Cassazione: impresa familiare ed imponibilità Irap

La Corte di Cassazione ritiene che l’agente di commercio che si avvale della collaborazione di moglie e figli è tenuto al versamento l’Irap. Si legge: “se non espressamente esentati, tutti i soggetti che producono reddito di impresa, commerciale od agricola, sono tenuti al versamento dell’imposta regionale sulle attività produttive. L’imprenditore familiare, non i familiari collaboratori, è anche soggetto passivo IRAP” – Cass., sez. trib., ordinanza 7 giugno 2018, n. 14789.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it