Installazione di impianti elettrici: linee guida per le imprese che operano nella U.E.

Pubblicato il 10 giugno 2016

Un impresa ha chiesto di sapere se occorre possedere un’abilitazione particolare per installare impianti elettrici occasionalmente fuori dall’Italia ma all’interno dell’Unione europea.
Questa notizia fa parte del diaro del 10 giugno 2016 Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il parere n. 158051 del 03 giugno 2016, ha fornito importanti chiarimenti sugli adempimenti richiesti a un’impresa comunitaria, operante in Italia, per l’installazione e la dichiarazione di conformità degli impianti e sull’abilitazione richiesta all’impresa italiana che installa impianti elettrici occasionalmente fuori dall’Italia ma all’interno dell’Unione europea. Installazione di impianti: Libera prestazione di servizi Un impresa ha chiesto di sapere se occorre possedere un’abilitazione particolare per installare impianti elettrici occasionalmente fuori dall’Italia ma all’interno dell’Unione europea. Il MISE a tal fine ha premesso che la c.d. «libera prestazione dei servizi» costituisce una delle libertà economiche fondamentali e fondanti nel lungo processo di costituzione del mercato comunitario, ed è volta a garantire alle imprese ed ai professionisti un diritto di mobilità nel contesto del merca