REVERSE CHARGE: sanzioni ridotte


L’art. 1 comma 155 finanziaria 2008 alleggerisce le sanzioni sul reverse charge se le violazioni non causano danno all’Erario. Vengono, invece, punite pesantemente le frodi. L’impianto sanzionatorio è così allineato con le sanzioni in materia di Iva; è, altresì, rispettato quanto richiesto dai giudici comunitari: “le sanzioni devono essere proporzionali all’abuso commesso dal contribuente e al danno patito dall’Erario”.


Partecipa alla discussione sul forum.