Accertamento: la difesa dalle indagini bancarie

La difesa dalle indagini bancarie vuole prove adeguate, lo si evince anche dalla circolare 25/E/2014. Nel documento è sottolineato dall’Agenzia che gli accertamenti bancari sono indirizzati a ricostruire l’effettiva disponibilità reddituale del soggetto sottoposto a controllo; il regime di presunzione relativa stabilito per le risultanze di dette indagini deve essere applicato dall’ufficio secondo logiche di proporzione e ragionevolezza, con riguardo in particolare ai prelievi. In altre parole, i dati bancari sono vere e proprie prove che, da sole, possono essere poste a base delle rettifiche e degli accertamenti.


Partecipa alla discussione sul forum.