Acquisto e vendita di autovettura: aspetti fiscali

Acquisto e vendita di autovettura: aspetti fiscaliLa detrazione dell’Iva sull’acquisto di autovetture è disciplinata dall’articolo 19-bis1, D.P.R. 633/1972. Secondo il disposto del menzionato articolo l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione di veicoli stradali a motore e dei relativi componenti e ricambi è ammessa in detrazione nella misura del 40% se tali veicoli non sono utilizzati esclusivamente nell’esercizio dell’impresa, dell’arte o della professione.

Attenzione. Tale disposizione non viene applicata quando i sopracitati mezzi formano oggetto dell’attività propria dell’impresa nonché per gli agenti e rappresentanti di commercio.

Prima di proseguire è opportuno dare una definizione di veicoli stradali. Per veicoli stradali a motore si intendono tutti i veicoli a motore, diversi dai trattori agricoli o forestali, normalmente adibiti al trasporto stradale di persone o beni la cui massa massima autorizzata non supera 3.500 kg e il cui numero di posti a sedere, escluso quello della detrazione dell’Iva è quindi ammessa nel solo limite del 40%, limite forfettario che trova applicazione qualora si presuma che l’auto venga impiegata sia ai fini aziendali sia personali.

Pertanto, ne deriva che il limite non trova applicazione nel caso in cui si possa dimostrare la totale inerenza del costo alla attività di impresa o professionale, onere spettante chiaramente al contribuente. Il trattamento Iva è rivolto non solo all’acquisto del bene ma anche alle spese per prestazioni di servizi relative ai veicoli – esempio: spese di manutenzione e riparazione, pedaggi, acquisto di carburanti e lubrificanti, etc.

Quindi, fatte queste precisazioni iniziali possiamo dire che ai fini Iva la detrazione dell’imposta in sede di acquisto sarà la seguente:

  • veicoli stradali a motore per trasporto persone o beni non superiore a 3.500 kg o con almeno 8 posti oltre quello del conducente, trattori, veicoli oggetto di produzione o commercio da parte del contribuente o senza i quali non può svolgere l’attività. Detrazione ammessa al 100%;
  • veicoli stradali a motore per trasporto persone o beni di massa inferiore a 3.500 kg e con 8 posti massimo più il conducente. Detrazione ammessa al 40.

Fiscalmente, invece, in merito alla deduzione del costo di acquisto delle autovetture occorre fare riferimento all’articolo  164, Tuir il quale prevede la deduzione del costo nella misura del 20% relativamente alle autovetture e autocaravan ciclomotori e motocicli usati promiscuamente.

La percentuale è elevata all’80% per i veicoli utilizzati dai soggetti esercenti attività di agenzia o di rappresentanza di commercio. Per gli esercenti di arti e professioni in forma individuale, la deducibilità è ammessa, nella misura del 20%, limitatamente ad un solo veicolo; nel caso che  l’attività è svolta da società semplici e da associazioni la deducibilità è ammessa soltanto per un veicolo per ogni socio o associato.

Non si tiene conto nella determinazione della percentuale di deduzione della parte di costo di acquisizione che eccede 18.075,99 euro per le autovetture e gli autocaravan (elevati a 25.822,84 euro) .

Nel momento in cui una società, un imprenditore o un professionista decide di vendere la propria  autovettura, è necessario individuare la corretta disciplina da applicare ai fini Iva. Pertanto, al fine di stabilire il corretto trattamento Iva della cessione dell’autovettura , va innanzitutto verificata la detrazione Iva operata al momento dell’acquisto.

Le fattispecie che si possono presentare sono  le seguenti:

  • Iva integralmente detratta all’atto dell’acquisto. In questo caso, che si può presentare con riferimento ai veicoli utilizzati esclusivamente nell’esercizio dell’attività o nel caso di agenti e rappresentanti di commercio, l’intero corrispettivo pattuito per la relativa cessione del veicolo va assoggettato ad Iva con aliquota ordinaria;
  • Iva integralmente non detratta all’atto…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it