Dichiarazione congiunta: stop alla prescrizione dalla data di notifica al marito


La Corte di cassazione, con la sentenza 2071 del 27 gennaio 2017, ha deciso che la tempestiva notifica di una cartella di pagamento nei confronti del “coniuge dichiarante” comporta la validità dell’atto notificato al “coniuge co-dichiarante”, anche se quest’ultima notifica è avvenuta oltre i termini prescrizionali previsti dalla legge.  Inoltre, per effetto della responsabilità solidale, la pretesa erariale è legittima anche nel caso in cui il “coniuge co-dichiarante” sia estraneo alla produzione dei redditi accertati nei confronti del “coniuge dichiarante”.


Partecipa alla discussione sul forum.