IMU ed IRPEF: l’IMU sostituisce, per la componente immobiliare, l’IRPEF

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 11 giugno 2013

l’IMU sostituisce, per la componente immobiliare, l'IRPEF e le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari relativi ai beni non locati

L’art. 8, c. 1, del D.Lgs. n. 23 del 2011 disciplina i rapporti tra l’IMU e le imposte sui redditi stabilendo che l’IMU “sostituisce, per la componente immobiliare, l'imposta sul reddito delle persone fisiche e le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari relativi ai beni non locati…”. L’esclusione dalla base imponibile IRPEF ha, peraltro, effetto sulla determinazione del reddito complessivo, nonché sulla determinazione delle deduzioni e delle detrazioni rapportate al reddito complessivo, salvo che non sussista un’apposita disposizione che preveda l’obbligo di tenere conto del reddito escluso a determinati fini, quali, ad esempio, la verifica della spettanza di benefici fiscali (C.M. n. 5/E/2013). In buona sostanza, al contrario di quanto previsto dalla disciplina della cedolare secca, in cui è stata prevista la rilevanza del reddito assoggettato ad imposta s