Locazioni: gli immobili ad uso turistico accedono alla cedolare secca


Cedolare secca anche per gli immobili locati ad uso turistico da agenzie di mediazione immobiliare. La circolare n. 26/E del 1 giugno 2011 dell’Agenzia delle Entrate recitava quanto segue: “in presenza dei presupposti, non osta all’esercizio dell’opzione per la cedolare secca da parte del locatore l’intervento di un’agenzia che operi come mero intermediario tra locatore e conduttore”. A tale fattispecie sono riconducibili esclusivamente le ipotesi di contratti di intermediazione con rappresentanza. Il MEF, in risposta ad una interrogazione parlamentare, ha ritenuto applicabile la cedolare anche in presenza di un’agenzia operante tramite un mandato senza rappresentanza, limitandone però gli effetti alle imposte dirette. Ci si riferisce espressamente ai contratti di locazione di immobili a uso turistico, nell’ipotesi in cui il proprietario si avvalga di un’agenzia di mediazione immobiliare.


Partecipa alla discussione sul forum.