Trattamento pensionistico e contratto di lavoro part-time

Il MLPS, di concerto con il MEF, decreta le modalità di riconoscimento di quanto previsto dal Dl n. 208/2015 ai lavoratori dipendenti del settore privato iscritti all’assicurazione generale obbligatoria o alle forme sostitutive ed esclusive della medesima, che hanno in corso un rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, e che maturano entro il 31 dicembre 2018 il requisito anagrafico per il conseguimento del diritto al trattamento pensionistico di vecchiaia. Coloro che hanno maturato i requisiti minimi di contribuzione possono, in accordo con il datore di lavoro, trasformare il rapporto lavorativo da tempo pieno a tempo parziale con una riduzione dell’orario di lavoro in misura compresa tra il 40% e il 60% con corresponsione mensile, da parte del datore di lavoro, di una somma pari alla contribuzione previdenziale ai fini pensionistici a carico del datore di lavoro relativa alla prestazione lavorativa non effettuata e con riconoscimento della contribuzione figurativa.


Partecipa alla discussione sul forum.