Studi di settore: nuova attività prevalente causa di esclusione


Nella circolare 8/E – Agenzia delle entrate –  si parla anche di cause di esclusione dagli studi di settore riferiti a società con multiattività. Nello specifico, una società che nel corso del 2011 ha iniziato una nuova attività, inizialmente secondaria ma che al termine dell’esercizio diventa prevalente in termine di ricavi, si può considerare esclusa dagli studi di settore indicando come causa “periodo di non normale svolgimento dell’attività”. In merito agli obblighi dichiarativi, l’art.1, c. 9, legge n. 296/2006 ha previsto la compilazione del modello per l’applicazione degli studi di settore anche per i soggetti esclusi dall’applicazione degli stessi in conseguenza di un periodo di non normale svolgimento dell’attività. Il modello utilizzabile è quello afferente lo studio di settore relativo all’attività per la quale si sono conseguiti i maggiori ricavi/compensi durante il periodo d’imposta considerato, prescindendo dalla circostanza che detta attività sia quella iniziata o cessata.


Partecipa alla discussione sul forum.