Asili nido per il Mezzogiorno

a fronte della carenza di strutture per la prima infanzia in Italia, la Fondazione con il sud intende contribuire all’apertura o al potenziamento di tali servizi nel Mezzogiorno d’Italia

A fronte della carenza di strutture per la prima infanzia in Italia, la Fondazione con il sud intende contribuire all’apertura o al potenziamento di tali servizi nel Mezzogiorno d’Italia.

 

Soggetti beneficiari

  • organizzazioni non profit (associazioni ONLUS, cooperative sociali, organizzazioni di volontariato, fondazioni operative);

  • partenariato con almeno altre due organizzazioni (pubbliche o private), che svolgano un ruolo concreto e utile per il progetto;

  • costituite da almeno 3 anni alla data di pubblicazione del bando;

  • abbiano sede legale in una delle seguenti regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna

e Sicilia.

 

Progetti finanziabili

  • apertura di un nuovo asilo nido o spazio gioco rivolto a bambini 3 mesi-3 anni;

  • potenziamento di un asilo esistente con un incremento non inferiore al 30% dei bambini accolti.

 

Budget e durata dei progetti

Il contributo richiesto non potrà superare il 50% del budget complessivo così stabilito:

  • per i progetti di avvio di nuovi asili nido o spazi gioco potrà essere richiesto un finanziamento per un massimo di 2 anni di attività e per un importo non superiore a 70.000 euro su due anni;

  • Per i progetti di potenziamento di asili nido o spazi gioco esistenti potrà essere richiesto un finanziamento per un massimo di 1 anno di attività e per un importo non superiore a 30.000 euro su un anno.

 

Costi ammissibili

  • spese per la ristrutturazione. Il contributo finanziato potrà coprire fino ad un massimo del 50% di tali costi;

  • spese per l’arredo. Il contributo finanziato potrà coprire fino ad un massimo del 40% di tali costi;

  • spese per l’affitto. Il contributo finanziato potrà coprire fino ad un massimo del 50% di tali costi;

  • spese per il personale. Il contributo finanziato potrà coprire fino ad un massimo del 60% dei costi di

personale educativo riferito ai nuovi bambini accolti e fino a un massimo del 5% dei costi di

coordinamento, amministrazione e supervisione.

 

Costi non ammissibili

  • costi generali di mantenimento della struttura (utenze e materiali di consumo);

  • costi riferiti a rimborsi spese per volontari e rimborsi spese viaggi;

  • costi riferiti a spese effettuate prima dell’avvio delle attività finanziate attraverso il contributo approvato;

  • la valorizzazione economica delle ore svolte dai volontari.

 

Modalità di finanziamento

  1. La prima erogazione sarà di importo non superiore del 40% dell’importo complessivo e sarà trasferita all’avvio del progetto;

  2. Le erogazioni intermedie verranno trasferite dopo una dettagliata analisi dello stato di avanzamento lavori e del rendiconto della tranche precedente;

  3. L’ultima erogazione sarà di importo non inferiore del 20% dell’importo complessivo e verrà trasferita

alla conclusione del progetto, dopo la presentazione del rendiconto finale e le verifica degli obiettivi

raggiunti.

 

Modalità di presentazione delle proposte progettuali

I soggetti interessati a presentare una proposta progettuale, dovranno, entro e non oltre le ore 24.00 del 31

marzo 2013 inviare la documentazione all’indirizzo progetti.italia@aiutareibambini.it.

 

15 febbraio 2013

Anna Maria Pia Chionna

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it