Gli adempimenti burocratici per avviare l’attività agrituristica

Imprenditore agricolo professionale (IAP) società  agricola e agriturismo: Gli adempimenti burocratici per avviare l’attività agrituristicaGli adempimenti burocratici per avviare l’attività agrituristica

Requisiti operatore agriturismo – requisiti per avviare attività di agriturismo

L’attività agrituristica è riservata esclusivamente agli imprenditori agricoli, cioè a coloro che svolgono attività di coltivazione, allevamento di animali, silvicoltura.

L’attività agrituristica consiste fondamentalmente in quattro tipi di servizio che possono essere svolti anche singolarmente:

    • allestimento di alloggi per soggiorno;
    • somministrazione di pasti e di bevande costituiti almeno in parte da prodotti propri;
    • allestimento di aree attrezzate per il campeggio;
    • organizzazione di attività ricreative, sportive, culturali e didattiche.

Le regole per lo svolgimento di tali attività sono fissate da leggi regionali, coordinate da una legge-quadro dello Stato (la l. 20 febbraio 2006, n. 96), fermo restando che le attività agrituristiche devono essere tutte connesse all’attività agricola, cioè finalizzate sempre alla migliore valorizzazione delle risorse agricole (edifici esistenti e non più utili alla conduzione del fondo, prodotti aziendali, ambiente naturale, risorse culturali del luogo).

Per esercitare l’attività agrituristica occorre la presentazione della comunicazione di inizio attività.

L’operatore agrituristico deve:

  • presentare la SCIA;
  • registrare gli ospiti in arrivo secondo le norme di pubblica sicurezza;
  • ottenere l’autorizzazione sanitaria per i locali di accoglienza e per quelli in cui si trattano generi alimentari;
  • dotarsi del piano aziendale di autocontrollo igienico sanitario previsto per il trattamento delle sostanze alimentari (se svolge attività di trasformazione dei prodotti o di ristorazione);
  • dotare di abilitazione sanitaria (libretto sanitario o frequentazione di corsi for- mativi, secondo norme regionali) le persone che si occupano dell’accoglienza e in particolare del trattamento di sostanze alimentari;
  • non costruire nuovi edifici, ma utilizzare esclusivamente edifici già esistenti in azienda e non più utili alla conduzione del fondo;
  • impiegare nella ristorazione la quota di prodotto proprio stabilita dalla Regione;
  • rispettare tutte le norme generali attinenti i diversi servizi che presta (es. fi- scali, smaltimento rifiuti, canoni televisivi, diritto d’autore per manifestazioni musicali, ecc.).

Disciplina amministrativa

L’imprenditore agricolo singolo o associato, che abbia intenzione di esercitare l’attività agrituristica, deve attenersi a una precisa disciplina amministrativa. La Regione ha il compito di stabilire criteri, limiti, obblighi, per lo svolgimento dell’attività agrituristica (art. 6).

Innanzitutto è necessario, come prerequisito, essere in regola con quanto previsto dagli artt. 442, 444, 513, 515 e 517 c.p. e dal d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159; in sintesi:

a) non aver riportato negli ultimi tre anni condanne con sentenza passata in giudi- cato per commercio di sostanze alimentari nocive, turbata libertà dell’industria e del commercio, vendita di prodotti industriali contraffatti, delitti in materia di igiene e sanità e di frode nella preparazione degli alimenti;

b) non risultare sottoposto alle misure di prevenzione previste nei confronti delle persone pericolose per la sicurezza e la pubblica moralità. L’accertamento dei requisiti penali viene comunque effettuato;

c) non essere mai stato dichiarato delinquente abituale.

Chi intende svolgere attività agrituristiche deve presentare al Comune, nel cui territorio è ubicata l’azienda, apposita SCIA attestante il possesso dei requisiti igienico-sanitari dei locali e degli spazi destinati allo svolgimento dell’attività di impresa, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Alla SCIA devono essere allegati i seguenti documenti:

  • descrizione dettagliata, comprensiva di elaborati grafici, dei locali, delle…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it