Contabilità degli enti non commerciali


Secondo la risoluzione dell’Agenzia delle entrate n. 126/E gli enti non commerciali devono redigere il rendiconto annuale economico e finanziario a prescindere dalla loro organizzazione e dal tipo di attività che esercitano, per cui anche in assenza di attività commerciale. L’obbligo di predisporre il rendiconto per le raccolte pubbliche di fondi vale, invece, solo per gli enti che hanno fatto attività di fundraising. Si precisa che l’ente non commerciale che non svolga attività di impresa non deve tenere le scritture contabili.


Partecipa alla discussione sul forum.

Contabilità degli enti non commerciali


Secondo la risoluzione dell’Agenzia delle entrate n. 126/E gli enti non commerciali devono redigere il rendiconto annuale economico e finanziario a prescindere dalla loro organizzazione e dal tipo di attività che esercitano, per cui anche in assenza di attività commerciale. L’obbligo di predisporre il rendiconto per le raccolte pubbliche di fondi vale, invece, solo per gli enti che hanno fatto attività di fundraising. Si precisa che l’ente non commerciale che non svolga attività di impresa non deve tenere le scritture contabili.


Partecipa alla discussione sul forum.