Spesometro: Agenzia “tollerante” sulle sanzioni


Il Direttore dell’Agenzia Attilio Befera ha anticipato la linea morbida in materia di sanzioni riguardo le piccole tardività nella spedizione dello spesometro. E ciò per compensare la tardiva pubblicazione del modello polivalente avvenuta il 10 ottobre scorso rispetto all’imminente scadenza per l’invio dei dati 2012 fissata per il prossimo 12 novembre per i soggetti obbligati che effettuano le liquidazioni mensili dell’IVA. Qualche giorno di ritardo nell’invio, la mancata barratura delle caselle che indicano la presenza di un’operazione particolare o il numero non esatto di operazioni aggregate dovrebbero rientrare tra gli errori sui quali l’Amministrazione Finanziaria non “dovrebbe” applicare sanzioni. Si resta in attesa di indicazioni ufficiali.


Partecipa alla discussione sul forum.