STUDI DI SETTORE: lettere di avvertimento ai contribuenti


Visto il successo ottenuto la scorsa primavera, quando 114mila avvisi furono recapitati ai contribuenti italiani circa la possibilità di essere sottoposti ad accertamento per non congruità agli studi di settore, che determinarono un incremento del gettito pari a 410milioni di euro, con crescite di ricavi ed imponibili, le Entrate si preparano al bis. Infatti, prima delle prossime dichiarazioni 2008, ed entro il tempo utile per il ravvedimento operoso, è allo studio una nuova serie di invii, che prevede, questa volta, di toccare quota 400mila contribuenti.


Partecipa alla discussione sul forum.