La riforma dei fallimenti è legge

di Angelo Facchini

Pubblicato il 12 ottobre 2017



Il Senato ha approvato definitivamente la nuova legge sui fallimenti, che ora si chiamerà liquidazione giudiziale. La legge vuole preservare per quanto possibile il patrimonio imprenditoriale e finanziario di un'impresa, in modo da rafforzare la capacità imprenditoriale complessiva del paese. La procedura si sposta dalla figura soggettiva dell'imprenditore/debitore al tema centrale della insolvenza nella sua accezione di crisi, che deve essere prevista il prima possibile e affrontata garantendo per quanto è possibile e fin dove possibile la continuità aziendale.