Precompilata 2019: novità sulla gestione delle spese detraibili - Diario quotidiano del 16 aprile 2019

1) Esterometro al 30 aprile 2019: Assonime aggiorna con circolare

2) Sostituito in una botte di ferro: intervento della Cassazione

3) Geo-blocking: circolare di Assonime

4) Precompilata 2019: novità sulla gestione delle spese detraibili

5) Le attività di interesse generale da inserire negli statuti degli ETS

6) Momento in cui si perfeziona la notifica via pec

7) Rottamazione ter e saldo e stralcio delle cartelle: linee guida dell’AER

8) La cartella esattoriale si prescrive nel termine più breve anche senza ricorso

*****

4) Precompilata 2019: novità sulla gestione delle spese detraibili

L’Agenzia delle entrate concede l’opportunità di scegliere la modalità di compilazione semplificata, in alternativa alla modalità tradizionale, per modificare in maniera guidata tutto il quadro E della dichiarazione, per esempio per aggiungere un onere detraibile o deducibile che non compare tra quelli già inseriti dall’Agenzia o modificare gli importi delle spese sostenute.
Con la novità di quest’anno, che, a detta dell’Agenzia delle entrate, sarà disponibile a partire dal 10 maggio, diventa possibile intervenire in modalità guidata su tutti i dati del quadro, aggiungendo, eliminando o modificando, tra gli altri, anche gli importi relativi alle spese che danno diritto agli sconti fiscali per le ristrutturazioni, per il risparmio energetico, per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici e al bonus verde. Una volta fatte le modifiche, sarà il sistema a ricalcolare in automatico gli oneri detraibili e deducibili, sulla base dei nuovi dati e di eventuali limiti previsti dalla legge, e a inserire il totale nei campi del quadro E.

Calendario della dichiarazione precompilata

Già dal 15 aprile 2019 la precompilata é disponibile sia per chi presenta il 730 sia per chi presenta il modello Redditi. A partire da questa data il contribuente e i soggetti delegati potranno visualizzare la dichiarazione e l’elenco delle informazioni disponibili, con l’indicazione dei dati inseriti e non inseriti e delle relative fonti informative. Il 730 potrà essere inviato a partire dal 2 maggio e fino al 23 luglio 2019. Anche il modello Redditi precompilato può essere modificato dal 2 maggio, ma potrà essere trasmesso dal 10 maggio al 30 settembre 2019.
Tra le novità, l’inserimento, tra gli oneri detraibili e/o deducibili, dei dati relativi ai premi per assicurazioni riguardanti il rischio di eventi calamitosi e delle spese per la sistemazione a verde degli immobili. Restano confermate, tra le altre, anche le spese per gli asili nido e le erogazioni liberali a favore di associazioni e fondazioni.
Il provvedimento direttoriale del 12 aprile 2019 fornisce delle indicazioni ai destinatari della dichiarazione predisposta dal Fisco su come “entrare” al suo interno, direttamente o dando delega a un professionista abilitato, e sul suo contenuto.
Dal prossimo mese di maggio, poi, i contribuenti hanno la possibilità di modificarla/integrarla e di inviarla all’Agenzia nel rispetto dei sistemi di sicurezza approvati dal Garante della privacy.

Spese inserite dal Fisco

Nella precompilata di quest’anno i cittadini troveranno anche i premi per le assicurazioni riguardanti il rischio di eventi calamitosi e le spese relative a interventi di sistemazione a verde degli immobili. Inoltre, tra le altre spese indicate già presenti anche lo scorso anno figurano:
-quote di interessi passivi e relativi oneri accessori per mutui in corso
-premi di assicurazione sulla vita, causa morte e contro gli infortuni
-contributi previdenziali e assistenziali
-contributi versati per gli addetti ai servizi domestici e all’assistenza personale o familiare
-spese sanitarie e relativi rimborsi
-spese veterinarie
-spese universitarie e relativi rimborsi
-contributi versati alle forme di previdenza complementare
-spese funebri
-spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e agli interventi finalizzati al…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it