STUDI DI SETTORE: il mancato adeguamento è da giustificare nelle note

I contribuenti che sono ancora alle prese con gli studi di settore di Unico 2009 possono decidere di non adeguarsi se le risorse finanziare scarseggiano, o se ritengono che il software Gerico non sia “adeguato” alla propria condizione soggettiva. I correttivi congiuntarali non sono bastati a limare il divario studio-condizione propria dell’impresa. All’uopo l’Agenzia ha promesso di rivedere ancora per il 2009 i correttivi. Nel frattempo si è alle prese con la decisione se adeguarsi o meno. Uno strumento che vuole venire incontro alle esigenze del contribuente è la rateazione dell’Iva derivante dallo studio 2009. Spesso succede che un’adeguamento allo studio non sia consono alla singola situazione, probabilmente per malfunzionamenti del software o errate approssimazioni. Nel caso, l’Agenzia ha ribadito che non c’è alcun obbligo di adeguamento per il contribuente che non si riconosce “fiscalmente” nella stima data. Per giustificare questa, e le altre situazioni legate alla peculiarità della condizione del contribuente, è consigliato inserire delle “spiegazioni” ed “osservazioni” nella sezione note dello studio.


Partecipa alla discussione sul forum.