/97, eseguito in forma “frazionata”, sciogliendo così i dubbi sorti dubbi circa la possibilità, per i contribuenti, di usufruire dei benefici dell’istituto in parola nei casi in cui ravvedano in modo frazionato la violazione commessa, con contestuale versamento “in misura congrua” della sanzione e degli interessi legali, nei termini normativamente previsti.

Continua nel pdf...

Scarica il documento