Lavori per la flat-tax

Nelle priorità della manovra 2019 c’è la flat tax. Le ultime notizie parlano, per i soggetti IVA, di  una tassa piatta “progressiva” con tre aliquote crescenti in funzione di ricavi e tempistiche di avvio dell’attività. La flat tax risulterebbe particolarmente vantaggiosa per le start-up, che sconterebbero un’aliquota del 5%. L’aliquota del 15% verrebbe applicata a imprese e professionisti con ricavi/compensi fino a 65.000 euro. L’aliquota del 20% scatterebbe, infine, sulla parte incrementale del fatturato fino a 100.000 euro. Si studiano anche nuove aliquote progressive IRPEF, con il primo scaglione al 22%, poi il 38% esteso fino a 75.000 euro e l’abrogazione del 41%.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it