INPS: le direttive di ispezione in campo edile

di Redazione

Pubblicato il 5 maggio 2010



L’INPS, ha comunicato gli obiettivi dell’attività di vigilanza per il 2010 nel settore edile, che sarà orientata esclusivamente al contrasto delle irregolarità di natura sostanziale e indirizzata su specifici fenomeni d’irregolarità del settore edile, quali: lavoro nero che sottintende il fenomeno dell’evasione contributiva; mancato rispetto delle retribuzioni virtuali; falsi part-time. A tal fine sono state selezionate un insieme di aziende classificate ai fini Istat Ateco con il codice 45 (Edilizia Costruzioni) da sottoporre a visita ispettiva, inquadrate all’INPS con CSC. 1.13.xx e 4.13.xx. La selezione toccherà: aziende non ispezionate negli ultimi 3 anni; aziende con una sola posizione; aziende che hanno presentato almeno un DM da settembre 2009; aziende con numero di dipendenti compreso tra 5 e 50.