Archivio articoli - anno 2018



1) Affitto d’azienda: il fisco deve riconoscere gli atti anche se solo verbali
2) Cartelle esattoriali: la rateizzazione interrompe la prescrizione
3) Riqualificazione dell’ente assistenziale in ente commerciale: non rileva la mancanza della contabilità semplificata
4) Esportazione delle merci: regime sospensivo
5) Come ricevere e attivare la delega dei propri clienti per accedere ai servizi di fatturazione elettronica
6) La società italiana trasferisce la sede in Germania: risposta delle Entrate
7) Passaggio al regime forfetario nella norma: risposte dell’Agenzia delle Entrate
8) Possibile trasferire l’intero credito Iva maturato dalla società conferente
9) Modello F24: novità nella compilazione della sezione Inps
10) “Operazione Estratto Conto”: al via la nuova campagna informativa
Articolo riservato agli abbonati

Il contratto di comodato prevede che una parte (comodante) consegni all'altra (comodatario) un bene mobile o immobile perché questi se ne possa servire per un tempo o per un uso determinato con l'obbligo poi di restituirlo. Il contratto è essenzialmente gratuito, anche se è ammissibile un comodato c.d. “modale” o “oneroso”, se l'onere imposto non è tale da far venir meno la natura tipica – non lucrativa - del contratto. Nel presente contributo si prenderanno in considerazione alcune delle problematiche fiscali emergenti in relazione ai contratti di comodato: imposizione diretta per le persone fisiche e per le imprese; il comodato nella fiscalità delle imprese; profili IVA e relativi all’imposta di registro
Articolo riservato agli abbonati

Il decreto legge fiscale 2019 consente ai contribuenti di definire gli atti del procedimento di accertamento notificati o sottoscritti entro il 24 ottobre 2018, con il pagamento integrale delle somme dovute a titolo di tributi e contributi, indicate negli atti del procedimento di accertamento; l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento che individua, oltre all’ambito applicativo della disposizione, anche le modalità e i termini di versamento con riferimento a ciascuno dei procedimenti definibili
Articolo riservato agli abbonati

Nelle cooperative di produzione e lavoro, che nascono al fine di fornire occasioni di lavoro ai propri soci, lo scambio mutualistico è rappresentato dalla prestazione lavorativa in cambio della retribuzione, per cui il lavoro prestato dai soci lavoratori è sia lo strumento volto al perseguimento dell’oggetto, sia l’oggetto stesso. Invero quindi il vantaggio mutualistico non consiste nel produrre utile o ricchezza, bensì nella opportunità di ricerca e mantenimento del “posto di lavoro” per il socio lavoratore. Nonostante l'ampio intervento regolamentare relativamente alla disciplina applicabile alle cooperative ed ai soci lavoratori, non poche sono le controversie ed i dubbi che permangono per questa tipologia societaria
Articolo riservato agli abbonati


Per il primo semestre 2019 detrazione IVA salva se la fattura elettronica è emessa entro il termine di liquidazione del contribuente che ha esercitato il diritto alla detrazione. E’ quanto indicato con riferimento all’articolo 10 del DL 119/2018 nella relazione di accompagnamento. Si ritiene che il particolare trattamento di prima applicazione delle regole che disciplinano il ciclo passivo del processo di fatturazione elettronica, si applichino anche per il periodo dal 1° luglio 2018 al 31 dicembre 2018
Articolo ad accesso libero


1) Privacy: Fattura elettronica rimandata al mittente
2) Brevi di fisco
3) Legge di bilancio: le novità in fase di approvazione
4) Legge sulla privacy: fatturazione elettronica da cambiare
5) Principi contabili: nuovo standard sui contratti assicurativi slitta di un anno?
6) Agenzia riscossione: moduli “rottamazione-ter”
7) Produzione di energia: IVA sui servizi resi nell’ambito del tolling
8) Riorganizzazione aziendale e unico socio: supera la valutazione anti-abuso
9) Finanza pubblica: accordo tra Governo/ Valle D’Aosta; usura, aiuti per imprese e famiglie
Articolo riservato agli abbonati

Una delle misure più interessanti del Piano nazionale Industria 4.0 è sicuramente quella volta a dare valore ai beni immateriali dell’impresa. Introdotto dalla legge di stabilità 2015, il c.d. “Patent box” prevede un regime opzionale di tassazione dei redditi derivanti dall’utilizzo di determinati beni immateriali, quali ad esempio opere dell’ingegno, brevetti industriali, disegni e modelli, nonché da processi, formule e informazioni relativi a esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili
Articolo riservato agli abbonati



La bozza della legge di Bilancio 2019 prevede il “potenziamento” del regime forfetario. L’intervento sarà concretamente realizzato con l’incremento della soglia di ricavi o dei compensi, che non deve essere superata, per accedere al nuovo forfait. Il limite che non dovrà essere oltrepassato per fruire del regime forfetario ammonta a 65.000 euro
Articolo riservato agli abbonati

Non va fatta confusione tra la posizione del soggetto che esercita il diritto alla detrazione dell'imposta versata nell'operazione di acquisto a monte, o che, in caso di eccedenza a credito, ne chiede il rimborso con la dichiarazione fiscale, con la posizione del soggetto che ha assolto l'Iva in rivalsa nei confronti del soggetto passivo, emittente la fattura, e che, sul presupposto del parziale o totale pagamento indebito di detta somma, ne chiede la restituzione, anziché al soggetto passivo, direttamente al fisco. Le due fattispecie sono ancorate a presupposti differenti, che non ne consentono la fungibilità. Dal compimento dell'operazione imponibile scaturiscono tre rapporti, i quali, peraltro, pur essendo collegati, non interferiscono
Articolo riservato agli abbonati

Entro la data del 30/11/2018 deve essere effettuato anche il versamento del secondo acconto relativo all'anno 2018 dei contributi dovuti dagli iscritti alla Gestione IVS e dei lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata INPS. L'obbligo riguarderà artigiani, commercianti, collaboratori familiari, soci di srl, socio di srl uni-personale, soci accomandatari di sas, soci di snc, soci di srl trasparenti, affittacamere ecc.
Articolo riservato agli abbonati

1) Fatturazione elettronica: arrivati i primi chiarimenti dalle Entrate
2) Decreto fiscale: stop alla dichiarazione integrativa speciale
3) Valutazione anti-abuso scissione parziale asimmetrica contestuale tra due società
4) Eventi sismici: sospensione dei termini per l’INAIL
5) Indennità di maternità/paternità a favore degli iscritti alla Gestione separata: l’Inps chiarisce condizioni e modalità di fruizione
6) Corresponsione dell’indennità di malattia in ipotesi di trasferimento del lavoratore in costanza di malattia in altro Paese UE
7) Durc online: convenzione Inail-Inps-MISE
8) Disponibili le prime bozze modulistica indici sintetici di affidabilità 2019 (periodo di imposta 2018)
Articolo riservato agli abbonati

In tema di accertamenti tributari il PVC redatto dalla Guardia di finanza è assistito da fede privilegiata, relativamente ai fatti attestati dal pubblico ufficiale come da lui compiuti o avvenuti in sua presenza o che abbia potuto conoscere senza alcun margine di apprezzamento o di percezione sensoriale, nonchè quanto alla provenienza del documento dallo stesso pubblico ufficiale ed alle dichiarazioni a lui rese. E ciò vale per «qualunque atto redatto dalla Guardia di finanza, finanche le segnalazioni»
Articolo ad accesso libero


Entro il prossimo 30 novembre 2018 deve essere effettuato il versamento del secondo acconto 2018 delle imposte IRPEF, IRES, IRAP, Cedolare secca, IVIE, IVAFE, imposte sostitutive contribuenti minimi e forfettari. Un pratico esame delle modalità di calcolo
Articolo riservato agli abbonati

L’INL ha fornito un utile chiarimento in merito ai casi nei quali il datore di lavoro impiega in azienda un lavoratore in nero e lo retribuisce in contanti, e quindi in contrasto con le recenti norme introdotte. In tale fattispecie, oltre a violare le disposizioni legislative che obbligano i datori di lavoro a utilizzare uno dei mezzi tracciati, si configurerebbe l’ipotesi di irrogazione del provvedimento di maxi-sanzione per lavoro nero. Vediamo quindi nel dettaglio gli aspetti salienti dell’intervento dell’Ispettorato del lavoro==>
Articolo ad accesso libero


Il consolidato fiscale nazionale è sorto per consentire di tener conto di una economia di gruppo nella determinazione dell’imponibile IRES, con riferimento soprattutto alle perdite che sono divenute compensabili con gli utili di società legate da un rapporto partecipativo. In seguito, alla possibilità di compensazione intersoggettiva delle perdite in seno al consolidato, si è aggiunta quella di trasferire gli interessi passivi eccedenti di periodo ovvero il ROL eccedente, nonché la “base ACE”, cioè il “rendimento nozionale del nuovo capitale proprio” che assume rilevanza ai fini dell’“aiuto per la crescita economica”, agevolazione che peraltro dovrebbe essere abrogata dalla manovra fiscale 2019 in itinere
Articolo riservato agli abbonati


1) ISA verso l’ennesimo rinvio, ma gli studi di settore vengono ancora dichiarati illegittimi
2) Voucher per la digitalizzazione delle Pmi
3) Auto: indicazione della targa nella fattura elettronica
4) Consob: modifiche al Regolamento Emittenti in tema di PMI ed emittenti strumenti finanziari diffusi
5) In G.U. UE la direttiva 2018/1673 sulla lotta al riciclaggio
6) Prodotti editoriali elettronici: via libera all’aliquota Iva al 4%
7) Dichiarazione precompilata 2019: aggiornata scheda informativa “Opposizione all’utilizzo delle spese sanitarie”
8) Lavoro nero: sanzioni per retribuzioni non tracciabili
9) Flat tax: avvantaggiati i lavoratori autonomi iscritti ad Albi, possono operare come “collaboratori con partita IVA”
10) Fatturazione elettronica, CNDCEC: bene l’emendamento sulla moratoria delle sanzioni
11) E’ legge il DL Genova - altre di fisco e previdenza
Articolo riservato agli abbonati


Il primo articolo del D.l. n. 119/2018 permette di definire in via agevolata il contenuto integrale dei PVC (processi verbali di constatazione), consegnati entro il 24 ottobre 2018, data di entrata in vigore del decreto. Il contribuente può definire il contenuto integrale dei PVC, presentando la dichiarazione per regolarizzare le violazioni constatate nel verbale in materia di: imposte sui redditi e relative addizionali, contributi previdenziali e ritenute, imposte sostitutive, Irap IVA, IVIE e IVAFE. Per ravvedersi il contribuente dovrà presentare entro il 31.05.2019 una dichiarazione in merito ai periodi d’imposta per i quali non sono scaduti i termini di decadenza per l’attività di accertamento, compresi quelli che prevedono il raddoppio dei termini...
Articolo riservato agli abbonati

I lavoratori che intendono accedere alla pensione anticipando di ben 3 anni e 7 mesi l’attuale requisito anagrafico per il trattamento pensionistico di vecchiaia, pari a 67 anni (al 31 dicembre 2021) possono avvalersi della nuova flessibilità pensionistica denominata APE volontario (prestito corrisposto a quote mensili per 12 mensilità a un soggetto in possesso dei relativi requisiti pensionistici – vedere anche INPS, circ. 28/2018), oppure possono accedere all’APE anche oltre tale data avvalendosi del finanziamento supplementare pari ai mesi corrispondenti all’eventuale incremento alla speranza di vita dal 2022. Accedere a detta flessibilità comporta, per il lavoratore, l’accollarsi i costi dal prestito bancario, che vengono attenuati parzialmente dal credito d’imposta generato dai premi assicurativi e dagli interessi sul medesimo prestito...
Articolo riservato agli abbonati

I permessi per “Legge 104”, che permettono di fruire di 3 giorni al mese per l’assistenza di soggetti con handicap in situazione di gravità, sono conosciuti pressoché da chiunque ma ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione per il corretto godimento. Inoltre essi hanno un particolare meccanismo di funzionamento anche in relazione all’orario di lavoro e alle esigenze aziendali che è bene conoscere per sapere come, quando e in che misura spettano
Articolo riservato agli abbonati

1) Disegno di Legge di bilancio 2019: misure in materia lavoro
2) Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – chiarimenti interpretativi sul D.L. n. 87 del 12 luglio u.s.
3) Limiti di reddito, approvata la delibera del CdA della Cassa dei dottori commercialisti
4) INPS – esclusione dal computo dei sessanta giorni per i periodi di congedo straordinario
5) Trattamento di fine rapporto - Indice ISTAT relativo al mese di settembre 2018
6) Cnce: chiarimenti sull’applicazione accordo 18 luglio 2018
7) Modalità di calcolo dell’indennità di licenziamento
8) Accordo per la formazione dei dirigenti assicurativi
9) Settore servizi ambientali: sottoscritto l’accordo per definire le modalità e le tempistiche di applicazione, per le aziende cooperative aderenti, del CCNL Servizi Ambientali del 18 giugno 2018
10) INPS – chiarimenti in materia di supplementi di pensione e pensioni supplementari
11) INPS – pagamento delle prestazioni all’estero ed accertamento dell’esistenza in vita per l’anno 2018
12) Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali:presentazione delle istanze per ottenere la decontribuzione dei contratti di solidarietà
13) INPS – indicazioni in merito alla sospensione degli adempimenti contributivi per il sisma ad Ischia
14) Iscrizione albo autotrasportatori anno 2019: il versamento deve essere eseguito entro il 31 dicembre 2018
15) INPS – Prepensionamento dei lavoratori dipendenti poligrafici di aziende editoriali e stampatrici
16) Tasso annuo di capitalizzazione per la rivalutazione dei montanti contributivi per il 2018
17) Suprema Corte di Cassazione – Sez. Lavoro – l’Assemblea sindacale può essere indetta anche dal singolo componente della Rsu
18) Suprema Corte di Cassazione – Sez. Lavoro – Indennità di disoccupazione a requisiti ridotti e computo di tutte le giornate retribuite utili
19) Suprema Corte di Cassazione – in caso di licenziamento dopo il periodo di prova l’onere è del lavoratore
20) Suprema Corte di Cassazione Civile - Sez. Lavoro - risarcimento per dequalificazione e danno alla professionalità
21) Suprema Corte di Cassazione - Sez. Lavoro - in caso di licenziamento per ammanco di denaro deve essere valutata l’intenzionalità della condotta
22) Suprema Corte di Cassazione - Sez. Lavoro - distacco illegittimo di manodopera - Rapporto esclusivo con l’utilizzatrice
23) Suprema Corte di Cassazione – Effetti del fallimento sul rapporto di lavoro pendente
24) Suprema Corte di Cassazione - Sez. Lavoro - cumulabilità dei benefici per l’assistenza del figlio tra madre lavoratrice autonoma e padre lavoratore dipendente
25) Suprema Corte di Cassazione - recesso per giusta causa nel periodo di preavviso
26) Suprema Corte di Cassazione – è legittimo il trasferimento del dipendente che litiga con la collega d'ufficio
Articolo riservato agli abbonati


1) Le scritture contabili “rinvenute” dalla GdF sono prove valide per l’accertamento purché siano attendibili
2) Software di compilazione della comunicazione dei dati delle deleghe per i servizi di Fatturazione elettronica
3) Atti preordinati alla trasformazione del territorio; agevolazioni ai fini delle imposte di registro, ipotecaria e catastale
4) IVA: Modello TR integrabile entro il 30 aprile di ogni anno
5) Rimborso Iva: Modello VR non indispensabile
6) Le aliquote ridotte non si applicano ai servizi forniti per via elettronica: direttiva pubblicata sulla G.U. EU
7) Fattura elettronica: arriva il software gratuito per i Consulenti del Lavoro
8) Attività d’impresa: il CNDCEC lancia un’indagine di mercato per sponsorizzazioni
9) Rapporti di apprendistato, assetto del regime contributivo a seguito della integrazione delle misure di agevolazione introdotte nel corso degli ultimi anni: istruzioni INPS
10) INAIL: aggiornati i limiti di retribuzione imponibile per il calcolo dei premi assicurativi
Articolo riservato agli abbonati

Si discute della posizione del fallito in qualità di soggetto potenzialmente leso dagli effetti degli accertamenti tributari relativi a periodi d’imposta precedenti la dichiarazione di fallimento e della propria legittimazione processuale al contenzioso tributario, distinta da quella della curatela. Il contribuente, restando esposto ai riflessi, anche di carattere sanzionatorio, conseguenti alla definitività dell'atto impositivo, è eccezionalmente abilitato ad impugnarlo, nell'inerzia degli organi fallimentari, non potendo attribuirsi carattere assoluto alla perdita della capacità processuale conseguente alla dichiarazione di fallimento
Articolo riservato agli abbonati

Si discute su quali soluzioni operative il liquidatore di una s.r.l. possa proporre ai soci se il bilancio finale di liquidazione presenta solo poste passive. Secondo la giurisprudenza dominante l’organo liquidatorio, accertato lo stato di insolvenza, sarebbe obbligato, senza indugio, a richiedere la dichiarazione del proprio fallimento evitando così di aggravare lo stato di dissesto. Si segnala, tuttavia, un recente indirizzo di prassi, in controtendenza rispetto agli orientamenti dei Giudici, reso noto dal Conservatore del Registro delle Imprese di Milano secondo cui se un bilancio finale presenta solo poste passive, le operazioni di liquidazione possono ritenersi concluse ed il liquidatore può depositare legittimamente il bilancio finale di liquidazione. Indicazioni operative.
Articolo riservato agli abbonati

Una recente sentenza della CTR Veneto ha confermato che nel trust familiare donatorio il passaggio dei beni dal disponente al trustee sconta le imposte ipotecarie in misura fissa e non proporzionale. L’aspetto interessante della sentenza è rappresentato, oltre ovviamente alle conclusioni favorevoli al contribuente, da un lato dal fatto che i giudici richiamano una recente sentenza della Cassazione, che rappresenta temporalmente l’ultimo intervento della suprema corte sul punto, dall’altro dal fatto che la questione sembra oramai risolta e pertanto l’Agenzia è stata condannata alle spese
Articolo riservato agli abbonati

L'INPS ha specificato la modalità per l’accertamento in vita dei percettori di pensione italiana residenti all’Estero la quale, a partire dal 2017, risulta essere notevolmente implementata, con un controllo a due fasi, suddiviso per area geografica. I pensionati, a seguito della ricezione della comunicazione, dovranno comunicare direttamente la propria esistenza in vita, pena la sospensione della pensione erogata
Articolo ad accesso libero

1) Dal 2019 stop - o ritardo - alla detrazione Iva sugli acquisti se manca la fattura elettronica
2) Assosoftware: ecco come accedere per la fattura elettronica
3) Definizione atti di accertamento: modalità attuative per società/associazioni sportive dilettantistiche
4) IVA: proroga del reverse charge temporaneo e del meccanismo di reazione rapida alle frodi (QRM)
5) Sanzione antiriciclaggio: beneficio retroattivo
6) Bonus fiscale librerie: sul web arriva l’elenco dei beneficiari
7)Equo compenso da rafforzare per valorizzare i professionisti italiani
8) Manovra 2019: ultimi giorni per gli emendamenti parlamentari
9) Antiriciclaggio: chiarimenti dal Cndcec sul piano di informazione e sul questionario
Articolo riservato agli abbonati

Nell’ambito del procedimento di accertamento, l’ufficio deve procedere all’emanazione dell’atto impositivo solo dopo avere acquisito le eventuali osservazioni del contribuente in ordine al contenuto del processo verbale di constatazione redatto a conclusione della verifica fiscale e – a tale scopo – tale provvedimento non può essere notificato prima del decorso di 60 gg. dal rilascio del suddetto p.v.c.
Articolo riservato agli abbonati

Alla luce dell’entrata in vigore del Decreto Dignità, il Legislatore è intervenuto in maniera importante in merito all’istituto del contratto a termine. Le nuove disposizioni legislative, entrate in vigore in via definitiva dal 1° novembre 2018, hanno interessato in particolare: la durata massima del contratto, che è stata ridotta da 36 a 24 mesi; la reintroduzione della causale per i contratti che superano i 12 mesi; la riduzione delle proroghe da 5 a 4; l’incremento del contributo addizionale dello 0,5% per ogni rinnovo e l’estensione dei termini per impugnare il contratto da 120gg a 180gg. In questo contesto, rimane immutato il principio del c.d. “diritto di precedenza”, aspetto fondamentale che il datore di lavoro deve tenere in considerazione in caso di assunzione di un lavoratore con contratto a tempo determinato. L’occasione è dunque propizia per fare un attento riepilogo della disciplina
Articolo riservato agli abbonati

Come è ormai noto, la versione definitiva del D.L. Fiscale n. 119 del 23 ottobre 2018, entrato in vigore il successivo 24 ottobre, prevede fra l’altro, la definizione degli inviti a comparire, senza sanzioni, interessi ed eventuali accessori. Quali i requisiti di accesso? ...e come si perfezionano i versamenti?
Articolo riservato agli abbonati

Non può essere impugnato il diniego di annullamento dell’atto in autotutela dinanzi alla Commissione tributaria. Il potere di autotutela dell'ente impositore può essere impugnato dal contribuente solo per motivi riguardanti la legittimità del rifiuto e non per contestare la fondatezza della pretesa tributaria
Articolo ad accesso libero

La quadratura delle opzioni proposte dalle tre diverse forme di rottamazione delle cartelle che si sono succedute e intersecate negli ultimi anni è complessa: ecco un elenco ragionato delle diverse opportunità utilizzabili per concordare con l'Agenzia delle Entrate i propri debiti fiscali
Articolo ad accesso libero

Il trattamento delle spese di sponsorizzazione ai fini della determinazione del reddito d’impresa è stato oggetto di numerosi interventi sia da parte dell’Agenzia delle Entrate che della giurisprudenza. Le sponsorizzazioni effettuate a favore di associazioni/società sportive dilettantistiche sono considerate spese di pubblicità per il soggetto erogante fino all’importo di € 200.000. In sede di accertamento, l’Amministrazione finanziaria sostiene che, pur in presenza delle condizioni previste dalla norma, la qualificazione come spesa pubblicitaria della sponsorizzazione, si configura solo in presenza dei requisiti di inerenza ed economicità previsti dal Tuir. Al contrario, secondo la Corte di Cassazione, fino al predetto limite di € 200.000, le spese sono interamente deducibili ex lege a prescindere dai requisiti di inerenza e di congruità richiesti per le spese di rappresentanza
Articolo riservato agli abbonati

1) Rassegna sentenze della Cassazione tributaria
2) Niente paletti per la deduzione fiscale del TFM
3) Valutazione anti-abuso scissione parziale proporzionale
4) Definizione agevolata degli accertamenti doganali
5) Non versare Iva, anche se poi saldata, è comunque reato
6) Aperture nuove partite Iva in flessione del 2,4%
7) Fatturazione elettronica: i Commercialisti chiedono nuovamente l’introduzione graduale
8) INL: sanzione per retribuzioni pagate senza strumenti tracciabili e lavoro “nero”
9) Accertamento: no all’emissione della nota di variazione in aumento, si al rimborso dell’Iva pagata ma non dovuta
Articolo riservato agli abbonati

Il Provvedimento n. 291241 del 05/11/2018 ha introdotto un nuovo obbligo in capo agli intermediari: Il Registro Cronologico dei moduli per il conferimento/revoca delle deleghe all'utilizzo dei servizi di Fatturazione Elettronica. Passando al problema: quando sussiste tale obbligo? Scopriamolo insieme al Dott. Luca Salvetti
Articolo ad accesso libero

In collaborazione con Agenzia Entrate-Riscossione ci pregiamo di presentare un nuovo strumento al servizio dei contribuenti e dei professionisti del settore: Prenota ticket. La collaborazione di Commercialista Telematico con Agenzia Entrate-Riscossione avrà lo scopo di tenere costantemente aggiornati i nostri lettori in merito ai tanti servizi che l'Agenzia si impegna ad implementare per agevolare i contribuenti nell'espletamento dei molteplici adempimenti; l'intervento di Commercialista Telematico potrà essere di aiuto per creare un rapporto più diretto tra l'Agenzia e gli utenti della rivista
Articolo ad accesso libero


Dedichiamo questo numero di FISCUS alla "pace fiscale" ed alle novità del D.L. 119/2018 (Decreto Fiscale) in attesa di conversione.
INDICE DEGLI ARTICOLI
Le tappe della manovra fiscale
Decreto Legge 23 ottobre 2018, n. 119 - Disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria
Rottamazione ter e precedenti definizioni: come e chi “ritorna in gioco”
La definizione dei Processi Verbali di Constatazione
Definizione agevolata degli accertamenti con adesione: tra tempi stretti e dubbi interpretativi
Possono beneficiare della chiusura agevolata solo le liti “aventi ad oggetto atti impositivi”
I termini della definizione delle controversie tributarie
Articolo riservato agli abbonati

1) Riforma della crisi d’impresa e dell’insolvenza
2) Licenziamenti ingiustificati: spetta al giudice determinare l’indennità risarcitoria
3) Sanatoria anche per Imu e Tasi?
4) Commercialisti: ecco le nuove modalità di gestione della PEC
5) Definizione agevolata 2000/1: rate scadute e nuovo termine al 7 dicembre 2018
6) Reddito di cittadinanza: il 63% andrà al Sud
7) Pensionati residenti all’estero: richiesta/revoca delle detrazioni per carichi familiari
8) Nuove indicazioni operative sull’utilizzo delle variabili retributive nel flusso UniEmens: precisazioni INPS
9) Definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento: approvate le disposizioni di attuazione
10) Azione esecutiva antieconomica: è possibile la variazione in diminuzione
Articolo riservato agli abbonati

Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it