Diario fiscale del 30 gennaio 2014: le sanzioni penali per l’omesso versamento delle ritenute previdenziali scattano anche se c’e’ insolvenza

Pubblicato il 30 gennaio 2014

ZFU operative anche in Campania; nuova versione del modulo di controllo delle “Comunicazioni dei pagamenti effettuati tramite POS”; dismissione delle applicazioni di compilazione online relative alla registrazione e dei contratti di locazione e pagamenti successivi; rimessa alla decisione delle Sezioni Unite la valutazione di principio di particolare importanza in ambito del processo tributario; le sanzioni penali per l’omesso versamento dei contributi previdenziali trattenuti al dipendente scattano anche in caso di certificata insolvenza del datore di lavoro; approvato in extremis il DL sull'abolizione della seconda rata IMU

Indice:

  1. ZFU operative anche in Campania;

  2. Nuova versione del modulo di controllo delle “Comunicazioni dei pagamenti effettuati tramite Pos”;

  3. Dismissione delle applicazioni di compilazione online relative alla registrazione e dei contratti di locazione e pagamenti successivi;

  4. Rimessa alla decisione delle Sezioni Unite la valutazione di principio di particolare importanza in ambito del processo tributario;

  5. Le sanzioni penali per l’omesso versamento dei contributi previdenziali trattenuti al dipendente scattano anche in caso di certificata insolvenza del datore di lavoro

  6. Approvato in extremis il DL sull'abolizione della seconda rata IMU



  1. ZFU operative anche in Campania;

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n.22 del 28/1/2014, anche la regione Campania consegue le procedure per accedere alle agevolazioni relative alle “Zone Franche Urbane” per le piccole e micro imprese localizzate nelle zone censuarie individuate nei comuni di Aversa, Benevento, Casoria, Mondragone, Napoli, Portici, San Giuseppe Vesuviano e Torre Annunziata.

L’inoltro delle domande è previsto esclusivamente in modalità telematica (necessaria quindi la dotazione di PEC e firma digitale) tramite la procedura che sarà accessibile dalle ore 12 del 7 febbraio alle ore 12.00 del 28 aprile 2014) nella sezione dedicata del sito del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it).

Risultano diversificate le riserve di scopo attivate, potranno infatti accedere alle agevolazioni:

  • le imprese femminili per le zone individuate nei comuni di Benevento, Mondragone e Portici;

  • le imprese di nuova o recente costituzione per le zone individuate nei comuni di Aversa