Stent coronarici con Iva al 4%

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 72/E del 3 agosto 2015, ha affermato che i dispositivi necessari per impiantare stent coronarici rientrano tra quelli che costituiscono “parti, pezzi staccati ed accessori esclusivamente destinati” agli apparecchi da inserire nell’organismo per compensare una deficienza o un’infermità (punto 33 della tabella A, parte II, del Dpr 633/1972), per i quali è prevista l’applicazione dell’aliquota ridotta del 4%.


Partecipa alla discussione sul forum.