Voucher PMI: 100 milioni per la digitalizzazione

Il MISE, con DM del 24 ottobre 2017, fornisce le indicazioni operative necessarie all’ottenimento del contributo economico erogato sotto forma di voucher per l’acquisto di hardware, software e servizi specialistici finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico. Due condizioni: il contributo non deve superare i 10mila euro; il contributo non può superare il 50% della spesa sostenuta. Le spese saranno ammesse se consentiranno
di: migliorare l’efficienza aziendale; modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro; sviluppare soluzioni di e-commerce; fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare; realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.


Partecipa alla discussione sul forum.